La Russia attiva il sistema antimissile delle navi NATO nel Mar Nero

La flotta del Mar Nero della Marina russa attiva sistemi antimissile sulle sue navi a causa dell’arrivo di una terza nave americana con missili guidati in queste acque.

La fregata ammiraglio Makarov ha svolto esercitazioni di difesa aerea e preparazione al combattimento secondo le linee guida fornite dal comando della flotta del Mar Nero della Marina della Federazione Russa, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa russa Interfax venerdì .

I media russi hanno fatto presente che queste manovre preparatorie hanno risposto all’arrivo del cacciatorpediniere USS Porter, della Sesta Flotta della Marina statunitense, nelle acque del Mar Nero, per unirsi alle due navi statunitensi dispiegate nell’area, in appoggio missione su altre navi dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO).

La Russia vigila le manovre del cacciatorpediniere statunitense USS Porter nel Mar Nero.
“L’equipaggio della fregata ha condotto esercitazioni congiunte con la batteria del sistema missilistico di difesa costiera Bastion” , ha osservato Interfax , citando una dichiarazione della Flotta del Mar Nero.

La Sesta Flotta della Marina degli Stati Uniti ha recentemente riferito che l’obiettivo del suo viaggio nelle acque del Mar Nero è quello di “condurre operazioni di sicurezza marittima nella regione” perché navi e aerei statunitensi operano regolarmente in questa via d’acqua, a sostegno degli alleati della NATO e partner.

Di fronte a questa sfida, la Marina russa ha schierato il sistema di difesa missilistica Bastion sulla costa della Crimea e gli aerei da combattimento russi hanno monitorato le attività del cacciatorpediniere missilistico guidato di classe Arleigh Burke della Marina americana USS Donald Cook. Dotato di un sistema di difesa missilistica balistica Aegis.

Navi russe a Sebastopoli Crimea

La Russia segue la nave statunitense con missili da crociera nel Mar Nero
Le autorità russe affermano che i sistemi Bastion sono in grado di colpire obiettivi a 350 chilometri al largo e 450 chilometri a terra. Questi sistemi sono presenti in tutte le flotte della Marina russa.

La Russia avverte di una maggiore presenza della NATO nel Mar Nero

Un senatore russo sostiene che le accuse della NATO contro la Russia di aumentare le sue attività nel Mar Nero sono un pretesto per espandere la propria presenza nell’area.

“La NATO [Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico] aumenta la sua presenza nella regione, nascondendosi dietro il presunto aumento delle attività russe lì ” , ha detto mercoledì all’agenzia di stampa russa Sputnik il senatore della Crimea Sergey Tsekov .

La Russia avverte la NATO di porre fine allo spettro della minaccia russa
Il legislatore ha avvertito che questo alibi modellato dall’Alleanza atlantica per giustificare la sua presenza vicino al fianco occidentale dei confini della Russia è una questione che in qualche modo aumenta il livello di preoccupazione tra le autorità di Mosca.

Detto questo, Tsékov ha sottolineato che “la Russia agisce nella regione della Crimea e del Mar Nero esclusivamente nell’ambito della difesa della sua sicurezza” e “in risposta a una politica aggressiva della NATO”.
Le osservazioni del politico russo fatte ai media locali erano in risposta a precedenti dichiarazioni del segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, che accusava la Russia di aumentare il suo potere militare nella penisola di Crimea e nel Mar Nero, affermando che i militari dell’Alleanza dei paesi occidentali, sono guidati dagli Stati Uniti, “che rispondono a questa presenza rafforzando la loro difesa su terra, mare e aria” in quella regione.

Navi russe, esercitazioni Mar Nero

La Russia e i paesi occidentali non sono ancora in grado di allentare le tensioni nelle loro relazioni, dopo l’incorporazione della Crimea nella Federazione Russa nel 2014 tramite un referendum. Da allora, Washington ei suoi alleati nell’Alleanza atlantica hanno aumentato la loro presenza militare nell’Europa orientale, in particolare nei paesi baltici e in Polonia, usando il pretesto della minaccia russa.

Fonte: Hispantv

Traduzione: Luciano Lago

14 Commenti
  • Nessuno
    Inserito alle 19:38h, 30 Gennaio Rispondi

    Mi sembra di rileggere le fasi dell’avvicinamento nazista all’Unione Sovietica nel ’40. Stesse ricognizioni, stesse regioni. Anche i numeri sono di pessimo auspicio ’40/41 – 2020/21. Questa volta la tragedia diventerà farsa?

    • atlas
      Inserito alle 02:28h, 31 Gennaio Rispondi

      ma tutti sempre a impicciarvi del Nazional Socialismo tedesco. E fate bene o voi democratici (di merda), perchè a distanza di quasi un secolo si vede che c’è una sostanza tale per cui è per voi ancora un nemico attivo

      “la democrazia esiste laddove non c’è nessuno così ricco da comprare un altro e nessuno così povero da vendersi” J. J. Rousseau

      ma che si cominci presto a ‘ballare’, tanto un Nazional Socialista Musulmano è in guerra col mondo giudaico intero nessuno escluso, pericoloso anche essergli amico. Gl’itali ani poi …… https://www.youtube.com/watch?v=5a8nPCBXMo0

      • atlas
        Inserito alle 05:43h, 31 Gennaio Rispondi

        naturalmente quanto riportato da quel giudeizzato di merda, libertino, trasgressivo, democratico di Rosseau è per significare che è tutto l’incontrario,

        Bugiardo sino al midollo, come tutti i democratici

        per i giuli bisogna sempre specificare. Eh

  • ITALIANO
    Inserito alle 08:19h, 31 Gennaio Rispondi

    ATLAS…Gl”Itali ani????? Spero tu viva nel deserto altrimenti se vivi in Italia…Pulisciti accuratamente la Bocca prima di nominare quel nome che Evidentemente Non conosci o Disconosci…Poi ovunque c’è il marcio, sicuramente anche Italia ma abbiamo tanta eccellenza diffusa da Oscurare qualsiasi paese….Figurati il deserto della tua Ignoranza!

  • Alessandroparenti
    Inserito alle 09:03h, 31 Gennaio Rispondi

    Quindi ci fai le citazioni trabocchetto! Diavolo di un Atlas!

    • atlas
      Inserito alle 09:41h, 31 Gennaio Rispondi

      eh porca la Harris

      da domani per qualche giorno ci concedono la zona gialla. Gialla come le pisciate a trabocchetto. Tu che fai, vai a piedi nudi nel parco ?

  • Hannibal7
    Inserito alle 09:40h, 31 Gennaio Rispondi

    La solita barzelletta anglo-sionista….denunciano la Russia di movimenti militari sul proprio territorio
    È come se io non fossi libero di farmi i cazzi miei a casa mia
    E dai presidente Putin….polverizzali tutti!!!!

    • Alessandroparenti
      Inserito alle 12:04h, 31 Gennaio Rispondi

      Ci fosse qualche grado in più vado ai laghetti. Indipendentemente dal colore. Per pisciate a trabocchetto intendi forse pisciarsi addosso?

      • alessandro parenti
        Inserito alle 21:49h, 31 Gennaio Rispondi

        Se non ci siamo già dentro. Almeno per metà.

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 10:48h, 31 Gennaio Rispondi

    Il Mar Nero può essere un punto critico per la Russia e non soltanto in relazione alle vicende della Crimea liberata …
    Il passaggio per il Mediterraneo (Bosforo) e la sicurezza nel Mar Nero sono d’importanza strategica per la Russia e gli usnato, con la complicità dell’infame turchia, hanno la possibilità di bloccarlo … se cercassero il confronto militare con la Santa Russia.

    Cari saluti

    • atlas
      Inserito alle 04:25h, 01 Febbraio Rispondi

      lo scrissi ai tempi in cui questa redazione strascriveva un giorno sì e uno no di ‘santa alleanze’ tra la Russia, l’Iran e la Turchia di merdogan per la Siria

      forse perchè la fratellanza salafita di merdogan è supportata dall’Iran ? Miopia. S porca miopia, al limite della malafede

      • alessandro parenti
        Inserito alle 21:28h, 01 Febbraio Rispondi

        Ti han cancellato un commento,Atlas. Roba da matti!

  • ugo
    Inserito alle 11:29h, 31 Gennaio Rispondi

    Però scusami Eusebio, durante il suo sostegno alla Siria, Putin faceva passare i suoi cargo carichi di armi proprio da lì e raccomandava ai capitani di non salutare nemmeno le merde turche……..il rispetto va col rispetto

  • antonio
    Inserito alle 06:53h, 31 Maggio Rispondi

    i serpenti a sonagli emblema dell’ America capitalista

Inserisci un Commento