La resistenza palestinese documenta di aver preso di mira le forze di occupazione che penetrano nella Striscia di Gaza

La resistenza palestinese pubblica scene che documentano il suo attacco missilistico contro le forze d’invasione d’occupazione, in modo che i combattenti della resistenza colpiscano direttamente i loro obiettivi.
I Media militari affiliati alle Brigate Martire Izz al-Din al-Qassam, l’ala militare del movimento Hamas, hanno pubblicato un video clip che mostra i suoi distaccamenti di “mortai” che colpiscono le folle di occupazione israeliane in prima linea nell’incursione nella Striscia di Gaza.
Le scene mostrano i combattenti della resistenza, dall’interno degli edifici e tra le macerie, prendere di mira i veicoli d’occupazione con missili, colpendoli direttamente, cosa che ha portato alla loro distruzione.

Questo avviene mentre la resistenza palestinese continua a confrontarsi con le forze israeliane in varie aree della Striscia di Gaza, causando loro pesanti perdite in vite umane e attrezzature.
La propaganda israeliana nasconde e minimizza le perdite e diffonde false notizie e falsi comunicati per sviare l’attenzione, cerca di far credere di avere il pieno controllo della situazione.

Domenica, il portavoce delle Brigate Al-Qassam, Abu Ubaida, ha annunciato in un discorso registrato che i suoi combattenti avevano distrutto più di 180 veicoli militari israeliani, completamente o parzialmente, nei 10 giorni precedenti.

Il portavoce ha confermato che l’occupazione ha fallito sui fronti di combattimento, e continuerà a fallire finché continuerà l’aggressione, sottolineando che “l’esercito” israeliano ha fallito, nel nord e nel sud della Striscia di Gaza.

Oggi, l’“esercito” di occupazione israeliano ha riconosciuto l’uccisione di altri 8 soldati durante i combattimenti di terra nella Striscia di Gaza, tra cui 3 ufficiali .

Poiché il numero di soldati israeliani uccisi nelle battaglie di terra ha superato i 100 dall’inizio dell’attacco di terra, i media israeliani hanno visto che “ questo numero è incredibile ”.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

4 commenti su “La resistenza palestinese documenta di aver preso di mira le forze di occupazione che penetrano nella Striscia di Gaza

  1. Se gli ebrei armati eliminati in Gaza fossero, fino ad ora, soltanto 100 significherebbe che, purtroppo, la resistenza non riesce a cagionare perdite elevate all’entità sionista … Se Hamas puntava sull’aiuto arabo – ad esempio l’intervento militare dell’Egitto -potrebbe aver sbagliato i calcoli o forse … qualche infiltrato agente usa e/o ebreo glieli ha fatti volutamente sbagliare, spingendo ad attaccare una milizia non ancora pronta.

    Meglio sarebbe stato optare per un paio di bombe nucleari “sporche” non di potenza troppo piccola – realizzabili con un aiuto esterno importante – una nel centro di tel aviv e l’altra nel centro di haifa, attentato da imputare all’isis, i cui cani sciolti ci sono ancora inMedio Oriente e nel mondo, senza attaccare direttamente gli ebrei e dargli il pretesto per realizzare il piano della pulizia etnica, in Gaza, e l’occupazione del territorio …

    Cari saluti

    1. Meglio ancora sarebbe stato rapire i figli di Netanyahu che stanno in Florida, esentati a vita dal servizio militare, a godersi la bella vita: prima di ogni cosa avrebbero dovuto tenere questo asso in mano, da giocare. e forse il caro criminale ci avrebbe pensato tre volte, a massacrare bambini innocenti.

  2. Devono intervenire gli altri paesi arabi per distruggere definitivamente israele e farli scappare negli states. Attaccare le infrastrutture militari e strategiche sioniste e far tornare il popolo palestinese nella loro terra natia. Fa rabbrividire che ad oggi nessuno, ad esclusione degli Houthi Yemeniti, che nonostante la lontananza, hanno provato a lanciare missili balistici. Dove sono tutti gli altri?? Erdy come al suo solito strumentalizza la situazione lanciando proclami e minacce ma ad oggi non ha fatto alcunché!!! Hezbollah ha fatto qualche attacco nel nord ma niente di che. L’Iran agisce dietro le quinte ma non vedo alcun risultato tangibile. Dopo tutta questa devastazione credevo che il mondo musulmano si ribellasse e si unisse contro i demoni nazisionisti. Ed invece niente. E questo può creare un precedente dando carta ancora più bianca a questi malati mentali sionisti che si spingeranno sempre più in là. Dopo Gaza punteranno ad altri territori.

  3. Eroica resistenza palestinese ! I sionisti pensavano che dopo aver ridotto Gaza ad un ammasso di macerie con i bombardamenti dall’alto, si sarebbero fatti una una passeggiata tra le macerie per eliminare con i carri armati i combattenti di Hamas superstiti, ma si sbagliano di grosso, illudendosi di poter fare un genocidio senza pagare pegno ! Ad oggi sono centinaia i mezzi blindati distrutti dalla resistenza, mentre il governo sionista tace sul numero dei propri soldati rimasti uccisi ! Qualcuno a Tel Aviv inizia a rendersi conto che per eliminare Hamas bisogna eliminare fisicamente l’intera popolazione di Gaza, cosa che pur con tutto l’impegno che ci mettono i nazi-sion, è del tutto irrealistica !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus