La Russia ha avvertito l’Occidente delle conseguenze del pompaggio di armi all’Ucraina

La Russia ha messo in guardia l’Occidente sulle conseguenze del pompaggio di armi in Ucraina | Primavera russa
Il pompaggio di armi a Kiev porta l’Occidente sempre più vicino a essere considerato da Mosca come una parte in conflitto, questo è irto della possibilità di uno scontro militare diretto di potenze nucleari, Konstantin Vorontsov, vice capo della delegazione russa, vicedirettore della Intelligence Laboratory, Moscow Institute of Physics and Technology. Questo ha affermato il ministero degli Esteri russo in una riunione del Primo Comitato dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Secondo lui, l’Occidente sta perseguendo sempre più un percorso di confronto aperto con la Russia, che ha provocato una crisi intorno all’Ucraina. Come ha sottolineato il diplomatico, dichiarazioni sulla necessità di sconfiggere la Russia sul campo di battaglia e sulla sconfitta strategica, pompando armi al regime criminale di Kiev, inclusi sistemi missilistici avanzati, fornendo informazioni e designazione di obiettivi per distruggere oggetti militari e civili difesi dalla Russia, coinvolgimento diretto di consiglieri e mercenari occidentali in operazioni militari che hanno portato alla morte di soldati e ufficiali russi, nonché di civili. “Tutto questo avvicina l’Occidente il più possibile al fatto che lo consideriamo parte di un conflitto armato con il nostro Paese”, ha sottolineato Vorontsov.

Blocco NATO Ucraina

“Questo è irto di escalation, fino a uno scontro militare diretto tra potenze nucleari con tutte le conseguenze catastrofiche che ne derivano”, ha detto Vorontsov, aggiungendo che Mosca considera una tale politica irresponsabile e distruttiva.

“Sembra che gli Stati Uniti e altri paesi della NATO siano giunti a credere di essere in grado di controllare pienamente l’escalation che provocano e di gestirla senza farsi del male. Questa è una chimera estremamente pericolosa”, ha detto il diplomatico.

Secondo lui, colpisce anche il cinismo di decisioni e azioni perfide contro la Russia, i suoi cittadini e i beni materiali da parte dell’Occidente. “È chiaro al mondo intero che l’Occidente non può essere definito un partner affidabile e il valore delle sue parole e delle sue promesse è zero. Questo è ciò da cui continueremo a procedere”, ha concluso.

Fonte: Источник: https://rusvesna.su/news/1664824673

Traduzione: Mirko Vlobodic

14 Commenti
  • Valerio T
    Inserito alle 00:30h, 04 Ottobre Rispondi

    Domanda, tra le tante cose dette da Putin e che i suoi sostenitori hanno ripetuto sino alla nausea, ci raccontava che l’invasione dell’Ucraina era stata una necessità per tenere lontana la NATO dai confini della Russia. Putin nella sua decisione di annettere 4 regioni ucraine si è limitato a quelle che stanno a sud, delle regioni che stanno ad est e che confinano con la Russia, manco un accenno, insomma, tenere lontana la NATO oggi non è più un problema, né per Putin né per quelli che lo sostengono?

  • TOR
    Inserito alle 01:02h, 04 Ottobre Rispondi

    i vostri avvertimenti come il ronzio delle mosche

    • Alessandro
      Inserito alle 02:38h, 04 Ottobre Rispondi

      Poi ti svegli tutto sudato… è evidente che di strategie militari ed armamenti ne sai davvero poco…. Ciao da un ex militare!

      • Valerio T
        Inserito alle 07:22h, 04 Ottobre Rispondi

        Tu sei uno di quelli che……. Putin se vuole prende Kiev in 3 giorni?

        • Jail to Valerio
          Inserito alle 07:51h, 04 Ottobre Rispondi

          ma se sei cosi coglione perchè’ vieni qui a farci ridere? voi ukro bots scarsi proprio e scemi come da manuale!

          • Valerio T
            Inserito alle 09:15h, 04 Ottobre

            Vengo qui perché mi piacciono i commenti dei filorussi, specialmente quando prendono le legnate. Sai che è stato catturato un russo arruolato il 21 settembre e fatto prigioniero il 27. Un bel record non c’è che dire, pensa che esercito può essere quello che in 6 giorni manda un pollo al fronte. Mi immagino gli ucraini fare il tiro al piccione con quei poveri disgraziati.

  • Lorenzo
    Inserito alle 08:17h, 04 Ottobre Rispondi

    Non riuscirò mai a capire come Putin non avesse previsto la fornitura massiccia di armi, uomini e mezzi a Kiev prima e durante l’operazione speciale

    • Valerio T
      Inserito alle 09:19h, 04 Ottobre Rispondi

      Non l’ha previsto perché è attorniato da persone compiacenti, incompetenti e servili, quanto di peggio per fare una guerra.

  • Tonio
    Inserito alle 08:47h, 04 Ottobre Rispondi

    Tramite i centomila della nato sul campo la ukroina continua la guerra . è stata decimata , ha perso cinquecentomila uomini rimpiazzati da truppe usa nato e polacchi e continua a massacrare poveri civili , le sue avanzate sono in villaggi disabitati. appena ce ne sara l’occasione gli iskander tattici tuoneranno!

  • Vlad
    Inserito alle 09:03h, 04 Ottobre Rispondi

    Consiglio alla Redazione di numerare gli articoli contenenti gli avvertimenti della Russia all’occidente sulle forniture di armi all’Ucraina e sulla continuazione dei bombardamenti sulle regioni separatiste così che uno possa leggere direttamente l’ultimo.
    Grazie

  • Gabriella
    Inserito alle 09:56h, 04 Ottobre Rispondi

    In quanto a persone compiacenti, incompetenti e servili, noi Italiani non ci batte nessuno

  • Jail To Valerio
    Inserito alle 11:27h, 04 Ottobre Rispondi

    naturalmente non credete alle cazzate di un volagare troll di open mezzasega incapace pure di allacciarsi le scarpe , sono stati decimati milioni di ukro pazzi per colpa del malato comico e dei coglioni come il troll ValeriA
    noto idiota del web gia asfaltato da tutti su sputnik , ora il coglione è in prova al cps di viale lucania con scarso esito! troll sei scarso e molto ingnornate.
    Poi si sa che le puttanate di uno scarsone pidiota naziUe sono ridicole!

  • Giusepoe
    Inserito alle 13:33h, 04 Ottobre Rispondi

    Come fare per rivedere Sputnik?? Grazie a chi vorrà darmi l’informazione

  • Gasparino
    Inserito alle 12:32h, 05 Ottobre Rispondi

    Certo è che se alle riflessioni . . dovrebbero anche cominciare a seguire i fatti. Le parole espresse non fanno una piega ma certo è che bisognerebbe avere le idee chiare e arsenali pieni per poter cominciare a mettere fuori uso in primis i satelliti spia e dare qualche esempio. Forse anche in Italia che con la scusa di Paese Fondatore UE non si accorgono i n/s Governanti che siamo all’inizio di una recessione acuta e stiamo tornando indietro di 60.anni peggio dell’ultima guerra. Altro che chiudere il livello dei condizionatori, il barzellettiere che l’ha detto doveva inserire frigoriferi, lavatrici, Tv ecc.. comprese stufette . . luci . Altro che condizionatori . . !

Inserisci un Commento