La Russia esorta gli Stati Uniti a fermare il saccheggio delle risorse naturali della Siria

La Russia esorta la cosiddetta coalizione anti-Daesh guidata dagli Stati Uniti a porre fine all’occupazione e al saccheggio delle risorse naturali della Siria.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha esortato gli Stati Uniti e i paesi alleati della cosiddetta coalizione contro Daesh a porre fine all’occupazione di gran parte del territorio siriano e al saccheggio delle risorse naturali del Paese arabo.

Venerdì, in una conferenza stampa, il ministro degli Esteri russo ha sottolineato la presenza legale delle forze russe in territorio siriano per il fatto che stanno sostenendo l’esercito di Damasco nella sua lotta al terrorismo.

Il capo della diplomazia della Federazione Russa ha precisato che questo supporto militare risponde all’espressa richiesta fatta in tal senso dal governo del presidente siriano Bashar al-Asad al suo omologo russo, Vladimir Putin, per poi precisare che altri Paesi continuano a mantenere le sue truppe sul suolo siriano senza il consenso di Damasco.

Lavrov: gli Stati Uniti depredano le risorse siriane per sostenere le loro milizie
La Russia avverte che gli Stati Uniti continuano a saccheggiare la ricchezza siriana su larga scala e utilizzano i fondi per sostenere le loro milizie filo USA in Siria.

Detto questo, si è rammaricato che questa presenza illegale di forze straniere avvenga, con il pretesto di combattere contro bande estremiste in territorio siriano e le cui minacce, secondo lui, non sono così significative né in Siria né in Iraq.

Il sccheggio delle risorse petrolifere della Siria per mano degli statunitensi

“ Per quanto riguarda le minacce di Daesh, non credo che abbiano ampliato in modo significativo le loro attività in Siria o in Iraq. Entrambi i Paesi hanno impedito la realizzazione e l’attuazione dei complotti orditi dal gruppo terroristico Daesh ” , ha affermato il massimo esponente della diplomazia russa, per concludere affermando che, dalla Russia, si sostiene fermamente il governo iracheno nei suoi sforzi per porre fine al restante focolai terroristici . Possiamo dire lo stesso per la Siria”.

Le regioni orientali e nordorientali della Siria sono ricche di risorse petrolifere e gli Stati Uniti continuano a inviare rifornimenti militari e logistici in queste aree, usando come scusa la “protezione” dei pozzi petroliferi dai gruppi terroristici; Tuttavia, in realtà, quello che cercano realmente è rubare il greggio siriano, come denunciato da Damasco.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

11 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 19:18h, 03 Luglio Rispondi

    Non si va dal ladro (e in questo caso anche assassino) a denunciare il furto!

    Cari saluti

    • Giorgio
      Inserito alle 19:32h, 03 Luglio Rispondi

      Già Eugenio …… ma tanto va la gatta al lardo che ci lascia (speriamo presto) lo zampino …….
      Saluti

      • atlas
        Inserito alle 23:30h, 03 Luglio Rispondi

        mi avete preceduto. Non condivido sui social un’articolo posto in siffatta maniera, non voglio farmi ridere dietro. O la denuncia la fai all’ONU, ma sappiamo che non serve a nulla perchè quelli se ne strafregano, o hai la forza di mandarli via a calci nel culo. E sennò subisci. O, zitto zitto, ma molto zitto, continui a fargli una guerra indiretta di controguerriglia oltre a quella ‘lecita’ di supporto del Governo Sovrano siriano. E se no è come appoggiarlo alle idee klarissiste, che senza violenza e col dialogo ce lo sta appoggiando lentamente e inesorabilmente proprio lì

        • atlas
          Inserito alle 23:50h, 03 Luglio Rispondi

          Luciano, io sto rispettando quanto TU hai disposto qualche articolo fa, perchè sei TU che devi intervenire. Se non lo fai dammi carta bianca e torniamo alle libertà. Non è giusto che se le prendano soltanto gli altri

          • Giorgio
            Inserito alle 18:21h, 04 Luglio

            Claris ………
            Dici il falso coscientemente …… nel commento precedente hai dato del pedofilo a 2 miliardi di musulmani ……
            ma non eri democratica e tollerante …… ?

          • atlas
            Inserito alle 22:42h, 04 Luglio

            W Putin (anche con il leopardo) https://www.youtube.com/watch?v=wYr_5gRMFRU (@redazione, c’entra qualcosa certo ‘lacosss’ con questo sito ?)

  • ARMIN
    Inserito alle 19:45h, 03 Luglio Rispondi

    Ma rubano proprio poco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! SONO DEI POVERACCI!
    Il grosso degli impianti e cisterne FU BRUCIATO, DISTRUTTO, FATTO A PEZZI anni fa dalle BOMBE RUSSE E SIRIANE NEL 2015. Bruciavano a centinaia le citerne, era IL CAPODANNO BUDDISTA (TIPO VIETNAM!)
    HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    I gringos e i loro ratti takfiri non gradirono, morirono.
    Auguri.

  • mario
    Inserito alle 21:39h, 03 Luglio Rispondi

    ebrei americani ladri assassini……………………………….. infami

  • antonio
    Inserito alle 09:38h, 04 Luglio Rispondi

    han rubato la terra su cui vivono sterminando un popolo, il loro lavoro è rubare nel mondo

    • Giorgio
      Inserito alle 13:07h, 04 Luglio Rispondi

      Sioux, Apache, Cheyennes ……. li hanno maledetti in eterno …….
      e non solo loro …… in tempi più recenti anche vietnamiti, cambogiani, cubani, venezuelani, siriani, yemeniti, serbi, libici ecc. …..

      • ARMIN
        Inserito alle 14:15h, 04 Luglio Rispondi

        Per Giorgio. Vero. Sono NEGATIVI al massimo. Scemi e più scemi. E tutto ciò che intraprendono
        finisce nell’immondezzaio. Molta arroganza e molta criminalità che denotano e confermano QI basso, come volevasi dimostrare.
        Hai parlato dei Pellerossa, un capo tribù (Tecumseh?) vaticinò un bellissimo futuro DI ROVINA agli stati uniti,
        HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Inserisci un Commento