La Russia critica la “natura terroristica” dell’Ucraina, dopo che Kiev ha celebrato l’esplosione avvenuta questo sabato sul ponte di Crimea.

La reazione del regime di Kiev alla distruzione delle infrastrutture civili è una testimonianza della sua natura terroristica” , ha scritto questo sabato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zajarova, sul suo account Telegram.

Nelle prime ore di questo sabato è scoppiato un incendio sul ponte di Kerch , che ha un tratto ferroviario e un altro che funge da autostrada.

Le autorità russe hanno reso noto che l’esplosione di un autocarro ha scatenato l’incendio di sette serbatoi di carburante di un treno diretto nella penisola di Crimea, e di conseguenza è crollata una parte del ponte, l’unico che unisce la Crimea con Russia.

Mijáil Podolyak, il consigliere del presidente dell’Ucraina, Volodímir Zelenski, non ha tardato a reagire all’incidente, avvertendo che quello che è successo è solo “l’inizio”.

“La Crimea, il ponte, l’inizio. Tutto ciò che è illegale deve essere distrutto, tutto ciò che è stato rubato deve essere restituito in Ucraina, tutto ciò che è occupato dalla Russia deve essere espulso”, ha scritto Podolyak sul suo account Twitter.

Dalla Crimea incolpano dell’esplosione i “vandali ucraini”.
Mosca, per ordine del presidente Vladimir Putin, ha avviato un’indagine governativa sull’incidente che ha provocato tre morti. A sua volta, il presidente del parlamento di Crimea, Vladimir Kontantinov, ha accusato dell’esplosione “i vandali ucraini, che finalmente sono riusciti a raggiungere il ponte di Crimea con le loro mani insanguinate”.

Sebbene Kiev non abbia rivendicato l’incendio, le autorità ucraine hanno più volte considerato il ponte un obiettivo chiave.

Ad agosto Podolyak ha bollato il ponte di Crimea come “oggetto illegale” che danneggia “l’ecologia” della penisola, quindi dovrebbe essere smantellato. “Non importa come: volontariamente o meno”, ha scritto sul suo account Twitter.

La Russia controlla “aria, terra e mare” nel ponte strategico della Crimea
Il ponte di 19 chilometri, il più lungo in Russia e in Europa, che attraversa lo stretto di Kerch, è stato inaugurato da Putin nel 2018, quattro anni dopo la decisione della Crimea di separarsi dall’Ucraina e unirsi alla Russia attraverso un referendum con oltre il 96% dei voti favorevoli.

Fonte: Hispantv

Traduzione: Luciano Lago

35 Commenti
  • Sarabanda 82
    Inserito alle 22:32h, 08 Ottobre Rispondi

    Ma ai Russi x reagire drasticamente cosa gli fevono colpire il Cremilino? Ma fatela finita con i discorsi che li porta via il vento come dicevo mesi fa ci vogliono i fatti gli altri li mettono in atto e i Russi? Credo che se entro una settimana non vi sarà un cambiamento epocale dovranno tirare fuori la bandiera bianca.

    • Valerio T
      Inserito alle 23:48h, 08 Ottobre Rispondi

      Però una stupida valutazione dovreste essere in grado di farvela anche voi filorussi. La Russia di Putin minaccia di attaccare con le bombe atomiche l’Ucraina e lei risponde facendo sapere che è in grado di portare 1000 Kg di tritolo nel posto più protetto della Russia! Mi sembra un messaggio efficace. Per Putin dover controllare tutto e tutti quelli che si avvicinano alla Russia sarebbe un incubo. Putin deve sapere che l’Ucraina non è un ragazzino a cui gli dai uno scappellotto e lo allontani, loro sono armati, arrabbiati e vendicativi.

      • stefanogrim
        Inserito alle 00:05h, 09 Ottobre Rispondi

        e tu parteggi per i nazisti ucraini oppure prendi spunto da quell’episodio del ponte per criticare l’atteggiamento non risoluto dei russi nella loro impresa in ucraina? lo chiedo per decidere se meriti o meno di essere considerato un troll ….

        • Jail To Valerio
          Inserito alle 09:20h, 09 Ottobre Rispondi

          mollalo è un povero troll scarsone pergiunta , non vedi che le cazzate che scrive quell idiota babbeo funzionale?

        • Jail To Valerio
          Inserito alle 09:23h, 09 Ottobre Rispondi

          cagabandao stefano grimi e valeria la ricchiona stesso unico troll analfabeta funzionale : babbei di michia inutli pure a trollare la Russi ha vinto e voi ce lo sucate ignoranti di merda! ora a cuccia!

  • stefanogrim
    Inserito alle 23:47h, 08 Ottobre Rispondi

    ci risiamo con i blocchi dei commenti! per quale ragione qualcuno ritiene che il mio commento debba essere oggetto di “moderazione” (cioè di censura) lo sa soltanto qualche censore di questo blog!

    • stefanogrim
      Inserito alle 00:08h, 09 Ottobre Rispondi

      censori di questo blog, pretendo di sapere per quale ragione il mio precedente commento è stato cancellato….a meno di dovervi considerare dei semplici kapò di qualcuno bianco o rosso che sia!

  • Giuliano
    Inserito alle 00:08h, 09 Ottobre Rispondi

    USA-UK-UE ed UCRAINI sono arrivati ormai al caffè perché hanno esaurito Missili-aerei-droni e bombe d” artiglieria a lungo raggio !
    Adesso gli Ucraini e USA-UK-UE sono costretti ad usare stupidi camionisti Ucraini Kamicazzi per i loro atti terroristici !

    • stefanogrim
      Inserito alle 00:13h, 09 Ottobre Rispondi

      io non sono certo un difensore dei nazisti ucraini, ma definire “atto terroristico” (come a anche la zakarova) quello che casomai sarebbe da chiamare “sabotaggio” in gergo militare mi sembra quantomeno giustificativo dell’inefficienza russa

      • Giuliano
        Inserito alle 00:39h, 09 Ottobre Rispondi

        Questo non è un atto di sabotaggio !
        Questo è solo un attentato Terroristico pure molto facile da perpetrare in un paese in guerra che rispetta i diritti umani come fa la Russia !
        Poi ognuno in base alle sue opinioni personali da buon cittadino italiano conformista Filo-USA oppure da buon cittadino Filo-Russo può pensarla come vuole !
        Sabotaggio significa mettere fuori uso ( con quello che si dispone ) una linea ferroviaria o un macchinario !
        Esempio della differenza che passa tra un Sabotatore e un Terrorista vengo a sapere che un treno italiano carico di armi e munizioni destinato agli Ucraini transiterà sulla linea ferroviaria Milano – Udine -Trieste poiché il regime DITTATORIALE Italiano mi ha RUBATO E RAPINATO DI UN MUCCHIO DI SOLDI per finanziare la guerra ai NAZISTI UCRAINI CONTRO LA RUSSIA decido di far deragliare il treno !
        Non disponendo di nessun Esplosivo devo usare il cervello ed ESEGUIRE UN SABOTAGGIO sulle rotaie e traversine e per evitare danni collaterali devo colpire in una zona di campagna !
        Deragliando il treno merci che in realtà è un convoglio militare forse esplode forse no comunque sia il mio SABOTAGGIO con il deragliamento del Treno può essere definito un successo !
        Mettere mille kg di tritolo su un camion e parcheggiarlo a ridosso della linea ferroviaria e farlo saltare quando passa il treno quello è un atto Terroristico !

      • EnriqueLosRoques
        Inserito alle 10:38h, 09 Ottobre Rispondi

        se colpisci un’infrastruttura civile è TERRORISMO!! Questi sono NAZITERRORISTI che porteranno l’Europa all’età della pietra. Come vuole Schwab del WEF

        • Pippo
          Inserito alle 11:40h, 09 Ottobre Rispondi

          Intende lo Schwab che sfoggia orgoglioso il busto di Lenin dal suo ufficio? Ah beh…

        • Pippo
          Inserito alle 12:50h, 09 Ottobre Rispondi

          Lo Schwab marxista-Leninista? Ah beh…

  • Milan
    Inserito alle 01:02h, 09 Ottobre Rispondi

    Gli Ucraini hanno perso la guerra contro la Russia perciò non gli resta altro che compire azioni TERRORISTICHE in Russia per tentare di rovesciare le sorti della guerra persa !

  • natalino
    Inserito alle 01:06h, 09 Ottobre Rispondi

    Ha ragione la Zakharova. Siamo di fronte ad atti terroristici. Le azioni disabotaggio in ambiente di guerra sono volte a rendere inefficiente un obietivo militare. Se tali azioni vengono estese ad obietivi civli siamo di fronte ad atti di terrorismo. L’esempio classico di terrorismo é l’attentato al Nord Stream 1 e 2 che non aveva altro scopo che quello di trasportare gas e petrolio.
    La classificazione non viene data e presa a cuor leggero. Perche classificare l’Ucraina come stato terroristico comporta una serie di provvedimenti pratci incluso quello che include il capo di tale organizzazione in una lista di ricercati. Ecco perché il suonatore di piano con il pene si nasconde nel bunker e fa parlare del caso che lo manda in sollucchero solo i suoi tirapiedi.

  • Sarabanda 82
    Inserito alle 01:19h, 09 Ottobre Rispondi

    Spiegaci xche la Russia a vinto o.sta vincendo questa guerra? Secondo me non solo non avanza ma non riesce nemmeno a mantenere i territori conquistati a meno che non cambi passo.ed udi.armamrnti diversi. Ti vorrei ricordare sffondamento della nave ammiraglia paesi russi colpiti sul territorio e tanti altri. Questi sono fatti i Russi x ora parole parole soltanto parole

  • Milan
    Inserito alle 01:41h, 09 Ottobre Rispondi

    Spiegare ad un invasato ignorante Filo-USA il perché la Russia sta vincendo la guerra è una inutile perdita di tempo !
    Con i matti scemi non si può ragionare !
    Lo dice pure un VECCHIO proverbio popolare Italiano !
    Esempio pratico del perché la Russia sta vincendo la guerra !
    Se la Russia stesse perdendo la guerra salterebbero in aria piattaforme petrolifere ed oleodotti -gasdotti e rigassificatori di USA-UK-UE ed inoltre salterebbero in aria pure gli Ucraini e i loro covi nazisti !
    La Russia se fosse stata sconfitta militarmente ed economicamente attuerebbe una rappresaglia Terroristica perché non avrebbe nulla da perdere !
    La Russia VINCENTE invece NON reagisce agli ATTENTATI TERRORISTICI USA-UK-UE-UCRAINA perché sa di aver vinto la guerra perciò controproducente anche per una futura PACE DURATURA !

    • stefanogrim
      Inserito alle 02:26h, 09 Ottobre Rispondi

      io disprezzo i propagandisti di qualsiasi colore , compresi i propagandisti russi e tu rientri tra di loro e ti permetti di dare dell’ignorante a chi semplicemente critica la strategia russa dell’ OMS …strategia tanto fallimentare che dopo mesi e mesi finalmente qualcuno delle alte sfere russe sembra accorgersene sebbene con ritardo e forse intende anche cambiarla….la gente come te fa un pessimo servizio agli stessi russi perchè, come ha detto anche quel comandante ceceno Kadirov che combatte con i russi, la verità può essere dolorosa ma è necessaria

  • stefanogrim
    Inserito alle 02:15h, 09 Ottobre Rispondi

    “Sabotaggio: significa mettere fuori uso ( con quello che si dispone ) una linea ferroviaria o un macchinario ! ecc. ecc ”
    Tu fai da pappagallo alla zakarova perchè devi tifare per qualsiasi cosa dicano o facciano i russi ….io sono anche più tifoso di te a favore della russia ma non mi bevo tutto quello che può dire una zakarova, un lavrov o, peggio ancora, un peskov e lo stesso Putin!
    Secondo qualsiasi vocabolario; “SABOTAGGIO, In ambito bellico, è ogni azione volta a recare danno a mezzi e impianti o intralciare la gestione delle attività del nemico”
    Io ho sempre criticato la decisione russa della cosiddetta OMS e sia l’attacco ai gasdotti NS sia quest’altro al ponte li considero una diretta conseguenza di quella pazzesca scelta russa che nella migliore delle ipotesi andava bene per il primo mese di intervento ma da allora in poi è servita ai nazisti ucraini e i loro protettori solo a prendere tempo e riorganizzarsi. L’attacco al ponte è stato un sabotaggio come in qualsiasi guerra si definisce l’attacco anche alle infrastrutture civili del nemico…peraltro il ponte non serve solo per passeggiate turistiche ma ha una sua importanza anche militare considerato che ai russi serve anche per ragioni logistiche per il rifornimento delle sue truppe….ma tu continua pure a fare da pappagallo a tutto quello che raccontano i liberal menscevichi russi alla zacarova e compagnia…io preferisco parlare da comunista …cosa peraltro poco gradita qua sopra, alla faccia di quello che poi si dice contro le censure del mainstream
    P.s. comunque lode ai russi e putin per la velocità con cui sembra che stiano riuscendo a rendere di nuovo operativo quel ponte! fosse bravo (putin) con le guerre come è bravo a ricostruire ponti e città, quest’ora la questione ucraina sarebbe già stata risolta favore dei russi !!

    • stefanogrim
      Inserito alle 02:31h, 09 Ottobre Rispondi

      nota: questo mio commento è in risposta quel tale Giuliano e a quel tale Milan che ha pure il nome da tifoso da bar dello sport e nient’altro e si permette di dare dell’ignorante agli altri!

      • Milan
        Inserito alle 16:27h, 09 Ottobre Rispondi

        Da ciò che scrivi Stefanogrim si capisce molto bene che non mi sono affatto sbagliato nel giudicarti in maniera precisa ed oculata !
        Non è colpa mia se i miei commenti generici ed anonimi però precisi ed oculati ti irritano molto perché ho centrato in pieno il tuo esatto profilo culturale o intellettivo !

        • stefanogrim
          Inserito alle 17:35h, 09 Ottobre Rispondi

          e tu confermi il mio giudizio sul propagandista da bar dello sport che sei. basta quella tua argomentazione secondo cui se la russai stesse perdendo (cosa che personalmente non ho mai detto) non avrebbe niente da perdere e assisteremmo alla distruzione di questo e quell’altro da parte sua…cosa che non sta facendo è questo significa che sta vincendo! tu hai un cervello da gallina o forse ti si è spappolato perchè ti sei anche vaccinato! la russia quando si chiamava Urss ha già perso un volta sotto i colpi di un golpista manovrato dalla Cia e che nominò suo primo ministro (ripeto primo ministro) un russo che , guarda caso, si chiamava Putin …il tuo idolo e l’idolo di tanti altri del tuo stampo che per ben 8 anni non ha fatto niente per quei poveri disgraziati del donbass salvo ricordarsene solo ora e solo perchè la nato gli stava preparando anche l’aggressione al donbass e l’entrata nella nato dell’ucraina . Neanche allora, pur sconfitta dalla Nato, la russia ha fatto niente contro la nato o chiunque altro! quindi secondo la tua logica demenziale la russia ha vinto anche allora! I tipi cacasotto come te si preoccupano solo di salvare se stessi e per questo impazziscono al solo sentire parlare di reazione russa o di sconfitta russa (che in parte c’è ) …pace …pace gridano quelli come te fregandosene altamente di chi perde e di cosa perde!

          • ginocacino
            Inserito alle 17:08h, 10 Ottobre

            … comunque sarà anche che la OMS non ha funzionato ma, di fatto, da Febbraio ad oggi c’è stata l’occupazione militare di quelle regioni, l’annessione formale e sostanziale, hanno organizzato un referendum e invitato anche osservatori stranieri allo stesso … siamo ad Ottobre e sono passati circa 8 mesi; dato che l’intento principale di questa OMS era 1: l’annessione delle regioni in oggetto 2: il ridimensionamento dei gruppi “nazisti” in ucraina e con l’annientamento del famigerato battaglione AZOV anche su questo punto si sono spinti avanti … e il tutto avendo contro praticamente più di mezzo mondo e facendo ricorso ad armamenti convenzionali e pure un po’ datati
            è vero si potrà obbiettare che, nelle intenzioni, doveva durare qualche settimana o al massimo un paio di mesi e, secondo la mia modesta e ininfluente opinione, cosi sarebbe stato se non si fosse messa di mezzo la Nato; forse qui è stata la pecca più grande dei Russi ovvero non immaginare che sarebbe intervenuta cosi palesemente e massicciamente la Nato a sostenere in quel modo gli ucraini pur usandoli come carne da cannone
            magari è vero anche che se fin dall’inizio avessero colpito molto duramente l’Ucraina magari al comico in chief gli sarebbe passata un po’ della sua belligeranza ma queste sono solo parole, i fatti dicono quello che ho scritto sopra, al momento e checchè se ne pensi

  • Paolo Calvo
    Inserito alle 07:36h, 09 Ottobre Rispondi

    Non sarebbe la prima volta che una potenza militare perde un confronto bellico; la Russia appare impotente nel difendere cose e persone…ho la netta impressione che questo sarà un Afghanistan in riedizione russa… Logicamente questa volta a disgregarsi sarà la Russia come da progetto geopolitico occidentale.
    L’onestà intellettuale viene prima di tutto.

  • Giorgio
    Inserito alle 12:21h, 09 Ottobre Rispondi

    Mi rivolgo ai dubbiosi oltre che ai filo occidentali ….
    Ripeto … più chiaramente ….
    Le bestie anglo sioniste e ucro-nato potranno uccidere la figlia di DUGIN ….
    far saltare il gasdotto nordstream ….
    il ponte sullo stretto di Kerch … e chissà cosa altro ….
    I russi ci paiono flemmatici e poco risolutivi perchè ci portiamo dietro un metro di giudizio impulsivo tipicamente occidentale e forse abbiamo visto troppi film western da bambini ….
    Ma è evidente che stiamo assistendo alla disfatta e alla implosione dell’occidente e NON dell’ORIENTE !!!!!!
    Qualcuno mi dimostri il contrario ! Cioè che l’occidente è in ascesa e dominerà il mondo più di prima !

    • stefanogrim
      Inserito alle 17:45h, 09 Ottobre Rispondi

      io ho una moglie russa che conosce svariati russi e posso dirti che fino non molto tempo fa erano dei fervidi e convinti sostenitori di Putin .mentre oggi, gran parte di queste persone, inveiscono contro la flemma suicida di putin e di altri della sua cerchia…non si tratta di gente impulsiva e quanto a me io constato semplicemente che la cosiddetta OMS è stata un sostanziale fallimento e , sebbene non parlo di sconfitta russa, non posso neppure parlare di vittoria russa e questo, se permetti , mi preoccupa molto perchè ritengo che una eventuale sconfitta russa sarebbe anche la mia /nostra sconfitta

  • luther
    Inserito alle 17:58h, 09 Ottobre Rispondi

    Misurare l’insuccesso dell’operazione speciale russa in funzione di poche, per di più, militarmente inutili, avanzate ed un attentato terroristico mi sembra veramente inopportuno. Se ci penso un po’ di più mi rendo addirittura conto, ma è sotto gli occhi di tutti, che l’occidente sta premendo disperatamente per una escalation mentre la Russia, no. Perché mi domando? L’impressione è che Putin si stia prendendo il tempo che gli serve per una strategia che noi da buoni occidentali non capiamo affatto, penso, e credo che uno dei motivi sia l’attesa di quello che succederà in Europa quando il freddo vero arriverà, e quando centinaia di piccole e medie aziende periranno definitivamente portando un numero incalcolabile di nuovi poveri e di pance vuote. I disordini sociali diventeranno la norma. Quanto tempo abbiamo per dirimere la matassa e salvarci dalla catastrofe, se l’esercito russo non perde la guerra o peggio dovesse passare al contrattacco? Sarà un bel problema,eccome.Questa non è una guerra da campo di battaglia, almeno non solo quello , questa guerra è ben più ampia dell’Ucraina e il risultato di questo scontro tra civiltà, oserei dire, sarà causa di cambiamenti geopolitici epocali. Gli equilibri non saranno più quelli che conosciamo tante cose cambieranno e, me lo auguro di tutto cuore, forse conosceremo un mondo migliore.

    • Emanuele
      Inserito alle 20:05h, 09 Ottobre Rispondi

      Condivido in pieno Luther cio` che hai scritto. Mi sento pero` in dovere di aggiungere un fatto che potrebbe giuocare a sfavore di Putin. Tra alcuni commenti ne leggevo uno di una persona che e` sposata con una russa e sottolinea come l’umore ed il supporto al chief in comando stia cambiando e calando. Ora, ci sono ancora diversi mesi prima che la morsa del freddo si faccia sentire e non vorrei che un calcolo sbagliato di strategia, in termini di tempistica, sia la miccia che fara` esplodere le rivolte anche in Russia. Stesso tipo di rivolte, anche se per motivi diversi ( destituzione di Putin ad esempio ) , che il numero uno del Cremlino si auspica avvengano in Europa. Una cosa che potrebbe accadere per scongiurare tale pericolo, sarebbe quella di dare una botta aal cerchio ed una alla botte, come si suol dire, e cercare di non perdere in patria quel supporto FONDAMENTALE della popolazione. La massa e` una bestia primitiva e con totale assenza di comprensione ; formata da una moltitudine di individui che focalizzano la propria attenzione sui risultati a breve durata, piuttosto che su vittorie a lungo raggio. In sintesi, non so quanto questa strategia di Putin, possa essere percepita ed accettata in casa propria.

    • stefanogrim
      Inserito alle 00:37h, 10 Ottobre Rispondi

      egr. Luther, essere sbattuti fuori da karkov , una delle maggiori città ucraine peraltro abitata da molti filorussi che ora se la dovranno vedere con gli squadroni della morte nazisti, la chiami cosa da niente? un sabotaggio (voi, in ossequio al linguaggio della propaganda russa lo chiamate “terrorismo”!!) ai due condotti NS del gas è roba da niente? un altro attacco al ponte della crimea che aveva anche e soprattutto un valore simbolico ; vari attacchi a regioni oltre i confini russi e alla crimea stessa; significativi guadagni di territori sia a nord che a sud sono cose da niente? e dobbiamo ancora vedere come si svilupperà la situazione anche grazie al fatto che la famosa “mobilitazione” richiederà almeno qualche mese o più per diventare operativa e nel frattempo le linee russe potrebbero essere ancora sfondate anche fino kerson o melitopol come pretende il pazzo nazista ebreo. Grazie all’esiguità delle truppe russe la russia rischia di subire sconfitte tali da doversi ritirare ulteriormente dai territori occupati oppure di ricorrere al nucleare per metterci una pezza! ma a parte kadirov e forse qualche altro generale russo, a livello politico non c’è nessuna voglia di far seguire i fatti alle parole…almeno così mi sembra e per il momento così è…puoi dimostrare il contrario? dopo la stessa affermazione putiniana di voler difendere il territorio russo con ogni mezzo alcuni alti esponenti politici (Lavrov, Peskov e chissà quanti altri) hanno fatto a gara a buttare acqua sul fuoco per rassicurare i circoli atlantici sul non uso del nucleare da parte russa. p.s. un’ultima cosa: io non credo che i russi abbiano portato avanti la loro operazione nel modo flemmatico per una questione di carattere ma per ben altri motivi sui quali non mi dilungo. saluti

    • Silvia
      Inserito alle 05:53h, 10 Ottobre Rispondi

      CONCORDO, probabilmente Putin vuole che l’Europa si stacchi dall’America. Ma noi ne avremo il coraggio?

  • luther
    Inserito alle 20:55h, 09 Ottobre Rispondi

    È vero Emanuele, la tua è una giusta osservazione anch’io ho avuto notizie in proposito, ma, il popolo Russo sostanzialmente ama il suo leader, qualche malumore in situazioni simili è più che normale credo. Ma pensa alla posta in gioco, chi in questo scontro feroce avrà il più lungo respiro vincerà. Ti sembra che l’occidente abbia un lungo respiro? Ecco… appunto.

    • Giorgio
      Inserito alle 07:40h, 10 Ottobre Rispondi

      Egregio LUTHER mi associo totalmente ai tuoi commenti !
      L’uomo medio occidentale (rimbecillito da grandi fratelli e balli con le stelle) ragiona sull’immediato ….
      mentre invece in realtà è in corso un conflitto epocale di più largo respiro, non solo militare limitato all’Ucraina ….
      ma che coinvolge anche la UE, Siria, Yemen, Iran, Asia centrale, Taiwan e altri paesi …. e tale conflitto non si svolge solo sul campo di battaglia ma anche, e soprattutto, sul terreno economico e sociale, perchè è in gioco la vita di un modello di società quello liberista democratico globalista che ha preso ormai la parabola discendente ….
      nessuna controffensiva ucraina anche vincente, nessuna rivoluzione colorata in Iran o altrove, nessun sabotaggio ai gasdotti o attentati ai ponti, può invertire il corso di questa parabola ….

      • Stefanogrim
        Inserito alle 13:52h, 10 Ottobre Rispondi

        Mister, a parte alcuni troll, qui sopra non ci sono uomini medi occidentali rimbecilliti dalla propaganda né occidentale né di certi circoli russi che fino a ieri andavano a braccetto con i liberali di cui parli e di cui proprio loro fanno parte… Mentre quelli come te si atteggiano a poliici e strateghi di alto rango,,.ci sono altri che non solio conoscono meglio di te la storia russa e il curriculum di certi personaggi russi attuali ma, avendo i piedi per terra e non i prosciutti davanti agli occhi vedono e descrivono la realtà per quella che è…la vittoria o la sconfitta della russia passa per l’ucraina e non per i tuoi grandi e scintillanti dscorsi sull’epocale lotta di tizio e caio….la russia finora ha sbagliato a condurre la sua lotta in ucraina e se non i decide presto a cambiare musica si troverà a mal partito e noi assieme a loro….questo non lo dicono solo commentatori che non raggiungono le tue profondità analitiche ma lo dicono decine di analisti ai quali quelli come te sono degni solo di lucidare le scarpe e lo dicono anche comandanti militari che operano sul campo. La tua saccenza e il tuo disprezzo per chi la pensa diversamente da te e indice solo della tua pochezza e della tua insofferenza fascistoide per chi non concorda con te e con altri che la pensano come te

        • Luca
          Inserito alle 00:59h, 12 Ottobre Rispondi

          Complimenti Stefano ,ora rialza gli i pantaloncini e mandalo a fare la nanna….

  • Scheletrix
    Inserito alle 00:11h, 10 Ottobre Rispondi

    Luther sei un grande.

Inserisci un Commento