"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia con ragione teme la possibilità di un attacco nucleare preventivo da parte degli USA

By Stephen Lendman*

La collera che l’America ha messo nelle sue interminabili guerre è la maggiore minaccia per la pace mondiale, per la stabilità e per la sicurezza. la Russia teme un possibile attacco nucleare preventivo statunitense nel suo territorio.
Secondo il vice capo di Stato maggiore Generale della Russia, per le operazioni, il Generale Viktor Poznikhir,
“la presenza di siti  dei missili ABM statunitensi in Europa e ABM sulle navi, nei mari e negli oceani vicino al territorio della Russia crea un possente potenziale occulto ingrado di  sferrare un attacco di missili nucleari a sorpresa contro la Russia”.

“L’esistenza del sistema di missili ABM (antimissile) diminuisce la soglia di dissuasione per l’utilizzo di armi nucleari, perchè fornisce  agli Stati Uniti l’illusione dell’impunità per l’uso di armi offensive strategiche, sotto la protezione dell’ombrello ABM”.
“Lo scudo ABM è il simbolo di un accumulo di forze missilistiche nel mondo e un detonatore per una nuova corsa agli armamenti”.

Dall’inizio della Guerra Fredda, istigata dall’Occidente alla fine degli anni ’40, gli analisti di Washington e del Pentagono credevano che una guerra nucleare con la Russia si poteva vincere.
La pazzia continua, affossando la sicurezza globale e minacciando l’umanità più che mai con i neocons responsabili del militarismo statunitense e della creazione della guerra.

L’intensa ostilità statunitense verso la Russia nega la possibilità per l’equilibrio nucleare, aumenta quello che è impensabile- l’annichilimento di massa per effetto di una guerra nucleare possibile.

A testimonianza di questo,  davanti ai membri dell’Armed Services Committee (CENTCOM), il generale Joseph Votel ha mentito sull’Iran, definendo “la Repubblica Islamica come “la maggiore minaccia nel lungo periodo per la stabilità (del Medio Oriente)”.
L’America ed Israele si sono guadagnati questa distinzione dubbiosa già da molto tempo, minacciando la pace nella regione e nel mondo.

Generale Votel: “L’Iran cerca l’egemonia regionale”.
Di fatto l’Iran cerca la collaborazione mutua tra tutte le nazioni. Cerca la pace mondiale, l’Iran si oppone apertamente alle guerre imperiali degli Stati Uniti.

Votel: “Le crisi sono sfruttate da organizzazioni estremiste violente e da gruppi terroristi come Al-Qaeda e l’ISIS”.
“Questi gruppi hanno indicato chiaramente il loro desiderio e l’intenzione di attaccare la patria degli Stati Uniti, i nostri interessi all’estero e gli interessi dei nostri soci ed alleati”.

Di fatto: L’America si assume la piena responsabilità di aver creato una crisi umanitaria in Medio Oriente, nel Nord Africa e nell’Asia Centrale. La NATO, Israele ed i loro alleati di comodo condividono questa responsabilità.

Di fatto: L’America ha creato ed appoggiava Al-Qaeda, l’ISIS e gli altri gruppi terroristi. Le possibilità che questi attacchino la patria degli Stati Uniti sono praticamente nulle. Votel ha mentito sostenendo il contrario.

Votel: “La regione centrale (dell’Asia) è venuta a rappresentare il nesso per molte delle sfide alla sicurezza nazionale che la nostra nazione affronta”.

Di fatto: Le minacce all’America sono soltanto inventate, non altro che pretesti. Si utilizzano per ottenere l’appoggio dell’opinione publica e del Congresso per controllare le spese per la difesa – fondi utilizzati per il militarismo e per le interminabili guerre di aggressione contro altre nazioni che non minacciano alcuno.

Votel: “Una indagine si realizzerà sui bombardamenti avvenuti il 17 di Marzo a Mosul, che hanno massacrato centinaia di civili, per stabilire quello che è accaduto, quali sono stati i fatti, per identificare chi  deve renderne conto, e la lezione è stata appresa”.

Di Fatto: L’America massacra in forma indiscriminata i civili nellle sue guerre. Le inchieste quando vengono fatte sono sistematicamente insabbiate per evitare una resa dei conti dei  crimini che richiederebbero un processo simile a Norimberga.

Di fatto: Testimoni sopravvissuti hanno dato la colpa della strage agli aerei da guerra della coalizione diretta dagli USA per il massacro del 17 di Marzo. Sui fatti non c’è bisogno di indagare, essi sono incontrovertibili.

Di fatto il Pentagono ha condotto indiscriminatamete massacri di civili che continueranno in Iraq, in Siria, nello Yemen ed in altri luoghi.

I criminali di guerra continuano a non rendere conto degli alti cirimini di guerra  e contro l’umanità che sono stati da loro commessi.

——————————————————————————————————-

*Stephen Lendman vive a Chicago. Le sue analisi  si possono  leggere sul sito “at lendmanstephen@sbcglobal.net.”  Il suo nuovo libro, come editore, è titolato :“Flashpoint in Ukraine: “How the US Drive for Hegemony Risks WW III.” http://www.claritypress.com/LendmanIII.html – Si può visitare il suo blog site al sjlendman.blogspot.com.

Fonte: Information Clearing House

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Giorgio 6 mesi fa

    Sulla strage del Cermis il pilota yankee stava solo giocando, immaginiamoci se fosse stato in guerra, come succede nei teatri del medio oriente. Puah!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Idea3online 6 mesi fa

    Un attacco nucleare si verificherà quando la diplomazia avrà giocato tutte le carte, e l’intelligenza sarà stata sconfitta.
    Sino ad allora solo strategie per indebolire la Russia, ultimamente i media parlano dell’aggressione Russa come nel passato parlavano di terrorismo.
    Dall’Iran, passarono alla Libia, dalla Siria alla Russia. A breve alla Cina. Se è il caso, ritorneranno sul terrorismo. In questa fase di Caos, usano i media per passare da un “nemico” all’altro.
    Il problema dell’Occidente è che tutti questi “nemici” si sono coalizzati, e non resta agli USA che confezionare una “macedonia di nemici” da proporre tramite i media ai consumatori occidentali.
    Gli USA sino a che useranno l’atomica, avranno tante altre strategie vantaggiose, ma la Russia altrettante strategie, insieme alla Cina dispone delle reazioni perfette in campo economico, diplomatico, finanziario…..
    Sino a quando l’Intelligenza non cadrà tutto sarà un gioco di Caos armonioso, dagli USA per tentare di continuare ad essere Signora del Mondo, dalla Russia un gioco per Ordinare quello che l’Occidente deprime.
    Il Caos è l’azione degli USA, l’Ordine è la reazione della Russia. Ed ecco che il Caos è armonioso, come fosse un pendolo, Caos-Ordine. Solo quando l’Intelligenza cadrà, l’atomica annienterà la Ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dolphin 6 mesi fa

    E un paese che va tenuto sotto strettissima sorveglianza, e i sistemi di difesa e attacco devono essere pronti al decimo di secondo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mardunolbo 6 mesi fa

    Santa faglia di Sant’Andrea, pensaci tu !
    Salvaci dai satanici Usa, annienta la loro boria !

    Rispondi Mi piace Non mi piace