La Russia avverte gli Stati Uniti: non avvicinatevi ai nostri confini

Il portavoce del Cremlino, Peskov, ha avvertito che gli Stati Uniti stanno fomentando l’isteria per una possibile invasione russa dell’Ucraina.

Questa isteria viene alimentata artificialmente. Coloro che hanno portato le loro Forze Armate all’estero ci accusano di qualche attività militare insolita nel nostro territorio. Vale a dire, gli Stati Uniti ”, ha sottolineato questa domenica Dmitri Peskov.

Il funzionario russo ha definito illogiche e scorrette misure così aggressive da parte degli Stati Uniti e ha invitato le autorità del Paese nordamericano e i suoi alleati a non avvicinarsi ai confini russi, sostenendo che Mosca vede in questo movimento una minaccia non solo la tua sicurezza, ma anche la regione.

“Gli Stati Uniti, i suoi alleati, devono smettere di creare un ‘pugno militare’ ai nostri confini. E, naturalmente, i paesi della NATO [Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico] devono smettere di fornire all’Ucraina armi moderne, ispirando così l’Ucraina a “azioni folli” per provocare la Russia, ha aggiunto Peskov.

Queste dichiarazioni arrivano dopo che alcuni paesi occidentali hanno affermato che Mosca sta concentrando le sue truppe vicino ai confini dell’Ucraina, e anche il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto la scorsa settimana al suo omologo ucraino Volodymir Zelenski, che Washington sostiene fermamente “la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina” di fronte a Le azioni della Russia nel Donbas e in Crimea.

Truppe USA in Ucraina

La Russia si scaglia contro gli Stati Uniti per la sua “politica irresponsabile” di mantenere acceso il fuoco nell’Ucraina orientale e di non rispettare gli accordi di Minsk.

Il Donbas è una regione separatista dell’Ucraina orientale, al confine con la Russia. La tensione in quest’area, teatro dal 2014 di una guerra tra l’esercito ucraino e gli attivisti indipendentisti, è salita alle stelle con le accuse reciproche tra Kiev e Mosca di mobilitare truppe e prepararsi a una possibile offensiva. Kiev cerca di incolpare Mosca per il conflitto in questa zona del suo territorio.

Gli Stati Uniti lavorano per rafforzare la Marina ucraina per affrontare la Russia
A sua volta, la Russia ha schierato unità dell’esercito vicino all’Ucraina, sostenendo la necessità di difesa e deterrenza contro la minaccia di un possibile attacco della NATO e dei suoi complici ucraini
.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

12 Commenti
  • Monk
    Inserito alle 23:55h, 21 Novembre Rispondi

    Fra satanisti non si mordono, dormite sonni satanici, italioti.

    • atlas
      Inserito alle 01:21h, 22 Novembre Rispondi

      Ber-tinotti, Ber-sani, Ber-goglio, Ber-lusconi … in ebraico Ber ha il significato del tipo ‘fratello’ (massone)

  • Giuseppe Antonio Masala
    Inserito alle 02:00h, 22 Novembre Rispondi

    Gli Usa hanno capito che per mille ragioni l’Europa è destinata a riunirsi con l’Asia, per cui fanno il diavolo a quattro per cercare di imporre il suo modello neoprimitivo. Ed impedire l’inevitabile.

  • Giuseppe Antonio Masala
    Inserito alle 02:02h, 22 Novembre Rispondi

    Il modello neoprimitivo made in usa

  • helix
    Inserito alle 09:48h, 22 Novembre Rispondi

    non ci sara’ nessuna guerra nucleare, abbiamo la speranza e l’entusiasmo che nel caso accadesse tutta la classe politica europea marcia sparira’, affatto loro lo sanno e ci faranno marcire nel nulla, TEMPOREGGIANDO, finiremo nel gulag green pass, sono intoccabili e a molti la situazione di controllo dittatura covid sta bene, fin dei conti le persone hanno accettato ad occhi chiusi sistemi di controllo come il telefonino, le persone voglio un vita a breve termine tutto e subito e non a lungo termine con pazienza e buoni risultati…nel senso pensano pur di AVERE l’inutile sono disposte a rischiare la roulette russa ccol vaccino ecc…

    • atlas
      Inserito alle 11:11h, 22 Novembre Rispondi

      vero. Verissimo. Io credo di essere uno dei pochissimi a non avere lo ‘smartphone’, che c’hanno anche gli africani del Niger. Vi è piaciuto in questi ultimi 5 anni vedere progressivamente per tutto anche per mangiare, le APP con la V verde e la X rossa ? Whatsapp piaceva ? Senza la dovuta attenzione ? Ora sucatevi un modello di lasciapassare che senza lo smartphone sarebbe stato difficile da realizzare

      • Helix
        Inserito alle 11:58h, 22 Novembre Rispondi

        Che dire, bisognerebbe chiedersi perche’ quando compri uno smartphone ti obbligano a schedarti, cosi’ facendo regali a loro la tua privacy la tua vita ad aziende che con i tuoi dati si fanno ricchi e a te non danno nulla anzi come abbiamo visto ti schiavizzano, pensate solo al fatto che col GPS siete semre rintracciabili, a si all’inizio gente come grillo la faceva facile , che vuoi che sia, si si , poi l’hanno obbligato per il solito discorso della ~sicurezza~ sui camion e e sui furgoni cosi facendo l’operaio da anni onesto e stato additato di malfidenza, ma la gente ascoltta grillo e nerd come musk gates ecc, ora vedete ci obbligano a schedarci per qualsiasi cosa, col telefonino prenderanno il posto di Dio e non e’ mica finita qui sapete aspettate che qualche nerd 5 cessi uscira’ col discorso del microchip sottopelle, fateci caso sempre col discorso della sicurezza (allo stato non e’ mai fregato nulla della sicurezza degli operai) esempio la lega ha concesso parecchi fondi per le telecamere di controllo accessi ai comuni, da li risaliranno a chi e’ intestata l’auto e verificheranno a chi appartiene se e’ possesore di green pass ecc…Atlas concordo con il tuo ragionamento.

      • Marte / Ares
        Inserito alle 15:03h, 22 Novembre Rispondi

        Ciao Atlas,
        e con me siamo due dei pochissimi….
        Per natura il conformismo, anche se oramai si tratta di “greggismo”, mi crea fastidio.
        La Tv nel 2004 ho deciso di usarla come bersaglio per la mia magnifica fionda. Mi serviva spezio in casa, ero indeciso tra trogliere il secondo cesso o la tv. ho deciso di far fuori la tv.

        • Giorgio
          Inserito alle 17:27h, 22 Novembre Rispondi

          Personalmente ho la connessione dati sempre spenta ……… la attivo solo quando mi serve …….
          anzi tengo proprio spento il telefonino proprio per staccare da tutto e tutti e non essere sempre e ovunque rintracciabile …….

          • Marte / Ares
            Inserito alle 20:37h, 22 Novembre

            Salve Giorgio,
            Io utilizzo un nokia, è comodo, è leggero e serve solo come telefono. La batteria dura una settimana. Ha pure la torcia!
            Non ho ben capito se potrò continuare ad usarlo perchè stanno sopprimendo le reti vecchie. O se basta solo cambiare la scheda.
            Ma se dovessi adattarmi ad uno smartphone lo utilizzerei come te. Ma come telefono è pessimo. Dura poco la batterie ed è sempre un oggetto troppo ingombrante, senza contare la quantita di onde e radiazioni che ti scarica addosso. Non che il nokia faccia bene, ma sicuramente irradia di meno di quella roba.

  • eusebio
    Inserito alle 19:16h, 22 Novembre Rispondi

    Russia e Cina per ritorsione potrebbero aprire basi militari in America Latina, ad esempio a Cuba, il cui partito comunista è molto vicino a quello cinese, oppure in Nicaragua, dove Ortega ha rivinto alla grande le presidenziali e dove sta per aprire un’ambasciata l’Abcazia, repubblica ex georgiana riconosciuta indipendente dal Nicaragua, oppure in Venezuela dove si è appena votato e dove il partito di Maduro ha vinto alla grande.
    Un’altro paese del Sud America che potrebbe unirsi agli alleati di Cina e Russia è il Cile, dove ieri si è votato per le presidenziali e dove si è affermato il candidato di estrema destra Kast con il 27% tallonato con il 26 dal candidato di estrema sinistra Boric.
    Se il 19 dicembre Boric dovesse vincere la svolta filorussa e filocinese del Cile sarà certa.

    • Giorgio
      Inserito alle 08:18h, 23 Novembre Rispondi

      Analisi perfetta Eusebio …….. piano piano il cortile di casa degli usa si sta restringendo …….
      tra un pò resteranno senza cortile …… e spero anche senza casa ……..

Inserisci un Commento