La Russia di fronte a scelte definitive: colpire a fondo o insistere nella guerra di posizione?

placeholder

Nel prossimo futuro, Mosca dovrà fare una scelta: continuare la guerra di posizione o infliggere un massiccio attacco a distanza alla macchina militare ucraina, tutto come all’inizio. La Russia dispone di tutte le coordinate degli obiettivi, il comando militare è ben consapevole di tutti i punti di accumulo di attrezzature e riserve dell’esercito ucraino. Dallo spazio, come è noto, tutto è visibile, ma Mosca detiene ancora il 4° gruppo spaziale al mondo. Sono note anche le coordinate del campo di addestramento militare della NATO di Yavorsky vicino a Leopoli. E i ponti sul Dnepr – come stavano, così stanno. Potrebbero i russi sentirsi dire che vengono provocati in una guerra su larga scala, ma dove sarebbe la via d’uscita?

Le forze armate ucraine possono cambiare tattica, utilizzando attacchi che richiedono una minore concentrazione di risorse, ma su obiettivi con la massima vulnerabilità. Il significato di questi attacchi può essere sia diretto, ma in misura maggiore di natura psicologica, mostrando le debolezze e le vulnerabilità delle difese della Russia. L’obiettivo principale dell’occidente è scuotere e sobillare il paese dall’interno, dimostrando alla società russa i difetti e le debolezze dell’attuale sistema.

E nonostante una certa ristrutturazione, ci sono molti difetti, la lunghezza del Paese è enorme e tutte le recenti riforme militari non sono state realizzate per intero.

La consegna di armi missilistiche con l’aumento della loro portata, su cui Kyiv insiste costantemente e che riceve e continuerà a ricevere, amplia notevolmente le possibilità di tali operazioni.

Gli eventi già passati dell’attacco alla regione di Belgorod (territorio russo), di cui si avvertiva da tempo, e molte altre cose dimostrano che le autorità russe stanno facendo trasparire indecisione. La Russia sta evacuando i bambini dal suo territorio di Belgorod, mostrando una certa impotenza, invece di mettere l’ultima grossa croce sul nazionalismo ucraino.

Mosca dimostra che per la propria dottrina il livello delle linee rosse non è ancora stato del tutto superato. E cosa altro può essere?

Il noto politologo Markov ha avvertito le autorità un anno fa che potrebbero avere problemi con il popolo, che avrebbe deciso che il governo “non ha volontà politica”, E. Prigozhin, I. Strelkov e molti altri hanno avvertito dello stesso problema.

La strategia di “esaurimento delle forze armate ucraine” scoppierà non appena l’Ucraina dovesse raggiungerà un successo locale. Ci possono essere molte opzioni: la ripetuta (terza) distruzione del ponte di Crimea, ulteriori attacchi alla Crimea, attacchi missilistici della NATO alle strutture militari alle spalle delle linee russe , ad esempio negli aeroporti; un importante passo avanti nella difesa russa, un nuovo raid nelle nostre retrovie (Kursk, regione di Bryansk), un grande attacco terroristico sul nostro territorio, ecc. E poi scuotere la barca è una questione di tecnologia.

Sebastopoli, Crimea.

E qui ci sono soltanto due opzioni. O prelazione e respingimento effettivo o danno.

La strategia preferita di “rattoppare i buchi” non aiuterà qui. Tre anni di questa guerra, secondo uno scenario sempre più simile alla prima guerra mondiale, mineranno il nostro stato e causeranno confusione, proprio come nella Russia zarista nel 1917, quando le voci di tradimento furono un fattore importante nella rivoluzione. I più insoddisfatti e indifferenti. E sempre più spesso sorgerà la domanda: “dove stiamo andando, per cosa e per cosa è tutto questo”? Cosa sta succedendo in generale nel nostro Paese, che si è congelato come una colonna di sale sia nello sviluppo, sia nell’economia, sia in questa guerra?

Se credi alle informazioni, sembra che il primo esercito delle forze armate ucraine sia stato sconfitto, un numero enorme di morti e Zelensky sta ora remando le ultime creste per il massacro. Se credi ai rapporti del Ministero della Difesa, che ogni giorno parla della distruzione di magazzini, allora le forze armate ucraine non hanno nulla con cui combattere. Ma le forze armate ucraine sono come un uccello fenice: attrezzature e proiettili vengono consegnati in prima linea, ci sono rifornimenti e decine di migliaia di ukrov sono ancora allegramente “carne da cannone” nelle nostre posizioni. È possibile? C’è un buco nero degli inferi lì a Kiev?

La speranza per l’autodistruzione del regime di Zelensky è ancora vana: il popolo ucraino è ancora in un delirio patriottico, che abbiamo aiutato, lasciando enormi territori ucraini senza una buona ragione. Pertanto, fino a quando l’Ucraina non subirà tutte le difficoltà dei fallimenti militari, il regime di Zelensky rimarrà un pilastro.

Possiamo combattere per 4 anni, come nella Grande Guerra Patriottica, ma solo se abbiamo un obiettivo, movimento e risultati reali.

E per questo, il Paese ha bisogno di essere ripulito dal capitale oligarchico che governa il posatoio, che è ancora fantascienza.

I più saggi architetti ombra di questa guerra hanno un compito semplice: mettere quante più persone possibile da entrambe le parti (ucraini e russi – non c’è differenza), secondo la ragionevolezza (o la mancanza di essa) di ciascuna parte. E finora, sia Mosca che Kiev sono nella tendenza di questo compito.
Fonti Varie

Traduzione: Luciano Lago

18 commenti su “La Russia di fronte a scelte definitive: colpire a fondo o insistere nella guerra di posizione?

  1. Questo articolo ci dice di una grande verità cioè se la Russia continua a rammendare i continui attacchi ucro/nato nel proprio territorio finirà molto male. Decisione saggia sarebbe sferrare un attacco serio su Kiev e smascherare il bluff nato.

  2. È vero bisogna risolvere il conflitto al più presto; le attese gli spazi vuoti consentono l accesso di forze nemiche ed il perpetrarsi di rischi continui

  3. Perché la Russia deve cambiare la strada vecchia sicura ed affidabile per una nuova ?
    Per la Russia attaccare di continuo gli Ucraini Nazisti ha un costo umano-finanziario -logistico ed aereo molto elevato i cui esiti NON sono affatto sicuri ! !
    La guerra di trincea ( di difesa ) impostata dalla Russia da Marzo 2022 ha distrutto a basso costo diverse decine di migliaia di costosi armamenti Ucraini Nazisti !
    La Russia ha distrutto restando prevalentemente sulla “difensiva” con attacchi mirati centinaia di depositi di nuove munizioni Ucraine compresi missili costosi fornite da USA-NATO !
    Le nazioni guerrafondaie dei paesi USA & NATO che hanno voluto progettato e che alimentano questa guerra tra Ucraini Nazisti e la Russia oggi sono alle corde sia finanziariamente (sono senza soldi ) sia militarmente (hanno esaurito armamenti e munizioni ) !
    Se fossi un grosso Ufficiale Russo o anche politico Russo non mi azzarderei a cambiare completamente strategia di guerra !
    Potrei intensificare gli attacchi aerei e missilisti con bombardamenti mirati continui 24 ore su 24 su tutta l” Ucraina !
    Potrei sfondare le difese Ucraine per avanzare in profondità (restando però sempre nel territorio Ucraino dove ci sono terre Russe da sempre abitate da Russi oggi OCCUPATE MILITARMENTE dagli Ucraini !
    Mi limiterei a liberare i territori Russi cercando di evitare di ficcarmi in territorio Ucraino dove ci sono indigeni ostili .
    Se libero i territori Russi oggi Ucraini non devo temere attacchi a tradimento perché la popolazione indigena è Russa mentre se penetro in profondità in territorio Ucraino sono circondato da popolazione indigena OSTILE !

  4. Agire in modo risolutivo e definitivo, significa rischiare di colpire asili, scuole, ospedali, condomini, mercati, chiese ecc.ecc. E’ quello che voglio gli ucronazinato e l’opposizione interna Russa. Dovrebbero invece tener botta fino ad una possibile rottura interna della NATO , vedi Polonia, che scalpita per intervenire o l’opinione pubblica Europea che sembra sia un po’ piu’ divisa. Speriamo bene poiche’ come si dice…A pagare e a morire si e’ sempre in tempo.-

  5. Non vedo l’ora di assistere al tracollo definitivo degli ucro-nato, perchè è sicuro che avverrà presto.
    Sono cosciente che un tratto caratteriale di “noi occidentali” è l’impazienza.
    Per questo ho fiducia nella saggezza e fermezza di Putin, Xi, Raisi, Kim Jong Un, Lukashenko, Assad, Maduro, Diaz.

  6. vero la russia continua a rammendare attacchi sul suo suolo che fino a due anni fa avrebbe puntio in maniera apocalittica a simili affronti , ergo denazificare sul serio , wagner sppinge per uscire dalla logicca dell’accerchiamento e fare una guerra SERIA E PREVENTIVA . tanto hanno colpito la crimea il suo suolo , colpiscono mosca , i villaggi di povera gente di confine…

  7. A me pare che sia roba ispirata dalla propaganda occidentale, vogliono che i russi per errore colpiscano dei civili così da poterli mettere sullo stesso piano degli ucronazi

  8. È una vita che dico di usare il pugno di ferro che in guerra conta solo ed esclusivamente la vittoria non importa con quali mezzi si realizza(vedi le bombe atomiche Usa su Giappone) nessuno ha avuto il coraggio di dire pio x questa atrocità. Per questo molti miei commenti sono stati censurati, ma ora è arrivato il momento della svolta o di una sicura sconfitta.

  9. La Russia, anzi, il mondo intero, devono avere ben chiaro che gli USA non rispettano trattati, non rispettano gli esseri umani, e quando parte un loro progetto non si fermano fino a che non è completato. Il mondo è meglio abbia chiaro che la immutata ultra centenaria strategia dei padroni dell’Occidente consiste nello stremare i contendenti, e quando questi sono sfiniti arrivano loro e si prendono tutto. La cosa fondamentale è non credere mai a ciò che dicono. Mai. A questo punto la Russia sappia che quando sarà stremata loro arriveranno, non so quale è la cosa giusta da fare, sono una pacifista, ma di fronte agli USA salta tutto, bisogna farsi furbi, lucidi, e forti nelle decisioni, i russi non staranno meglio quando saranno una colonia USA, è meglio questo lo abbiano ben chiaro!

  10. La Russia restando sulla “difensiva ” ha distrutto quasi completamente le possenti forze armate Ucraine per ben 3 volte dal 2022 ad oggi 2023 !
    Per ben due volte e mezza USA-UK-UE-NATO hanno ricostruito le forze armate Ucraine distrutte dai Russi !
    600 mila militari Ucraini sono morti-rimasti invalidi o feriti gravemente nel fisico e nella mente ( sono sempre soldati persi ) che se li rimetti in prima linea scappano via al primo scoppio oppure si arrendono !
    Quando un soldato fanatico matto guerra si salva per miracolo dalla morte o dalla invalidità sto casso che ti ritorna in prima linea come prima !
    Perciò se fossi un capoccia Russo NON cambierei Mai la strada vecchia sicura ed affidabile di restare sulla Difensiva per fare un attacco forse controproducente !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM