La resistenza palestinese intensifica le operazioni contro l’occupazione israeliana

Le fazioni della resistenza chiedono ai palestinesi della Cisgiordania di intensificare le operazioni
Hamas e le organizzazioni della resistenza palestinese, mercoledì 7 settembre hanno invitato i palestinesi a intensificare le operazioni di “resistenza” contro i soldati israeliani nella Cisgiordania occupata.

Esprimendo orgoglio per i numerosi “martiri” palestinesi uccisi dall’esercito di occupazione, Hamas ha esortato i palestinesi in Cisgiordania a continuare a sostenere la “battaglia eroica” contro soldati e coloni.

Ha anche invitato gli uomini armati a continuare a “affrontare” le truppe di occupazione israeliane che entrano nelle città, nei villaggi e nei campi profughi palestinesi per effettuare arresti e omicidi.

Salutando la memoria di Younis Ghassan al-Tayeh, un palestinese di 21 anni ucciso mercoledì 7 settembre dall’esercito di occupazione in Cisgiordania, la Jihad islamica ha invitato tutti i palestinesi a “serrare i ranghi” e lavorare per l’escalation della “resistenza” contro i soldati ei “coloni” dell’occupazione israeliana.

I Comitati di resistenza popolare con sede a Gaza, una coalizione di vari gruppi armati, hanno anche invitato i palestinesi a intensificare le operazioni contro “il nemico sionista e i coloni criminali”.

Il Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina dell’OLP ha avvertito che la maggiore repressione della sicurezza da parte di Israele, in particolare nella Cisgiordania settentrionale, “si tradurrà in una maggiore resistenza popolare in tutte le sue forme”.

Ha inoltre accusato l’entità sionista di condurre una “guerra palese” contro i palestinesi. “Questo sta accadendo in un momento in cui le autorità occupanti stanno commettendo terrorismo organizzato contro il nostro popolo”, ha affermato il Fronte Democratico in una dichiarazione, trasmessa dai media israeliani.

Repressione Israele sui bambini

L’Autorità Palestinese, da parte sua, ha affermato che le autorità di occupazione “hanno la piena responsabilità” dell’attuale scoppio di violenza.

Ha anche avvertito che l’aggressione israeliana contro la Cisgiordania porterebbe a una “esplosione” ea un nuovo ciclo di violenze.

Secondo il ministero degli Esteri dell’Ap, la repressione dei giovani palestinesi fa parte di un “tentativo israeliano di costringere i palestinesi ad arrendersi e ad accettare l’occupazione e gli insediamenti”.

Più di 1.500 giovani palestinesi sono stati arrestati dalle forze di occupazione negli ultimi mesi nella Cisgiordania occupata.

Fonte: AL Manar

Traduzione: Luciano Lago

2 Commenti
  • Tacambada1964
    Inserito alle 01:38h, 09 Settembre Rispondi

    La chiamate con enfasi resistenza Palestinese ?
    Mi potete spiegare come possono fare dei Palestinesi praticamente disarmati e rinchiusi in un piccolo ghetto -prigione una resistenza armata al super potenza militare Israeliana .
    Israele dispone di ben 4000 carri armati i più corazzati e moderni al mondo !
    Israele dispone di 500 bombe atomiche e termonucleari !
    Israele dispone di decine di migliaia di potenti Razzi e di potenti missili precisi !
    Israele dispone di un migliaio di Droni armati !
    Israele dispone di un migliaio di aerei da bombardamento !
    Israele dispone di migliaia piccoli droni assassini e kamikaze fatti apposta per uccidere i Palestinesi civili !
    Israele dispone di circa 5000 mila cannoni o forse anche di più !
    Israele dispone pure delle armi di USA-UK-UE-NATO se gli dovessero servire !
    Israele dispone di tutti i mezzi per vedere cosa accade nei ghetti palestinesi sia giorno sia di notte !
    Nel ghetto Palestinese NON ci sono nemmeno dei Bunker dove rifugiarsi poiché le forniture di cemento di buona qualità e di ferro per l” edilizia sono controllate razionate da Israele !
    Cosa possono fare in queste condizioni allucinanti un migliaio di palestinesi armati solo di mitra Ak47 Ak 49 o simili e di qualche razzo anticarro RPG 7 o RPG 9 e di un migliaio di Razzi Bengala che fanno tanta scena teatrale ma in pratica sono inutili !
    Se le misere forze Palestinesi in campo sono queste quale “resistenza” possono fare i Palestinesi ?
    Nessuna !
    Perciò NON PARLATE DI “RESISTENZA” PALESTINESE !
    Questa è SOPPRAVIVENZA PALESTINESE !

    • Giorgio
      Inserito alle 08:06h, 09 Settembre Rispondi

      E’ vero che l’entità sionista è militarmente molto forte ….
      Ma enfatizzarne la forza, quasi spacciandola per invincibilità, sembra quasi un invito alla resa ….
      La storia ci insegna che tante volte “pochi e male armati” ma molto motivati, sono riusciti a prevalere su eserciti imponenti ….
      lo dice anche lo stesso mito ebraico di Davide contro Golia ….
      e inoltre i sionisti le hanno buscate sia nella guerra del Kippur (dove l’Egitto si riprese il Sinai occupato), che nella Intifada del 2006 ….
      Conclusione …. il mito dell’invincibilità dei sionisti (oltre che di USA-UK-NATO) va di molto ridimensionato ….

Inserisci un Commento