La portavoce russa risponde a Trump: la Russia e il Venezuela non sono “Province” dell’Impero USA

La Zakharova ha consigliato Trump di mantenere le sue promesse prima di dare consigli alla Federazione Russa
Mosca, 27 marzo. La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato le parole del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che in precedenza aveva detto che Washington avrebbe chiesto il ritiro immediato dei militari e consiglieri della Federazione russa dal Venezuela.

In precedenza, Trump ha detto che gli Stati Uniti prenderanno in considerazione tutti i mezzi per costringere la Russia a lasciare il Venezuela.

Zakharova ha ricordato che alla fine del 2018, il presidente degli Stati Uniti ha promesso di ritirare le truppe americane dalla Siria, ma ormai questa promessa non è stata soddisfatta.

“Prima di decidere sugli interessi legittimi di altri paesi, consiglierei all’amministrazione statunitense di implementare anche liberamente le promesse fatte alla comunità internazionale”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri russo su Channel One.
La Zakharova inoltre ha ricordato al Washington che la Russia e il Venezuela non sono province dell’Impero USA e di conseguenza dispongono liberamente di accordi di cooperazione fra Sati sovrani.

Ricordiamo che nel dicembre 2018, il capo della Casa Bianca, Donald Trump, disse che Washington decise di iniziare il ritiro delle truppe americane dalla Siria, che doveva essere completato entro 60-100 giorni. All’inizio di febbraio, il Pentagono ha affermato che la conclusione potrebbe iniziare nelle prossime settimane. Più tardi si è appreso che la leadership del Pentagono convinse il capo della Casa Bianca a lasciare parte delle truppe americane in Siria.

Fonte: Riafan.ru

Traduzione: Sergeio Leonov

Inserisci un Commento

*

code