LA RUSSIA IMPIEGA NAVI DA GUERRA PER PROTEGGERE LE OPERE DI COMPLETAMENTO DEL NORD STREAM 2

Mentre il mercato mondiale dell’energia è in preda al panico , la Russia ha iniziato a impiegare le sue navi da guerra per garantire i lavori in corso di completamento del progetto del gasdotto Nord Stream 2.

Le navi da guerra russe stanno apparentemente scortando la nave di posa di tubi ,Akademik Cherskiy, che risulta coinvolta nella fase finale del lavoro di Nord Stream 2, durante la sua rotta dall’Oceano Indiano al Mediterraneo.

Il Nord stream 2 è un nuovo gasdotto di esportazione dalla Russia all’Europa attraverso il Mar Baltico. Di recente, questo è stato preso di mira da una serie di operazioni statunitensi che hanno minato i lavori di completamento dell’oleodotto costringendo una società svizzero-olandese a ritirare le sue navi per posare tubi sottomarini, per effetto delle sanzioni USA contro il gasdotto.
Secondo i dati open source , le navi da guerra russe hanno adattato i loro programmi di spiegamento in modo da essere da scorta nelle vicinanze della suddetta nave per la posa di condotte.

Pertanto, le navi da guerra della Marina russa sarebbero in grado di garantire il passaggio sicuro della nave Gazprom verso il Mar Rosso e il canale di Suez.
Uno dei punti notevoli delle attività navali russe è lo Sri Lanka. Il comportamento della Marina russa dimostra che Mosca si aspetta che alcune terze parti possano intraprendere azioni aggressive contro la nave posatubi, Akademik Cherskiy (ad esempio – per sequestrarla), nel tentativo di impedire la sua partecipazione al completamento del Nord Stream 2.

Nord Stream 2 Lavori


La Russia ha preso le sue precauzioni in merito e non si fida di lasciare senza scorta le sue navi civili per l’opera di posa tubi sul fondo del mare.

Il mondo è entrato ufficialmente in un’era della competizione politica del potere. Gli USA vogliono impedire il completamento dell’opera che servirà a portare i gas russo in Germania e Austria.

Fonte: South Front https://southfront.org/russia-employs-warships-to-secure-nord-stream-2-completion-works/

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

3 Commenti

  • Egidio
    10 Marzo 2020

    Non vorrei essere nei panni di Putin e dover decidere se aspettare che l’impero attacchi o attaccare prima per sorprenderlo, perché siamo belli a situazioni de 1939, l’impero prima o poi attaccherà di sicuro e l’alternativa alla guerra può essere solo la resa…

  • ouralphe
    11 Marzo 2020

    I Russi non combatteranno mai più sul loro territorio. Non hanno dimenticato Napoleone e Hitler, a differenza degli stolti occidentali. Se capiranno che non ci sono alternative alla guerra ci faranno piovere in testa tutto quello che hanno.

Inserisci un Commento

*

code