La Russia ha lanciato un massiccio attacco sulle posizioni dei filoturchi in Libia


I caccia bombardieri russi MiG-29 hanno bombardato con successo un intero esercito di jihadisti turchi presenti in Libia.

Nonostante il fatto che le ostilità sul territorio della Libia siano state fermate con successo – gli scontri non erano praticamente stati registrati per diversi mesi, si è saputo di un attacco senza precedenti degli aerei da combattimento MiG-29M / M2 e degli aerei Mirage 2000 dell’aeronautica militare egiziana.

L’attacco è stato effettuato nella zona di confine, mentre, si presume che gli aerei non sono entrati nello spazio aereo libico, ma si segnala che a seguito dell’attacco sono stati annientati centinaia di militanti, distrutti decine di pezzi di equipaggiamento, magazzini con armi, ecc..

Inoltre, secondo alcuni in base alle informazioni ottenute, uno dei motivi degli attacchi è stato il dispiegamento da parte della Turchia di sistemi di difesa aerea, che in futuro potrebbero creare problemi agli attacchi dell’Egitto.

https://www.youtube.com/watch?v=4luT9ObUi7k

Come si è scoperto, gli attacchi sono stati effettuati non solo sul territorio della Libia, ma anche sul territorio dello stesso Egitto, dove, oltre ai jihadisti turchi, si trovano anche le posizioni dei terroristi dello “Stato islamico” (gruppo terroristico ufficialmente bandito nella Federazione Russa – ndr).

“Il ministero della Difesa egiziano ha pubblicato un video dei suoi attacchi aerei contro gruppi islamisti nella parte occidentale del Paese vicino al confine con la Libia. Il filmato mostra come l’aeronautica militare egiziana stia compiendo numerosi raid aerei su gruppi dei miliziani, sui loro veicoli e rifugi, colpendo con successo con munizioni di precisione.

Convoglio di terroristi filoturchi in Libia

Va notato che la lunghezza del confine libico-egiziano è di 1115 km. Attraverso di esso, i jihadisti dell'”ISIS” (un gruppo terroristico bandito in Russia – ndr) e altri gruppi radicali penetrano dalla Libia in Egitto. Ogni anno, l’esercito egiziano distrugge fino a 500 veicoli diversi sui quali i miliziani tentano di entrare in Egitto o di trasportare armi e munizioni “, ha riferito il Reporter. Questo rende importante per l’Egitto controllare quanto accade nella confinante Libia che può rappresentare un grave pericolo di infiltrazione terrorista nel grande paese arabo.

Gli esperti ritengono che in connessione con gli attacchi aerei egiziani, la situazione in Libia potrebbe destabilizzarsi di nuovo.

Fonte: Avia Pro.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM