La portavoce Esteri russa, maria Zakharova, ha risposto bruscamente al tentativo del capo della diplomazia dell’UE di denigrare il vaccino russo


La rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato l’articolo del capo della diplomazia dell’UE, Josep Borrell, “Una lotta importante contro la disinformazione e la manipolazione”, pubblicato sul sito web del Servizio europeo per l’azione esterna (UEM).

“Abbiamo richiamato l’attenzione sulla dichiarazione dell’Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza J. Borrell sulla lotta alla disinformazione e alla manipolazione nell’era della diffusione di un nuovo tipo di infezione da coronavirus.
Non è stata una rivelazione per noi che la crescente “guerra dei vaccini” ultimamente sia stata accompagnata da un flusso di voci, informazioni false o deliberatamente distorte.

Sfortunatamente, questo fenomeno è diventato uno degli attributi intrinseci dell’attuale pandemia COVID-19. Allo stesso tempo, siamo rimasti scioccati dal fatto che un rappresentante così importante della politica internazionale come J. Borrell si sia unito a questa pratica.
Nel suo blog sul sito web del Servizio europeo per l’azione esterna (UEM), il capo della diplomazia europea cerca di tracciare parallelismi del tutto inappropriati tra gli sforzi della Russia per combattere la malattia e l’attività terroristica ingiustificata dello Stato islamico .
Lungo la strada, J. Borrell, si agita diffondendo “false informazioni”, demonizza i media e i giornalisti russi, si dimostra ossessionato dalla “Russofobia”. Vedi: https://finance.yahoo.com/news/eus-borrell-accuses-russia-spreading-153743853.html
Chiedendo lui di opporsi alla manipolazione dei media, sembra dimostrare che lui stesso mostri chiari sintomi di infezione infodemica.

La retorica dell’Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza non può essere percepita diversamente che un tentativo di concorrenza sleale diretta contro la Russia e vaccini sviluppati a livello nazionale (oggi richiesti da circa 60 nazioni, fra cui Messico, Argentina, Venezuela, in Europa da Serbia e Ungheria).
Chiediamo a Bruxelles una spiegazione delle sue parole fuorvianti “, ha proseguito la Zakharova..

In Israele segnalate diverse morti per il vaccino Pfizer

In Israele, un altro residente locale è morto dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino contro il coronavirus. L’uomo aveva 88 anni.
Lo hanno riferito il Times of Israel e altri media israeliani.
“L’uomo è morto a Gerusalemme poche ore dopo aver ricevuto il vaccino contro il coronavirus”, dicono nel materiale, sottolineando che questo caso si è verificato martedì 29 dicembre.
Allo stesso tempo, i medici affermano che il paziente aveva problemi di salute “cronici, complessi e consistenti”.
I medici chiamati sul posto hanno prima lavorato alla sua rianimazione e successivamente portati al Centro medico Hadassah sul Monte Scopus. Nel corso del tempo, è stato lì che i medici hanno dichiarato la sua morte.
In Israele vengono utilizzati i vaccini Pfizer e Moderna, tuttavia, non è indicato con quale farmaco l’uomo è stato vaccinato.
Come riportato da Russkaya Vesna , il primo incidente del genere è avvenuto il 28 dicembre. Un cittadino israeliano è morto per un attacco di cuore un paio d’ore dopo essere stato vaccinato contro il Covid-19. L’uomo aveva 75 anni. Sarà un caso o una reazione avversa al virus? I medici israeliani indagano.
È stato anche riferito che il presidente di Israele Reuven Rivlin è stato vaccinato con il vaccino Pfizer / BioNTech.

Va notato che i primi a ricevere il vaccino sono stati operatori sanitari, studenti di università mediche e dipendenti di centri geriatrici, nonché rappresentanti di comuni e autorità.

Fonte: https://rusvesna.su/news/1609271483

Traduzione: Sergei Leonov

Proteste contro i vaccini

Nota: In Occidente i molteplici casi di rezioni avverse al vaccino vengono solitamente occultati dai media per non incrinare la massiccia propaganda dei vaccini che è stata lanciata da tutti i media mainstream.
Tuttavia una buona parte del pubblico non si fida e diversi medici, infermieri e specialisti hanno criticato l’utilizzo dei vaccini che risultano non aver effettuato tutti i test e le sperimentazioni richieste prima di sottoporre la popolazione alle vaccinazioni. Proteste e denunce per il modo di procedere delle autorità si stanno verificando in vari paesi europei. Per tale motivo alcuni governi stanno pensando di rendere il vaccino obbligatorio e questo rischia di produrre ribellioni e contestazioni fra le varie categorie di cittadini contrari all’uso di un vaccino di carattere genetico.

Nota: L.Lago

33 Commenti

  • Manente
    30 Dicembre 2020

    Questo Borrell di “alto” ha solo le corna, questo verme venduto alle lobby del farmaco andrebbe giustiziato per strada !

    • atlas
      30 Dicembre 2020

      pare che il vaccino Pfizer come effetto collaterale faccia anche allungare il membro sino a 30 cm. Coloro che se lo inoculano diventeranno dei cazzoni, manca solo questo alla propaganda di Speranza. E al secondo richiamo fa aumentare l’altezza, sempre di 30 cm, così Brunetta è contento

  • Anonimo
    30 Dicembre 2020

    visto come lo spingono e lo propagandano proporrei di vaccinare per primi tutti i politici e poi tutti i giornalisti …..

  • O.C.
    30 Dicembre 2020

    Visto come lo spingono e come lo propagandano , proporrei prima di tutti gli altri di vaccinare politici e giornalisti main stream vari…

  • giorgio
    30 Dicembre 2020

    Oppure, in alternativa, giustiziato con una bella dose letale del suo amato vaccino …….

    • Alessandroparenti
      31 Dicembre 2020

      Brunetta è un nano e ce l’ha già lungo di suo. Si troverebbe una proboscide.

      • atlas
        31 Dicembre 2020

        continua a farti prendere per il giulio da lui allora. E da quelli come lui. FORZA italia, la lega ce l’ha duro

      • atlas
        31 Dicembre 2020

        Ale, glielo hai visto di persona ? E com’è, è circonciso ? Non ti devi vergognare, se l’hai visitato sarà perchèssei un medico, mica un paragiulio. Quì si stà discutendo di scienza. Del cazzo

  • Farouq
    30 Dicembre 2020

    -Pfizer: Rna/20 dollari/-70 gradi
    -Moderna: Rna/37 dollari/-20 gradi

    -Astrazeneka: tradizionale/4 dollari
    -Sputink V: tradizionale/10 dollari

    In Italia si preferisce spendere di più, utilizzare vaccini Rna mai utilizzati prima su milioni di persone e per finire di divertono con la conservazione a meno settanta gradi

    Auguri

  • Farouq
    30 Dicembre 2020

    Comunque la differenza nei prezzi è molto sospetta

  • atlas
    30 Dicembre 2020

    militari dappertutto, come nel Cile di Pinochet

    quindi non solo obbligatorio, ma sarà obbligatorio anche NON vaccinarsi con lo Sputnik V russo

    non credo attualmente la gente sia in grado di opporre la benchè minima resistenza, la vera infezione è il sangue bastardo italianizzato di merda. E anni di democrazia oggi al culmine

  • Alessandroparenti
    31 Dicembre 2020

    Sbagli, Atlas. La vera infezione è il sangue dei terroni che,saliti al nord, hanno imbastardito l’Italia fatta di brava gente lavoratrice e solidale,inculcando la mentalità dei terroni che hanno sempre pensato ai cazzi propri fregandosene di lottare per obbiettivi comuni. Il risultato è questo paese di merdacce che, se le vengono a prendere una per una, nessuno alza un dito per difendere il dirimpettaio e tiene chiuso a chiave guardando la scena dallo spioncino. Bossi,a parte che era un coglione, è arrivato con 50 anni di ritardo. Il pasticcio ormai era fatto..

    • Kaius
      31 Dicembre 2020

      Mah….sarà ma da quel che so io la gente del sud va al nord,specialmente a Milano,perché siete pieni di puttane.
      Zero donne,solo puttane.
      Ma sinceramente non so se questo sia un pellegrinaggio tipicamente napoletano o altro.
      Qualcuno del sud può confermare?

      • atlas
        31 Dicembre 2020

        negativo per me kaius. Per quanto mi riguarda mai avvicinate quelle femmine. E rarissimamente gli uomini per amicizia. Di qualcuno ho potuto apprezzarne civiltà, educazione e cultura, ma sempre di poca umanità. E poi rarissimi. Io ci sono nato quì in italia kaius

        cmq mi fa piacere quest’odio reciproco, senza odio non si combatte e si sta sempre appollaiati nell’italia di merda

        purtroppo il problema è sempre nostro: duo siciliani che si sentono italiani ce ne sono ancora tanti

      • atlas
        31 Dicembre 2020

        e non si può proprio omettere d’integrare (io cmq mi riferivo in generale), visto che. punto, gli è uscito tutto il suo grasso che ora cola, che i ‘terroni’ (come li chiama lui), quando arrivavano in italia a Milano o T’orino, si portavano nelle loro valigie di cartone soprattutto roba da mangiare, pomodori, carne, formaggi, legumi……me lo disse mio padre, arrivatovi nel 1961 come vincitore di 3 concorsi al Ministero delle Finanze: dei legumi non conoscevano nulla, solo granturco destinato a diventare polenta. Segno che quella società, fatta (soprattutto antifascisti marxisti e tanto mi basta per gettarli tutti in una discarica legale) di ‘brava gente lavoratrice e solidale’ a un buon livello barbaro generalmente accettabile nemmeno ci stava

        importante era metterglielo in culo kaius. E depredarli di tutto ciò che c’era di passabile, non c’è coscienza con loro, non lo meritano. Ora a Milano si può stare anche bene, è pieno di Mediterranei; tunisini, marocchini, c’avranno ancora da combattere a lungo. Gente dannata gli italiani, appestata, lurida, s porca, zozza. Almeno al nord. Già molto meglio il sud, a Roma, in Sardegna

      • alessandro parenti
        31 Dicembre 2020

        Perchè dici che i terroni emigrano al nord in cerca di puttane? Perchè le loro donne li rifiutano perchè puzzano? Spiegati meglio,Kaius!

        • alessandro parenti
          31 Dicembre 2020

          E’ il bello di scrivere a te, Kaius. Col minimo sforzo(una provocazioncella di due righe) mi dedichi un monologo di divertentissimi insulti coloriti. Con tutti gli stereotipi della cultura arretrata, tipo il buco del culo,la tua donna troia, ecc. Buon anno a te e Atlas! Anzi: Buon ano, a questo punto.

        • atlas
          31 Dicembre 2020

          leggete redazione ? Questo è un problema che non avete mai voluto seriamente affrontare. Va bene interessarsi di Siria, Russia e Iran, ma noi viviamo quì, non è bello aggirare se si vuole controinformare correttamente e con buone intenzioni. Che poi alla fine dovrebbero essere quelle di una finalizzazione a un maggiore benessere per tutti.. Eppure è il PRIMO dei problemi. Palese. Inutile evitarlo. Risolto questo io sono arciconvinto che si diluiranno/risolveranno tutti gli altri. Eppure io da quando sono quì di spunti di riflessione ne ho dati parecchi, seri, con video e con molti riferimenti storici. E sono argomenti di conflittualità latente, che si trovano dappertutto, solo l’informazione di regime li omette, corroborando una fratellanza solo massonica. Solo i ciechi non vedono. Ovunque vi sia possibilità, su fb, su youtube, persino da Blondet, come c’è la scintilla si accende e fuoriesce un odio viscerale e reciproco fra Duo Siciliani e italiani di cui anche lettori stranieri, che non conoscono quindi la nostra storia, se ne stupiscono. Perchè per loro siamo tutti ‘italiani’ (di merda). E invece non è vero. Quando lo si vorrà capire che un tarantino e un novarese sono DIVERSI (e incompatibili). L’italia è un’entità massone e democratica in cui come da tutte le altre parti gli ebrei la fanno da padroni, se vogliamo che emergano i Socialisti, i Nazionalisti, i Sovranisti, le Due Sicilie devono ritornare lo Stato che sono. E di converso l’italia. Se si vuole andare uniti, e non in ordine sparso, con la Russia. Per me gl’italiani nazionalisti sono camerati (molto pochi in realtà). Come si aggiusteranno fra Roma e Milano, e fra Torino e Cagliari (razze diverse e incompatibili) non è affar mio, non ho diritto d’intromettermi, posso solo augurargli tutto il bene del mondo. Ma non si possono negare dei fatti drammatici, oggettivi, verità che sempre più stanno venendo fuori grazie soprattutto alla rete informatica, che le scuole di regime hanno sempre occultato per i loro fini di potere democratico, tentando sempre più di prenderci a tutti quanti per l’andreuccio da Perugia. Il sangue di chi tagliò teste e deportò centinaia di soldati Duo Siciliani fatti prigionieri perchè fedeli alle Due Sicilie di RE Francesco II di Borbone nel campo di concentramento di Fenestrelle facendoli morire di freddo, fame, stenti e malattie (mettevano una palla al piede che poi s’incancreniva) e poi li gettava, in alcuni casi ancora vivi nella calce, non cambia. E non cambierà mai. Il processo è lento ma sarà inevitabile, la gente nelle Due Sicilie si sta sempre più rendendo conto di quanto subito e sentimenti anche di vendetta affiorano sempre di più. Fu creata una lega nord che ebbe successo a metà anni ’80, pochi si riconoscono nell’italia come ‘nazione’, e sempre più piuttosto nella suinocrazia imperante. Fatevi trovare preparati, prima nella controinformazione e poi nella controreazione

          io posto documentari, nè polemiche nè chiacchiere

          https://www.youtube.com/watch?v=Gv2W0_TwtgI

        • kaius
          31 Dicembre 2020

          Non sono d accordo Atlas,io odio a morte solo quegli sporchi retrogradi ignoranti che non hanno il buco b spianato e la moglie puttana…..oh no ho scritto la parola ”puttana” come mi sono permesso di chiamare le cose col proprio nome!
          Scherzi a parte,non credo che questo sia un problema che debba essere affrontato dalla controinformazione,visto che tale problema e’ palesemente esplicito e sotto gli occhi di tutti.
          Certo possiamo dire che siamo tutti un unica e grande nazione ma sappiamo tutti che ci stiamo prendendo in giro,non parliamo neanche la stessa lingua!
          Quindi la vera domanda e’:”per quanto tempo ancora vogliamo prenderci in giro?”.
          Francamente della risposta mi interessa poco e nulla,perche’ per quel che mi riguarda il sud e’ poco meglio del nord,ma di pochissimo.
          Quindi Due Sicilie fuori dall Italia si o no dubito che faccia molta differenza,e’ un popolo spacciato a prescindere,che finira’ ucciso dalla propria ”gioventu’ ”.
          Basta leggere i commenti del pezzenti che ride leggendo che la moglie e’ una gran zozzona…..contento lui..
          Ne approfitto per ricordare al sinistrato pezzenti che il nord deve tutte le sue fortune a dottori e ingegneri del sud,tutta gente ”culturalmente retrograda” secondo la sua mente sinistra e limitata ,scemunita a suon di cornificate da parte delle troie.
          Spero che qualche buona anima molto paziente del sud gli apra la mente e soprattutto che abbia abbastanza pazienza da non aprirgli altro…

        • atlas
          31 Dicembre 2020

          il documentario l’hai visto ? Quì c’è la seconda parte

          https://www.youtube.com/watch?v=CtIPLHSQ4hc

          non sono giuliate sinistre alla alessandroparenti, sono verità storiche indiscutibili

          dove la vedi ‘la nazione’, quando ammetti che abbiamo non solo razze, ma anche lingue diverse. Cosa c’è che ci ‘affratella’, le teste tagliate alla wahhabita maniera ? E i soldati piemontesi crocifissi agli alberi d’ulivo ?

          Concordo che noi non si sia tutti degli angioletti e loro non tutti dei demoni, e che la corruzione e gli ‘svalori’ italiani abbiano avuto presa anche da noi, ma appunto per questo ognuno con una sua amm.ne dello Stato Socialista può fare veramente giustizia e mettere ordine. Il Socialismo senza il Nazionalismo è nullo. E la razza è sangue, è nervo. Io credo che noi ancora possiamo salvarci, la razza non è stata contaminata irrimediabilmente

          e sennò continuiamo a essere dei gran bastardi e porci … con Roma capitale di uno stato per tutti non si cambierà mai niente, solo precipizio. Continuare per credere

        • kaius
          31 Dicembre 2020

          Ma appunto Atlas,infatti una vera nazione non c e’.
          Infatti ho scritto che possiamo prenderci in giro quanto vogliamo,ma rimane il fatto che siamo due popoli diversi messi insieme con la forza e forse dire due e’ anche limitante.
          Pero’ d altra parte e’ anche vero che tra il giovane milanese,il giovane siciliano e il giovane americano la differenze e’ quasi nulla.
          Fanno schifo tutti alla stessa maniera,salvo rare eccezioni.
          Quindi dando per scontato che le due sicilie si stacchino dall italia che senso avrebbe staccarsi quando siamo o siamo destinati a diventar tutti dei cloni brutti degli americani oramai?
          Anche se le Due Sicilie si staccassero tornerebbero ad uniformarsi nel giro di 20 anni essendo super ottimisti.
          Perche’?
          La risposta e’ sia nelle strade e sia nei media che tutti,soprattutto i giovani,seguono come divinita’.
          Se domani la tv dice che nei cieli di Roma c e’ un invasione aliena e il romano alzando la testa vede solo gli uccellinii cinguettare…..il romano scappera’ dentro casa credendo di essere inseguito dagli alieni e dara’ del pazzo a chiunque neghi il contrario!
          Poi io spero in una possibile ”presa di coscenza”( come direbbe un pezzenti del 68)ma la vedo dura.

        • kaius
          1 Gennaio 2021

          Per il semplice fatto che e’ risaputo che il nord italia e’ pieno solo di puttane,come la moglie del pezzenti!
          Anzi sarebbe giusto dire che al nord ci sono solo zoccole.
          Infatti i puttanieri napoletani,che in quanto puttanieri giustamente puzzano,non potendo torcere un capello alle belle,serie e con un briciole di moralita’ donne napoletane,vanno al nord e fottersi le troie come la moglie del pezzenti,il quale essendo un invertebrato non fara’ nulla per evitare cio’.
          Poi non so se tutti puzzano,annusa tua moglie tra le coscie e faccelo scoprire.
          Ma anche se puzzassero sarebbe sicuramente piu’ puliti e profumati di gentaglia come alessandro pezzenti,il quale essendo un polentone nordico non e’ capace neanche di pulirsi il buco del culo(quel che ci fai sono affari tuoi)!
          Adesso credo di essere stato chiaro cara signora pezzenti!

  • giorgio
    31 Dicembre 2020

    I cosiddetti “terroni” saliti al nord avranno pure imbastardito l’Italia, ma perchè ci sono andati ? E’ stata la manodopera a basso costo di cui avevano bisogno gli Agnelli e i tanti piccoli e medi “padroncini” del nord per aumentare i loro profitti ……..
    Senza contare che la cosiddetta unità d’Italia non è stata altro che una annessione militare e coloniale degli stramaledetti Savoia.
    Quindi che dovremo fare ? Guerra civile tra nord e sud mentre NATO UE e dittatura tecno sanitaria schiaccia entrambi ?
    Purtroppo abbiamo ancora qualche secessionista “padano” che vorrebbe essere annesso ai “democratici e progrediti” paesi di lingua tedesca ….

    • atlas
      31 Dicembre 2020

      all’andreuccio da Perugia c’è da dirgli solo che IO lo schiavo a loro non l’ho fatto MAI. E lo stesso la mia Famiglia. E mai mi sono relazionato stabilmente con un’italiana, non mi hanno mai attirato. Veri amici italiani ? Pochissimi. Il mio stipendio arrivava dalla Mediterranea Roma e mi era stato dato per manganellare, cosa in cui ho profuso, prima a T’orino, poi a Genova ed infine a Milano, molto impegno

      la società di cui scrive non mi riguarda proprio, è tutta sua, quanto all’imbastardimento, non giudico chi, messo con le spalle al muro proprio dagli itali ani, sia andato lì a fare manbassa, in tutti i sensi. E trovando poi femmine molto disponibili, chissà perchè…

      quello che invece non scrive è che furono proprio i suoi antenati a venire nelle Due Sicilie a romperci il giulio

      inutile discutere, io nel 1860 non ero nato, posso solo scrivergli che ora non gli consiglio di giuliare tanto con i Duo Siciliani, sicuramente gli sarebbe fatale

      • atlas
        31 Dicembre 2020

        concordo al 100% sulla guerra: IN civile, nemmeno civile. Senza alcuna remora di sorta con quelli. Li odio più dei giudei

    • alessandro parenti
      31 Dicembre 2020

      Non discuto, ma se è per questo ai meridionali emigrati gli darei un calcio nei coglioni,per aver ingrassato quei maiali degli Agnelli,più che essergli grato. E comunque nessuna guerra civile,siamo ormai troppo imbastarditi tra noi, specie come mentalità. E, come ho detto, è per questo che Nato,UE e dittatura sanitaria hanno gioco facile a piantarcelo nel culo.. P.S. Savoia merdacce pure loro.

      • atlas
        31 Dicembre 2020

        scrivi per te/voi. Sulla mentalità posso anche concordare, ma a furia di manganellare si cambia

        • kaius
          31 Dicembre 2020

          Credo che alla signora pezzenti,la quale giace sopra al monumentale palo della grandissima ”cultura frocesca” vada matta per le manganellate,sia di ferro che di carne.
          E lo dimostra il fatto che grazie alla sua grande e indiscusse ”cultura progresssita” rida quando qualcuno gli si dice che ha la moglie zoccola.
          Che cosa bella l autoironia…..
          Quindi ok per le manganellate,ma troppe fanno male,sopratutto se prese in testa!
          La signorina docet!

  • Nevio
    31 Dicembre 2020

    Buongiorno, ecco come combatterò la minaccia dell’obbligo ad usare il vaccino americano; non avrei problemi a vaccinarmi, ma solo se mi permettono l’uso del vaccino russo. Nessuno sulle TV o sui giornali ha mai posto il tema: forse potrebbero obbligarmi al vaccino ma non potranno mai obbligarmi ad usare il ” loro vaccino ” altrimenti saremmo in una dittatura. Quindi sì al vaccino, no ai ladri d’oltre atlantico. Nevio

  • atlas
    31 Dicembre 2020

    cmq i giuli non diranno mai che il covid non c’è più, o che non ci sono focolai, se no come li giustificano i decessi da vaccino …

    le agenzie di disinformazione internazionali, come non ci dicono la verità sui morti di ieri non ci diranno la verità sui morti di domani del dopo-vaccino

    non m’interessa nulla della costituzione dell’italia perchè sono delle Due Sicilie, ma credo che cmq questa Barbara abbia ragione e Burioni sia il male dell’umanità

    https://www.youtube.com/watch?v=mBSSJ1H1YTk&feature=emb_logo

  • Tuly
    31 Dicembre 2020

    Visto il livello dei commenti che sono in grado di rovinare anche un bell’articolo e che fanno sembrare i lettori un branco di maniaci, forse sarebbe opportuno eliminarli.
    lo so, non è il massimo della democrazia, ma è fastidioso dover leggere tutte queste scemenze,

    • Kaius
      1 Gennaio 2021

      Lo so,lo bannerei anche io il pezzenti.
      Ma vabbè buon 2021!

  • Rena
    30 Gennaio 2021

    I TERRONI,SONO SEMPRE SEMPRE TERRONI,E DA LI NON
    SISCCAPPA,!

Inserisci un Commento