La Russia davanti all’Onu: “Il dominio occidentale, o il mondo ‘americano’, va’ verso la fine”



Il rappresentante russo all’Onu, Vasily Nebenzia, ha affermato che la questione di “come sarebbe un sistema con relazioni internazionali rinnovate è ancora oggi aperta”.
l mondo “americano” è in declino e l’ordine mondiale unipolare non esisterà più, ha dichiarato giovedì il rappresentante permanente della Russia all’ONU, Vasily Nebenzia, durante una riunione del Consiglio di sicurezza dell’organizzazione.

“La questione se siamo alla deriva e come sarebbe un sistema con rinnovate relazioni internazionali rimane oggi aperta. Una cosa è chiara: il mondo cesserà di essere unipolare e il dominio occidentale, o ‘mondo americano’, andrà verso la sua fine ”, ha detto Nebenzia.

Secondo il diplomatico, da molti anni “le azioni sistematiche e coerenti degli Usa e dei suoi alleati per creare”, ai confini con la Russia, “un’entità russofoba, nazionalista e neonazista hanno provocato una profonda crisi nel sistema delle relazioni internazionali”. ” Le vere cause delle trasformazioni tettoniche attualmente osservate sono ben comprese da qualsiasi osservatore minimamente istruito”, ha aggiunto.

Riferendosi alle trasformazioni in corso del sistema delle relazioni internazionali, Nebenzia ha sottolineato che “a parte il golpe incostituzionale di Kiev del 2014 e gli otto anni di attuazione dei crimini del regime di Kiev contro la popolazione civile dell’Ucraina sudorientale, si tratta anche del rifiuto dell’Occidente collettivo al principio di indivisibilità della sicurezza a favore dell’allargamento della Nato ”.

Il rappresentante russo ha osservato che il ruolo delle organizzazioni internazionali nel nuovo sistema di relazioni tra i paesi rimane una questione aperta. Nebenzia ha descritto le Nazioni Unite come un “pilastro del multilateralismo al suo interno” e ha aggiunto che nonostante il dominio occidentale nei suoi organi e “i tentativi occidentali di imporre un’agenda russofoba agli Stati membri”, l’organizzazione rimane una piattaforma necessaria per il dialogo e la cooperazione internazionale. Intanto, secondo il diplomatico, il Consiglio d’Europa “si avvicina allo stato di nullità politica” ed è diventato “ un’appendice della Nato ”.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano LAgo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM