La Russia avverte delle provocazioni ucraine mediante una “bomba sporca”

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha tenuto colloqui telefonici domenica con i suoi omologhi francesi e turchi, Sébastien Lecornu e Hulusi Akar, durante i quali si è discusso del conflitto in Ucraina.

“Si è discusso della situazione in Ucraina, che ha una tendenza sostenuta verso un’ulteriore incontrollabile escalation”, si legge in una dichiarazione del ministero della Difesa russo. In questo contesto, Shoigu ha informato Lecornu e Akar delle “sue preoccupazioni per le possibili provocazioni dell’Ucraina con l’uso di una bomba sporca“.

Le bombe sporche sono un tipo di arma che combina esplosivi convenzionali e sostanze radioattive. Sebbene non possano generare un’esplosione nucleare, provocano la dispersione di sostanze radioattive nell’area colpita.

“Ci sono dati secondo cui Kiev potrebbe utilizzare metodi di guerra proibiti nella regione di Kherson”, afferma il generale Surovikin
Citando fonti attendibili di diversi paesi, tra cui l’Ucraina, l’agenzia RIA Novosti assicura che, sotto la direzione dei supervisori occidentali, sono iniziati i lavori per la produzione di detti manufatti, che sono già nella loro fase finale, e sarebbero a carico dell’Istituto di ricerca Nucleare di Kiev e un impianto di arricchimento dell’uranio nella città di Zhióltye Vody, nella regione di Dnepropetrovsk.

Secondo le informazioni fornite dai media, lo scopo dell’Ucraina nel ricorrere a queste pratiche è di incolpare la Russia per l’uso di armi di distruzione di massa nel quadro della sua operazione speciale in quel territorio. Tale situazione minerebbe ulteriormente la fiducia in Mosca e acuirebbe la campagna anti-russa da parte dell’Occidente, dove si sollevano la possibilità di privare la Russia dello status di membro permanente del Consiglio di sicurezza dell’ONU.

Le dichiarazioni di Shoigú arrivano dopo il suo secondo contatto con il Segretario alla Difesa americano, Lloyd Austin, dall’inizio dell’operazione militare avvenuta questo venerdì. In questa conversazione, anche telefonicamente, hanno discusso di questioni di sicurezza internazionale, inclusa la situazione in Ucraina.

Secondo il Pentagono, “il segretario Austin ha sottolineato l’importanza di mantenere le linee di comunicazione” nel conflitto tra Mosca e Kyiv.

fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM