La Russia dà uno schiaffo a Israele concedendo all’Iran l’accesso alla base aerea di Khmeimim a Latakia, in Siria

di Hal Turner

Dopo che ieri sera Israele ha attaccato gli aeroporti di Damasco e Aleppo in Siria per la terza volta in una settimana, entrambi gli aeroporti sono fuori servizio. La Russia ha quindi deciso di autorizzare l’uso della sua base aerea di Khmeimin a Latakia al posto degli aeroporti di Damasco e Aleppo, anche per i voli cargo militari iraniani!

Sono state le accuse di Israele secondo cui l’Iran stava trasportando armi in Siria, che sarebbero state utilizzate (in seguito) per attaccare Israele, a giustificare in qualche modo l’attacco agli aeroporti di Damasco e da Aleppo da parte di Israele. Ora cosa farà Israele? Oserà tentare di attaccare una base aerea russa?
La base aerea ha estese difese aeree. Infatti, un generale della NATO ha affermato nel 2015 che la base ha una tale capacità di difesa: ” Stiamo assistendo alla formazione di uno spazio aereo A2/AD (anti-access/area denial) nel Mediterraneo orientale” .

Qualcuno vuole pensare all’aspetto biblico di cosa accadrebbe se Israele attaccasse la base aerea russa in Siria?

Come tutti sanno, Israele ha lanciato quello che molti chiamano uno “ spostamento forzato ” degli arabi che vivono nella Striscia di Gaza. I bombardamenti quasi incessanti degli aerei da guerra israeliani hanno già ucciso 4.000 palestinesi e distrutto più di 10.500 case, mentre l’aeronautica israeliana sgancia bombe al fosforo bianco sui condomini per demolirli fino alle fondamenta.

La Striscia di Gaza è sotto assedio anche da parte di Israele, che da quasi due settimane vieta l’ingresso ai camion, anche quelli che trasportano cibo e acqua.

Proprio ieri Israele ha consentito l’ingresso di venti semirimorchi, ma NESSUNO con il carburante, di cui i generatori di corrente degli ospedali hanno un disperato bisogno, poiché la Gaza Power Company è a corto di carburante e non può più produrre elettricità.

Venti semirimorchi hanno portato quello che potevano, ma per sfamare una popolazione di 2,3 milioni di persone servono almeno 100 semirimorchi al giorno.

La carestia è quindi un problema anche per gli abitanti di Gaza.

La Russia ha convocato un totale di TRE riunioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sulla situazione a Gaza. In uno di questi incontri, il Brasile ha presentato un progetto di risoluzione per un cessate il fuoco immediato; ma gli Stati Uniti hanno posto il veto a questa risoluzione!

Quella spazzatura umana che è l’ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite ha, ogni volta, posto il veto ad una risoluzione a favore di un cessate il fuoco in una situazione in cui i civili vengono massacrati su larga scala da aerei da combattimento ebrei?

Quindi, ora che i russi non sembrano nemmeno in grado di assumere un comportamento umano al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, hanno appena alzato la posta verso l’Armageddon contro gli Stati Uniti e Israele. La Russia sta aprendo la base aerea di Khmeimim, che verrà utilizzata al posto degli aeroporti di Damasco e Aleppo, il che significa anche per gli aerei cargo militari iraniani.

Se Israele colpisce questa base, la Russia colpirà Israele per legittima difesa.

Era per trascinare con sé la Russia fin dall’inizio?
Oh… aspetta… forse questo era il piano d’azione fin dall’inizio?

Gli Stati Uniti hanno tentato di lanciare una guerra diretta con la Russia in Ucraina, ma hanno fallito.

– Gli Stati Uniti hanno fornito i carri armati Abrams, gli HIMARS a lungo raggio MK-140. Milioni di cartucce. Centinaia di migliaia di proiettili di artiglieria.

– Persino il senatore statunitense Lindsay Graham ha affermato in televisione che questa è stata la migliore somma di denaro spesa dagli americani per uccidere i russi.

La Russia non ha abboccato.
Quindi ora gli Stati Uniti sembrano pronti a usare Israele per colpire la base aerea russa, il che logicamente ci trascinerebbe DIRETTAMENTE nella Terza Guerra Mondiale.

Forse questa è la VERA ragione per cui gli Stati Uniti hanno schierato due gruppi d’attacco di portaerei nel Mediterraneo orientale, al largo delle coste della Siria? Perché forse la Russia è sempre stata il loro obiettivo e la base russa a Latakia in Siria si trova proprio sul Mar Mediterraneo, esposta a tutta la potenza di fuoco americana.

Ora sappiamo anche perché il presidente russo Vladimir Putin ha gentilmente ricordato a tutti la settimana scorsa che i suoi jet MiG-31, che pattugliano lo spazio aereo neutrale sul Mar Nero, sono armati con missili ipersonici Kinjal. Questi missili, ha detto, hanno una portata nota di 1.000 km e viaggiano a Mach 9.

Mig 31 russi con missili ipersonici Kinjal

Ciò che non ha detto, ma che tutti hanno capito, è che questi aerei da combattimento russi, nel Mar Nero, possono lanciare questi missili Kinjal e colpire le portaerei americane fino al Mar Mediterraneo.

Sebbene il Kinjal possa essere armato con un esplosivo convenzionale ad alto potenziale, può anche essere armato con un’arma nucleare tattica tra 5 e 50 KT.

Questi missili possono affondare sia le portaerei che i loro gruppi d’attacco. I missili, se lanciati dal Mar Nero, impiegherebbero solo 6 minuti per raggiungere il Mar Mediterraneo.

Forse è per questo che l’equipaggio della USS Gerald R. Ford ha ricevuto una cena a base di bistecca e aragosta ieri sera? ( Storia qui )

Mi chiedevo ad alta voce se l’equipaggio stesse effettivamente ricevendo una sorta di “ultimo pasto”, perché i capi sapevano che sarebbero stati tutti uccisi.

Ora forse vediamo PERCHÉ quei marinai e marines hanno mangiato bistecche e aragoste ieri sera. I capi sembrano sapere che intendevano usare Israele per colpire la base aerea di Latakia, cosa che provocherebbe una risposta militare russa, che annienterebbe sia le portaerei che i loro gruppi d’attacco. Sembra tutto già previsto!

Sembra che il Pentagono abbia inviato sia le portaerei che i loro gruppi d’attacco, sapendo che intendevano ucciderli tutti, iniziare la terza guerra mondiale, trasformarla in nucleare e rimuovere così i 33 trilioni di dollari che gli Stati Uniti devono al mondo intero dopo la cancellazione del debito di guerra.

Tutto combacia perfettamente.
Penso che sia tutto fatto apposta.

DI PIÙ: Perché inviare THAAD?
Infatti, dopo un’attenta considerazione, penso che QUESTO sia esattamente il motivo per cui il Segretario alla Difesa americano Lloyd Austin ha annunciato che avrebbe inviato missili THAAD (Terminal High-Altitude Area Defense) in Medio Oriente. L’unica cosa in cui THAAD è brava… è intercettare i missili balistici intercontinentali (ICBM) nella loro fase terminale, nell’alta atmosfera. Il THAAD è inutile per i missili ravvicinati entro 50 miglia. Allora perché mandarli nel conflitto Israele-Hamas?

Penso che stiano inviando THAAD perché sanno che Israele sta già per colpire la base aerea russa in Siria, forse con un’arma nucleare , e che la Russia risponderà bombardando Israele… quindi vogliono che il THAAD sia operativo per cercare di difendersi contro questo!

E se non riescono a difenderlo e le armi nucleari russe colpiscono Israele, fortunatamente c’è qualche terra veramente fertile disponibile nell’Europa orientale, dove quasi tutti gli uomini sono già morti a causa della guerra, e Israele potrebbe stabilirsi lì: l’Ucraina, o il nuovo Israele. .

Vedi quanto è pratico.

Peggio di tutto
Con tutta la potenza di fuoco a disposizione, tutti i pezzi allineati, lo scenario che ho descritto sopra potrebbe accadere letteralmente in qualsiasi momento. Forse anche questa settimana.

Nel giro di poche ore i missili potrebbero essere in viaggio.

Fonte: Numidia -liberum

Traduzione: Luciano Lago

12 commenti su “La Russia dà uno schiaffo a Israele concedendo all’Iran l’accesso alla base aerea di Khmeimim a Latakia, in Siria

  1. Nel concedere all’IRAN la base di Latakia si capisce perchè i russi sono imbattibili nel gioco degli scacchi ! Ora i rifornimenti iraniani per Hezbollah, Palestina e Siria atterreranno tranquillamente in barba alle minacce sioniste ! Voglio proprio vedere se i sionisti continueranno i loro raid aerei sulla Siria, rischiando di essere distrutti … e si spiega anche perchè rimandano sempre l’offensiva di terra, attendono l’arrivo dei “nostri” con il secondo gruppo navale USA, prima di scavarsi la fossa definitivamente !

  2. Il ragionamento dell’articolo è di sicuro un’opzione possibile. Tipico di chi non pensa affatto di poter perdere. La situazione è difficile certo ma questa mossa russa mette dei limiti invalicabili per Israele e per l’america. In caso di un attacco israeliano alle basi russe in dieci minuti non esisterebbero più ne le basi americane in Siria ed Iraq, ne le portaerei americane e neppure Israele come stato e come forza da combattimento. Saranno tutti colpiti simultaneamente credo. Se davvero Nethanyau vuol fare lo sbruffone e rischiare così tanto questo è il momento giusto, buona fortuna!

  3. Qualcosa di grosso si presenta all’orizzonte??
    Gli Usa, non sono in grado di sostenere due conflitti.
    Inoltre, c’e’ anche la variabile Corea del Nord. Questi ultimi non scherzano mica.
    Poi, la Cina darebbe di sicuro supporto.
    La vedo molto brutta per l’occidente collettivo.

  4. Conoscendo Israele che se ne frega di tutti potrebbe anche decidere di bombardare la base russa di latakia se ci sono caccia iraniani

  5. Mi viene da ridere. Ma come. La Russia va in Siria per difendere la Siria e poi permette ai suoi amici (perché tali sono) di bombardare gli aereoporti di Damasco e Aleppo e fa finta di niente. Poi se gli israeliani dovessero bombardare il loro aeroporto militare vicino Lattakia i russi, per risposta,potrebbero bombardare Israele anche con armi atomiche perché si presuppone che Israele a sua volta potrebbe usare l’atomica per bombardare la base aerea russa vicino Lattakia….Ma per favore…Non scherziamo! Dai!!!

  6. Penso che il nucleare sia un’ipotesi azzardata. Quello che invece credo è che gli USA nella loro proverbiale ignoranza credono di avere aina superiorità aereo navale incontrastata. Purtroppo anche questa volta sbagliano i conti, vuoi perché la guerra moderna è cambiata e le portaerei sono solo cimiteri galleggianti, vuoi perché non hanno mai combattuto una vera guerra. Vedremo

  7. Ragazzi sto sempre piu pensando quel che si diceva sui canali telegram del Greg e di altri : è un insidioso e pauroso giochino teatrino dei potenti del mondo per favorire la depopolazione del pianeta , sicuro qualche altre evento è in preparazione. manteniamoci saldi. Perchè La Russia non reagisce , perchè non ha denazificato dalla banda “di pazzi e drogati” che ci affliggono?

  8. Ricordo Putin e Netanyau INSIEME alla parata della vittoria a Mosca qualche anno fa. Motivo per cui io spero che l’ Iran abbia nei suoi arsenali almeno una 50^ di bombe atomiche perchè al posto loro non mi fiderei al 100% della Russia.

  9. di solito concordo sempre con annibale , eusebio e gli altri , ma se la Russia avesse voluto avrebbe spazzato via la dirigenza satanica dell’Ovest…è un sottile gioco doppia faccia…sta di fatto che Putin ha schierato i KHINZAL sulle portaerei degli scagnozzi nato nel mediterraneo , è stato calcolato con 12 KHINZAL la flotta va a picco! Io direi di agire e non solo filosofare….come qualcuno da tempo borbotta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM