"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia individua gruppi di terroristi dell’ISIS nelle vicinanze della base USA di Al-Tanf

Il ministro degli Esteri russo Serguéi Lavrov spera che le truppe degli Stati Uniti abbandonino quanto prima il sud della Siria, in particolare la zona di Al-Tanf, e segnala che in questa zona si è riscontrato un aumento delle attività di vari gruppi collegati con l’ISIS (Daesh in arabo).
Lavrov, il quale ha ripetutamente affermato che soltanto le forze del Governo siriano dovrebbero trovarsi nella zona sud della Siria in cui sono adesso presenti le truppe USA, ha indicato che la Russia e gli Stati Uniti stanno portando avanti un dialogo a livello diplomatico e militare sulla situazione nella regione di Al-Tanf, dove Washington dispone di una base realizzata illegalmente senza alcun permesso del Governo di Damasco.

“Siamo testimoni di un numero sempre maggiore di gruppi armati che arrivano in questa regione, incluso il campo dei rifugiati di Rubkan , che secondo le nostre informazioni, si trova collegato direttamente cn l’ISIS e con altre strutture estremiste”, ha dichiarato.
In questo senso, Lavrov è tornato a richiamare l’attenzione degli USA, nell’indicare che si aspetta che le informazioni circa la ritirata delle truppe statunitensi dalla base siriana di Al-Tanf si vadano concretizzando e che i militari – considerati aggressori dalla Siria – abbandonino l’area, visto che “la presenza militare in quella zona non ha alcun senso” e non corriponde a quanto concordato su come ridurre e organizzare la descalation delle tensioni nel sud della Siria.

Base USA Al Tanf con terroristi protetti da USA

L’alto diplomatico ha ricordato che il principio di accordo sullo stabilimento di una zona di “de-escaletion” nel sud est della Siria presupponeva una “eventuale” ritirata di tutte le forze straniere da questa regione.
La Russia ha denunciato a suo tempo che gli Stati Uniti, che occupano una zona di 34 miglia intorno alla loro base militare di Al -Tanf, stavano addestrando e dando rifugio ai terroristi ed a gruppi armati opppositori nelle zone vicine a questa città siriana.

Il campo di Rubkan, ubicato nella provincia di Homs, si trova al sud di Al-Tanf e all’interno della zona che occupavano gli USA nella frontiere sirio-giordana. Questo campo accoglie circa 75.000 profughi, tra i quali vengono arruolati elementi ribelli dalle organizzazioni jihadiste. Il tutto avviene sotto la supervisione delle truppe USA.

Nota: Le prove del coinvolgimento degli USA con le formazioni jihadiste sono ormai documentate e provate in innumerevoli casi e oltretutto sembra certo che lo stesso comando USA stia attivandosi per trasferire questi elementi jihadisti da una zona all’altra della Siria.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: L.Lago

*

code

  1. Mardunolbo 3 mesi fa

    Bombardarli e distruggere la base con tutti gli uomini dentro, anzi raderla al suolo in modo che tutto ritorni al deserto !
    Le esitazioni promuovono le canaglie…

    Rispondi Mi piace Non mi piace