La propaganda occidentale ha iniziato la sua campagna di bugie per nascondere il caos e la sconfitta in Afghanistan

Il governo degli Stati Uniti afferma che sta facendo pressioni sui talebani per consentire ai civili afgani di lasciare il paese attraverso l’aeroporto controllato dalle forze statunitensi, come avevano promesso e non stanno invece rispettando, lo ha riferito mercoledì il sottosegretario di Stato Wendy Sherman.

“Abbiamo visto rapporti secondo cui i talebani, contrariamente alle loro dichiarazioni pubbliche e ai loro impegni nei confronti del nostro governo, stanno impedendo agli afgani che vogliono lasciare il Paese di raggiungere l’aeroporto”, ha detto Sherman ai giornalisti.

Ma tutto questo è una menzogna. Guarda le foto della porta nord dell’aeroporto di Kabul.

Questo video è stato inviato ai giornalisti della CBS non da afgani, ma da cittadini statunitensi che non possono entrare all’aeroporto di Kabul per lasciare il paese perché le forze statunitensi non lo consentono.

Il caos sta prendendo piede. L’esercito americano ha usato scudi, fumo e ha aperto il fuoco in aria per impedire agli afgani di irrompere nel territorio dell’aeroporto di Kabul.

Gli americani sembrano usare granate soniche e gas lacrimogeni, oltre a sparare in aria.

E così è continuato questo giovedì: migliaia di afgani all’aeroporto di Kabul, gli incendi militari statunitensi… Nell’unico punto di evacuazione in Afghanistan, continua il caos, che Biden ha promesso di fermare.

VIDEO

Anche il canale televisivo britannico Sky News pubblica un servizio da uno dei posti di blocco dell’aeroporto di Kabul, controllato dalle forze armate britanniche. Al posto di blocco, oltre alle forze speciali britanniche, spagnole e tedesche, sono stati visti soldati talebani i cui compiti includono il lavoro con le truppe che controllano l’aeroporto.

VIDEO

Resa dei conti all’aeroporto di Kabul.

Dalla parte dei soldati ci sono armi e “corazze”, dalla parte degli afgani: la voglia di sopravvivere.

I soldati di una delle unità delle forze armate statunitensi pattugliano il territorio dell’aeroporto di Kabul, dove migliaia di afgani attendono l’evacuazione dei soccorsi.

Secondo i giornalisti britannici a Kabul, le forze speciali delle forze armate britanniche, con il permesso dei talebani, stanno operando direttamente in città (fuori dall’aeroporto).

I loro compiti includono scortare cittadini britannici e dipendenti afgani che vogliono lasciare il paese, ma non possono raggiungere l’aeroporto da soli.

Si può dire che… tutto ciò che viene pubblicato sui blocchi da parte dei talebani è semplicemente… una bugia.

La realtà a Kabul è molto più confusa di quanto narrano le informazioni ufficiali e si fa strad ail sospetto he tutta l’operazione della entrata a Kabul dei talebani sia stata preparata da accordi segreti fra le autorità USA e Talebani.

Fonti varie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago


2 Commenti
  • rossi
    Inserito alle 20:47h, 20 Agosto Rispondi

    I talassocratici si ritirano dall’Afghanistan per vari motivi: 1) la Russia ha diversi sistemi di arma ipersonici già operativi ed altri stanno per essere messi a punto, oltre ai formidabili sistemi anti aerei e anti missili C400, C350, C500. 2) I Talebani avrebbero comunque continuato la guerriglia e ora sembrano molto più addestrati e quindi micidiali, addestrati da chi? ( secondo me forse da hezbollah con spinta diretta dalla Cina attraverso l’Iran, dove la Cina ha investito 400 miliardi di dollari). 3) L’Ammmerica non ha più risorse sufficienti per mantenere a lungo tempo più conflitti dalle aspettative molto traballanti. Insomma nonostante abbiano il peperoncino in quel posto, oltre ad incentivare il caos in giro per il mondo come strategia sono essi stessi piombati nel caos. Speriamo che la Cina continui a sostenere gli Afghani così come sostenne i Khmer Rossi ( EVVIVA LE CIVILTÀ’ ANTIPROGRESSIVISTE, hanno anche loro diritto di esistenza sul pianeta Terra, nonostante la pensino i satanassi rullo compressori maledetti progressivisti asserviti al dio denaro ), forse la Russia dall’alto della sua esperienza e saggezza maturata abbandonerà del tutto il campo occidentale, voglio dire culturalmente parlando, vedo già tentativi in atto, come promuovere l’insegnamento del Buddhismo nelle scuole della Federazione, la rinascita del Cristianesimo Ortodosso, il multiculturalismo, quello vero, e non quello millantato dall’occidente.
    Un’altra considerazione: secondo me molti Afghani filo occidentali una volta in itaglia faranno di nuovo le valige per andare nei paesi arabi, si renderanno conto di essere passati dalla padella alla brace!!!!!!

  • antonio
    Inserito alle 23:29h, 20 Agosto Rispondi

    i nasoni di sion son talmente stupidi nella loro brama idolatra del denaro che son riconoscibili a 10 miglia, il loro dio è lo sterco del demonio, e questo è il dio delle autorità dell’ occidente cristiano e giudaico

Inserisci un Commento