La Rand Corporation detta le linee all’Amministrazione di Washington

di Luciano Lago

Secondo l’ultimo Rapporto pubblicato della Rand Corporation, un centro di analisi vicino al Pentagono ed alla CIA, gli USA devono seguire alcune precise linee di condotta per affrontare le superpotenze che mettono in questione il dominio mondiale degli Stati Uniti sul mondo.
Per chi non lo conosce, la missione di questo Think Tank, che si occupa di analisi strategiche, ha l’obiettivo dichiarato di studiare la forma di provocare uno sovra sforzo del sistema militare e statale della Russia che possa determinare in tempi medi il collasso della paese euroasiatico.

A questo fina, la Rand Corporation nel suo rapporto individua alcune misure:
mis. 1) prestare assistenza militare e fornire armi letali all’Ucraina;
mis. 2) aumentare l’appoggio ai ribelli siriani;
mis. 3) promozione del cambio di regime in Bielorussia;
mis. 4) approfittare delle tensioni nel sud del Caucaso;
mis.5) ridurre l’influenza russa in Asia centrale;
mis.6) sfidare la presenza Russa in Moldavia e altri paesi dell’Est.


Si possono chiarire alcuni concetti per comprendere la strategia della politica USA che viene dettata e influenzata da organismi come la Rand Corporation, uno strumento di analisi per la politica USA che viene utilizzato nella guerra ibrida condotta dagli USA per il dominio mondiale.

E’ importante verificare quali idee e linee di pensiero vengono prodotte in questo e altri organismi consimili che hanno una decisa influenza sugli organi esecutivi e sui partiti della società americana, sono organismi che fabbricano le idee che vengono poi assunte dai responsabili politici di Washington.
La Rand corporation è un Think Tank finanziato dalla NATO che analizza e forma le linee del pensiero strategico e opera come centro di riflessione dove si riuniscono un gruppo di esperti che mettono nero su bianco le loro idee e dettano la linea ai centri decisionali di Washington ed al gabinetto di guerra che è insediato nella Casa Bianca.
La R.C. è in definitiva una istituzione di economia, di strategia o cultura, collegato a gruppi di pressione e lobby ma si caratterizza per avere un orientamento marcato davanti all’opinione pubblica e da questo organismo derivano una serie di suggerimenti che possono essere utilizzati o meno ma che sono un memo per la pianificazione strategica dell’Amministrazione USA.

Una delle tante riunioni di analisi e strategie della Rand Corporation


Naturalmente tutto quello che esce da questi organismi sono teorie di domino che rappresentano imperialismo puro e duro e di forma repressiva.
Il denominatore puro di questi organismi come la Rand, come il Council on Foreign Relations (CFR), la Trilateral Commission e altri, è quello di individuare le strategie utili a ristabilire il dominio mondiale della Elite di potere USA.
Il mondo ha conosciuto le varie personalità storiche che hanno svolto le funzioni di advisor presso la Casa Bianca e che si riunivano in questi organismi. I più recenti sono stati Henry Kissinger e Zbigniew Brzezinski,
Una volta questi organismi si chiamavano Gladio o Informe Ran, poi hanno assunto altre denominazioni.
Il concetto chiave che sta enunciando oggi Biden è che sono gli USA e l’Europa e non la Cina quelli che devono stabilire le regole del commercio e della tecnologia e del sistema mondiale.
Quei discorsi dimostrano che questi personaggi della Elite hanno paura di fronte allo sviluppo impetuoso della Cina e della forza consolidata della Russia.
Sono loro, USA ed Europa, che devono emettere le regole a cui gli altri si devono conformare, pensa Biden.
Gli USA, ha detto Biden, devono essere i leader del mondo in ogni caso, che si tratti della pandemia o che si tratti della della crisi climatica o delle regole del Commercio mondiale..

Per chi non lo conosceva, Biden è un personaggio bizzarro ed incline alle gaffes, per questo motivo, nel suo primo viaggio in Europa, si porta dietro l Segretario di Stato Blinken che lo sorveglierà da vicino e lo aiuterà a districarsi nelle situazioni difficili.

Gli obiettivi primari che perseguono gli USA n Europa sono quelli di consolidare l’obbedienza dei vassalli europei, obbligandoli a perseguire l’aumento delle loro spese militari, incrementando gli acquisti degli armamenti americani, bloccando ogni velleità di rapporti di cooperazione con la Russia e sostenendo le campagne di disinformazione ordite dal Dipartimento di Sato USA relative alla “minaccia russa”.

La strategia di Washington è quella di puntare all’isolamento della Russia per quanto possibile ed alla sua destabilizzazione interna, come illustrato nei punti espressi dalla Rand Corporation.

Non è detto che questi obiettivi siano facilmente raggiungibili come hanno pianificato gli strateghi della R.C. . Esiste un grosso ostacolo a questo e si chiama Vladimir Putin. Gli strateghi statunitensi lo avevano sottovalutato ed è possibile che abbiano sbagliato i loro calcoli anche stavolta.

13 Commenti
  • Gino Labriola
    Inserito alle 09:26h, 10 Giugno Rispondi

    In realtà credo non vi sarà da parte degli strateghi Usa un attacco diretto e plateale verso gli interessi russi, infatti ciò comporterebbe automaticamente il saldarsi di un’alleanza ancor più stretta di quanto giù non lo sia tra Cina e Russia, a quel punto per gli angloamericani il boccone diventerebbe troppo duro anche per le loro possenti fauci … Così si spiegherebbe il cedimento di Blinken sulla questione del North Stream 2 ed anche ‘apertura, del tutto falsa, del ministro degli esteri tedesco verso i russi. Una sorta di bastone e carota che serve a stimolare quei dirigenti russi che credono nella “bontà” delle offerte angloamericane e sostenitori di maggiori aperture verso il mondo occidentale…. Se si vuole fare un raffronto storico è simile agli accordi con grandi promesse che i governi Usa facevano con i capi Pellerossa e con cui erodevano progressivamente ma inesorabilmente grandi porzioni di territorio ai nativi americani di allora. Puro inganno!

  • atlas
    Inserito alle 09:38h, 10 Giugno Rispondi

    leggendo l’articolo si evince una cosa: Putin lì, che cazzo ci va a fare ?

    • Giorgio
      Inserito alle 19:08h, 10 Giugno Rispondi

      Ma questo è fissato con le fragole in tangenziale …….. deve aver subito un trauma in età infantile in quel luogo ……
      forse le fragole hanno un nascosto significato sessuale …… e non se ne rende conto ……..
      dovrebbe capirlo da solo ….. ha detto di aver studiato psicanalisi …….

      • Giorgio
        Inserito alle 19:12h, 10 Giugno Rispondi

        Faccio una ricerca su google …….. neonati rapiti e seviziati in tangenziale dal dopoguerra ad oggi ……

      • Giorgio
        Inserito alle 19:33h, 10 Giugno Rispondi

        Ho trovato qualcosa ……. risale ad alcuni decenni fa ……
        “Prostituta in tangenziale riceve clienti davanti al suo neonato” ……..
        dev’essere lui …….

      • atlas
        Inserito alle 06:08h, 11 Giugno Rispondi

        e anche questo verme sono stato io il primo a schiacciarlo …

  • Farouq
    Inserito alle 11:56h, 10 Giugno Rispondi

    Quale occasione migliore per isolare completamente la Russia quando avrà distrutto l’Ucraina?

    Non ci sarà nessun intervento Nato Ma solo embargo assoluto dopo (se riescono)

    https://youtu.be/u8LcSHWQJKw

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 12:25h, 10 Giugno Rispondi

    Più che altro mi pare un'”organizzazione” privata criminale … nel depravato occidente si sta arrivando alla privatizzazione dellostato, inutile precisare a vantaggio di chi.

    Cari saluti

    • atlas
      Inserito alle 04:29h, 11 Giugno Rispondi

      tutta quì la tua scienza politica di cui ti vanti tanto ? Non ci scrivi niente di nuovo

  • Vincenzo
    Inserito alle 14:43h, 10 Giugno Rispondi

    Gli USA se ne facciano una ragione: il loro predominio golemico (insieme a quello londinese) sta per essere terminato da chi lo ha evocato, che statunitense nè inglese né tantomeno europeo è, né mai potrà essere: l’accordo massonico di Yalta, che si è inebriato del sangue dei patrioti europei, sta per essere messo in soffitta definitivamente.

    La finanza apolide punta ora su un governo mondiale prossimo venturo, che sarà una sintesi tra tesi (liberalismo) ed antitesi (socialcomunismo).

    Il governo mondiale avrà poi ovviamente un capo supremo (cfr. Jo. V, 43: Ego veni in nomine Patris mei et non accipitis me, si alius venerit in nomine suo illum accipietis.)

    Spero per i miei parenti anziani che gli invasori qui da noi siano liberali russi e non comunisti cinesi: forse qualche militare slavo con un qualche barlume di residuo cristianesimo esiste ancora.

  • atlas
    Inserito alle 04:32h, 11 Giugno Rispondi

    e non sei contento ? Almeno non ti leggo più

  • antonio
    Inserito alle 14:38h, 11 Giugno Rispondi

    con l’ultima e macroscopica porcheria dei Rockfeller-Rotschild, cioè l’ invasione mondiale coi virus è ora di sottoporli ad inchiesta internazionle e sequestrare loro tutti ib beni mobili immobili ed azionari e metterli in un ricovero per anziani in Australia, gli eredi e i parenti si trovino un lavoro onesto

Inserisci un Commento