La Russia ha lanciato attacchi di ritorsione sul territorio ucraino in risposta all’attacco a Belgorod

Dopo l’attacco missilistico a Belgorod, la Russia ha lanciato attacchi di ritorsione sul territorio ucraino, coprendo un’ampia area geografica. A seguito di questi attacchi non sono state colpite solo le zone di confine e Kharkov, ma quasi l’intero territorio dell’Ucraina centrale, orientale e meridionale. Si informa che in serata intorno alle 22 sono suonate le sirene dei raid aerei

Le forze armate russe hanno utilizzato droni kamikaze per gli attacchi. Lo Stato Maggiore Generale delle Forze Armate dell’Ucraina (AFU) ha segnalato la comparsa di un gran numero di droni avvistati sia nel sud che nel nord dell’Ucraina. Tra le città colpite dagli attacchi russi figurano Zaporozhye e Kharkov, nonché la capitale dell’Ucraina, Kiev. Sono stati segnalati attacchi anche nelle regioni di Odessa e Nikolaev.

A Kharkov sono state registrate una serie di esplosioni e sono stati colpiti impianti industriali. A Kiev non vengono forniti dati esatti sulla distruzione, ma si nota che gli obiettivi sono stati colpiti. Secondo le informazioni provenienti dalle risorse di monitoraggio ucraine, veicoli aerei senza pilota (UAV) del tipo “Geran” hanno attaccato anche Chornomorsk nella regione di Odessa e l’aeroporto di Starokonstantinov nella regione di Khmelnytsky.

Inoltre, nella regione di Kiev, Kharkov e Zaporozhye, è stato registrato un gran numero di UAV diretti al nord della regione di Kiev e verso la regione di Zhytomyr.


Fonte: avia.pro/news/

Traduzione: Mirko Vlobodic

5 commenti su “La Russia ha lanciato attacchi di ritorsione sul territorio ucraino in risposta all’attacco a Belgorod

  1. Si ok , come abbiam letto da due anni a questa parte attacchi aerei , la domanda è perchè se l’esercito Russo è concentrato nella liberazione del Donbass e nel proteggere la Crimea , perchè non avanza in maniera tale da “denazificare” e “de-natoizzare” le aree da cui partono questi attacchi? Ci si chiede sgomenti leggendo i forum dei cittadini russi nel mondo.

  2. Forse colpire il nord e nord ovest….dove ci sono il grosso della Nato ukraina avrebbe più senso….ma si fa molto timidamente e sporadicamente…..magari dopo 2 anni le cose erano diverse….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM