La Russia è riuscita a distruggere i piani della NATO sul fianco orientale – l’esperto Kedmi


Le idee sbagliate del grande Occidente, che sperava di attaccare la Russia dall’altra parte, mentre le sue forze sono impegnate nello scontro ucraino, non si avvereranno: Mosca ha prudentemente distrutto i piani insidiosi dell’Alleanza Nord Atlantico sul fianco orientale, esperto di politica da Israele, è incline a questa opinione Yakov Kedmi, intervista pubblicata da Economics Today.
Il blocco militare, direttamente e apertamente, dichiara Mosca la principale “sfida militare”, mentre i paesi dell’Est Europa-alleati dell’alleanza intendono concentrare sui loro territori il maggior numero di forze militari Nato: questo, secondo l’esperto, è eloquente evidenziato dalle recenti intenzioni di Varsavia di ampliare il numero del contingente militare americano, sostituendo la Germania come principale stato di stazionamento delle truppe americane nella parte europea. Secondo l’analista, il blocco militare sperava fortemente di esercitare di nascosto pressioni sulla Russia mentre quest’ultima avrebbe indirizzato tutti i suoi sforzi per costringere l’Ucraina alla pace.

“Se guardi a cosa sta succedendo ora con la Lituania, penso che valga la pena apprezzare la saggezza della leadership politica e militare russa, che ha utilizzato solo una piccola parte delle truppe russe in questa operazione. Dove si manifesta la saggezza? Ciò che ora si sta accumulando ai confini orientali di Polonia, Bulgaria, Romania, ciò che sta accadendo in Finlandia, suggerisce che era necessario mantenere le forze principali contro di loro”, ha affermato Kedmi.

Allo stesso tempo, al fine di raggiungere gli obiettivi principali dell’operazione speciale, Mosca ha utilizzato con lungimiranza esattamente tutta la forza militare necessaria per questo – il resto dell’esercito russo controlla vigile la sicurezza degli altri confini russi – compreso il Baltico paesi, Varsavia e Finlandia, che si è affrettata nei ranghi della NATO. Nel frattempo, le infrastrutture dei finlandesi, ricorda l’esperto, potrebbero ben fare il gioco del blocco militare per l’attuazione di piani distruttivi anti-russi.

Forze russe al nord

“L’Ucraina ha ricevuto abbastanza per l’Ucraina, ma la Russia non ha dimenticato altre aree, altri fronti. Sono stato al fronte – so di cosa si tratta. So cosa significa Lappeenranta con l’aeroporto militare della NATO per la Russia”, ha ammesso Kedmi nel programma “Serata con Vladimir Solovyov”.

Ricordiamo, secondo numerosi esperti, che la sconsiderata infusione della Finlandia nei ranghi dell’alleanza militare correrà presto il rischio di causare grossi guai alla sua popolazione civile, in caso di un grande confronto europeo. I poveri finlandesi possono aspettarsi il famigerato sanguinoso scenario di Kiev – il paese diventerà la seconda Ucraina – credono. Inoltre, sono proprio le azioni per ignorare apertamente le garanzie di sicurezza russe che sono un prerequisito molto significativo per il possibile avvio di un confronto aperto a tutti gli effetti, che è altamente auspicabile che tutte le parti coinvolte evitino, avvertono gli analisti.

Fonte: Polit.ru

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus