La Russia ha iniziato a inviare ai paesi occidentali fatti sui crimini delle Forze Armate ucraine

D

di Kamaeva Anna

Il Consiglio per i Diritti Umani  (Sovet po Pravam Celoveka) ha iniziato a inviare ai paesi occidentali testimonianze secondo le quali, contro cittadini i ucraini vengono compiuti crimini nella sfera dei diritti umani. L’obiettivo della Russia è mostrare al mondo intero come i militari delle Forze Armate ucraine e i membri dei battaglioni nazionalisti stiano usando violenza sulla popolazione civile.

Valerij Fadeev, capo del Consiglio per i Diritti Umani, ha già riferito che la Russia si sforzerà di rompere il blocco dell’informazione dell’Occidente:

“Tra gli esempi – le immagini degli insegnati morti per il bombardamento della scuola N50 a Gorlovka da parte delle Forze Armate ucraine, il posizionamento del lanciarazzi multiplo Grad e di altre attrezzature militari delle Forze Armate ucraine in una zona residenziale di Kharkov, la collocazione di militari ucraini nel cortile di scuole e asili, e molto altro”.

L’immagine che il pubblico e le autorità dei paesi occidentali hanno di fronte è distorta, quindi le ragioni dell’operazione militare della Federazione Russa in Ucraina non possono essere considerate in maniera oggettiva.

I materiali verranno inviati personalmente indirizzati a personalità occidentali, ai principali media mondiali, a diplomatici e deputati del Consiglio europeo, ecc.

Fonte: https://u-f.ru/news/society/u19761/2022/03/05/332447

Tradotto da Eliseo Bertolasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM