La Russia ha messo in guardia la NATO e l’Ucraina contro passi avventurosi in Transnistria

Il ministero degli Esteri russo ha messo in guardia gli Stati Uniti, la NATO e l’Ucraina contro le provocazioni in Transnistria

MOSCA, 24 febbraio – RIA Novosti.
Mosca mette in guardia gli Stati Uniti, la NATO e l’Ucraina contro eventuali avventure in Transnistria – ha affermato il ministero degli Esteri russo in una nota.
Il dipartimento ha ricordato che il ministero della Difesa ha registrato un aumento della forza militare e di mezzi vicino al confine ucraino-pridnestroviano (Pridnestrovie è la traslitterazione dal russo di Transnistria ndr.).

“Mettiamo in guardia gli Stati Uniti, i paesi membri della NATO e i loro protetti ucraini contro eventuali passi avventurosi”, hanno affermato i diplomatici.
Il ministero degli Esteri ha evidenziato d’essere favorevole alla risoluzione di eventuali problemi attraverso mezzi politici e diplomatici. Ma, ha sottolineato il ministero, nessuno dovrebbe dubitare che in caso di provocazione da parte del regime di Kiev, le Forze Armate russe risponderanno e proteggeranno adeguatamente i propri connazionali, il contingente di Peacekeeping e i depositi militari della Pridnestrovie.

Transnistria, simbolo. Foto di Eliseo Bertolasi

“Qualsiasi azione che rappresenti una minaccia per la loro sicurezza sarà considerata, in conformità con il diritto internazionale, come un attacco alla Federazione Russa”, ha concluso il ministero degli Esteri.

La Transnistria, i cui abitanti sono per il 60% russi e ucraini, ha chiesto la secessione dalla Moldavia ancora prima del crollo dell’URSS, temendo che sull’onda del nazionalismo la repubblica si sarebbe unita alla Romania. Nel 1992, dopo un tentativo infruttuoso delle autorità moldave di risolvere il problema con la forza, la regione è praticamente diventata un territorio fuori dal controllo di Chisinau.
La pace nella zona del conflitto è garantita da forze congiunte di Peacekeeping, compresa una forza di rapido intervento dell’esercito russo, erede della 14° Armata, trasferita sotto la giurisdizione della Russia dopo il crollo dell’URSS.

Fonte: https://ria.ru/20230224/pridnestrove-1854130441.html

Traduzione di Eliseo Bertolasi
Foto © Eliseo Bertolasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus