La Russia aiuterà la Cina a realizzare un sistema di allerta Antimissile


Il presidente Putin ha affermato che la Russia aumenterà “in modo drastico” la capacità difensiva della Cina contribuendo a creare un sistema di allerta contro gli attacchi missilistici.

“Adesso stiamo aiutando i nostri partner cinesi a creare un sistema di allerta contro gli attacchi missilistici”, ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin durante una conferenza stampa.

Sin dai tempi della guerra fredda, soltanto gli Stati Uniti e la Russia hanno avuto a disposizione tali sistemi, come ha sottolineato Putin, e poi ha aggiunto che i sistemi in questione aumenteranno notevolmente le capacità di difesa del gigante asiatico.

I sistemi summenzionati coinvolgono una varietà di radar terrestri e satelliti spaziali e consentono il rilevamento tempestivo di missili balistici intercontinentali.

Le dichiarazioni del presidente del paese eurasiatico segnano un nuovo grado avanzato di cooperazione nella difesa tra i due ex rivali comunisti che hanno sviluppato negli ultimi annoi legami politici e militari sempre più stretti.

A questo proposito, Putin ha sottolineato di avere buoni rapporti di amicizia con il suo omologo cinese, Xi Jinping, e quindi afferma che Mosca e Pechino cooperano soltanto per reciproco vantaggio e non contro alcuno.
Stati Uniti hanno ammesso ultimamente che devrebbero aumentare di oltre il 40% il loro numero di bombardieri per affrontare le capacità nucleari di Russia e Cina.

Bombardieri USA

Il capo di stato russo, che ha elogiato l’associazione Mosca-Pechino in settori come la difesa, l’interconnettività, l’esplorazione dello spazio e il commercio e in altri importanti progetti, ha denunciato i tentativi di contenere “la Cina da parte degli Anglo Statunitensi.

“Per quanto riguarda i tentativi di contenere la Cina, penso che sia impossibile a priori, se qualcuno vuole attuare questo … si danneggerà da solo senza alcun dubbio”, ha dichiarato Putin.

I commenti di Putin arrivano in un momento in cui Washington cerca di aumentare le tensioni con Mosca e con Pechino, lanciando una campagna di pressione contro i due paesi attraverso guerre tariffarie ed economiche, sanzioni ripetute, boicottaggio e questioni di politica estera.

Gli Stati Uniti hanno perso la posizione di supremazia che occupavano nella seconda metà della guerra fredda, mentre la Russia e la Cina si sono avvicinate negli ultimi anni. Il paese nordamericano ha ripetutamente riconosciuto che la sua influenza è in declino in molte parti del mondo a causa dello sviluppo di queste due nazioni, quindi ha cercato di rafforzarsi in diversi campi, incluso quello militare, per affrontare la sfida di entrambe le potenze.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

2 Commenti

  • eusebio
    5 Ottobre 2019

    La Russia ha un grande tornaconto ad aumentare la capacità tecnologica dell’apparato militare cinese, in quanto la Cina può fare quella massa dal punto di vista militare che la Russia non può avere.
    I cinesi hanno un enorme bisogno di risorse per la loro enorme economia industriale ma finchè non hanno un apparato militare al livello di quello occidentale non possono organizzare lo spazio economico per ottenerle, tipo mettere in sicurezza l’Iran per poterne sviluppare l’industria petrolifera.
    La Russia non può salvare la Siria e mettere in sicurezza l’Iran e il Venezuela insieme, la Cina si.
    Inoltre la Cina ha bisogno di risorse agricole e la ricca Ucraina rioccupata militarmente da forze russo-cinesi e sottratta allo sfruttamento speculativo sionista, magari assieme all’Argentina, unite all’eliminazione definitiva della fonte politica dello sfruttamento, necessario a tenerla in vita, è utile a Cina e Russia.
    Quindi una grande potenza militare cinese è utile al mondo.

  • Nik
    5 Ottobre 2019

    Non so se una grande potenza militare cinese possa essere utile al mondo, sono però certo che solo attraverso la cooperazione tra le grandi potenze la vita nel mondo potrà continuare.

Inserisci un Commento

*

code