APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

La Russia ha consegnato ufficialmente il sistema S-300 alla Siria

BEIRUT, LIBANO (20:45) – Il sistema di difesa aerea S-300 e decine di pezzi hardware aggiuntivi sono stati consegnati all’esercito siriano per aumentare la sicurezza del personale russo nel paese, come lo stesso ministro della Difesa russo, Sergey Shoigu, ha riferito al presidente Vladimir Putin.

Qualche minuto fa, il ministero della Difesa russo ha annunciato di aver ufficialmente terminato le consegne del sistema di difesa aerea S-300 alla Siria.

Secondo la dichiarazione del ministero della Difesa russo, l’esercito siriano è ora in possesso del sistema S-300 per la prima volta nella sua storia e potrà difendere efficacemente il suo spazio aereo.

Il ministero della Difesa russo ha confermato di aver consegnato 49 sistemi di hardware alla Siria per soddisfare la promessa fatta dalla Russia di rifornire Damasco con il sistema S-300.L’addestramento degli equipaggi siriani S-300 richiederà circa 3 mesi.

Il ministro della Difesa ha aggiunto che la Russia ha notevolmente potenziato il sistema di guerra elettronica. Ora ci sono due zone: la zona vicina – entro 50 km e la zona lontana – fino a 200 km dalle principali direzioni degli attacchi israeliani in Siria.

Postazione S-300 in Siria

La Russia ha anche avviato la creazione di una rete non collegata per coordinare i mezzi e le misure di difesa aerea russi e siriani. La consegna delle attrezzature e l’addestramento dei militari siriani sono attualmente in corso. La rete di difesa aerea unificata dovrebbe essere istituita entro il 20 ottobre.

Il sistema di difesa aerea S-300 è un importante potenziamento per l’esercito siriano rispetto al precedente sistema missilistico S-200.

Fonte: South Front

Traduzione: Sergei Leonor

*

code

  1. mondo falso 2 settimane fa

    fatti sotto israele

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ubaldo Croce 2 settimane fa

    E adesso vedremo se gli israeliani li
    bombardano….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. atlas 2 settimane fa

    chi tocca la Siria MUORE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mardunolbo 2 settimane fa

    ERA ORA !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Leopardo 2 settimane fa

    Per i giudei, i gelati sono finiti. Adesso si cagano
    sotto. Altro che maciullare poveri disgraziati
    armati di fionde. Al primo aereo con la stella di
    Davide che viene giù, stappo lo spumante. Al
    secondo, stappo lo champagne.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 2 settimane fa

      io mi auguro sia poco prima delle 17 di Domenica ora tunisina. Sarò da poco arrivato lì (in sha Allah/se vuole Dio) e so dove fare tappa e a chi tappare la toppa

      ognuno festeggia a modo suo

      se poi vince il Napoli contro il Sassuolo (più o meno la stessa ora) avrò tanti di quegli orgasmi che forse muoio e non mi leggerete più

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mosca tze tze 2 settimane fa

    Era l’ora che i russi mettessero i siriani in grado di rispondere alle provocazioni assassine d’israel
    Chiaramente senza la supervisione russa i siriani se li farebbero distruggere nel volgere di una stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. amadeus 2 settimane fa

    E come disse ai confinanti: mo so cazzi tua !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SEPP 2 settimane fa

      E se questi missili sono programmati per non abbattere gli aerei di sion?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 2 settimane fa

        e se il sole sorgesse da ovest ? E se la Boldrini morisse ora e Berlusconi pure ? E se muore adesso Napolitano insieme a Mattarella ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. amadeus 2 settimane fa

    Se la Russia li desse anche ai Palestinesi che ne hanno bisogno più del pane, si guadagnerebbe la stima del mondo dei giusti . Questo metterebbe fine alla mattanza !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Mardunolbo 2 settimane fa

    da sbrodolarsi di gioia (guardare il filmato, non su you-tube):
    https://www.rt.com/news/440175-s300-delivery-syria-video/

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Idea3online 2 settimane fa

    E’ solo un altro pezzo che conferma che l’Asse del Sud o Regno del Sud, si stia preparando alla madre di tutte le guerre. L’obiettivo di Putin e far convergere ad un unica strategia sunniti e sciiti…….per indebolire il sistema del CAOS costruito dagli USA. Probabilmente l’obiettivo sarà raggiunto, ed gli USA per rimanere in sella alla guida del mondo saranno pronti a far saltare il banco del debito…..la Russia ha stravinto in Medio Oriente e tutto questo in pochi anni….più gli anni passano e più gli USA diventeranno aggressivi, mostreranno la loro vera natura predatrice al mondo intero, e noi ci renderemo conto che sono l’Impero più potente mai esistito sulla terra, ma la Russia e la Cina non consegneranno il mondo ad un solo Padrone ed e così che forse vedremo con i nostri occhi l’Apocalisse, o meglio il 2° Cavaliere al galoppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 2 settimane fa

      non vedo quali profezie ne possano scaturire. Tanto varrebbe cercarle nei foglietti dei baci Perugina eh ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace