La nuova ondata favorisce il piano della Elite

di Luciano Lago

Come aveva ben descritto George Orwell nel suo profetico libro, “1984”: il Partito (del Pensiero Unico) cerca di distruggere ogni tipo di rapporto affettivo in modo da poter controllare meglio la massa di individui soli, spersonalizzati e indottrinati dal regime. Costoro sono dei perfetti sudditi perché sono stati svuotati e riempiti con la dottrina del “Socing” (ideologia prefigurata da Orwell).

All’amore e all’amicizia si contrappone quindi una politica della paura, dell’odio, del sospetto e della solitudine (la delazione è incentivata e normale al punto che persino i figli possono tradire i genitori e un coniuge denunciare il proprio compagno/a). Chiunque può essere uno psico-criminale e può dunque rappresentare una minaccia, pertanto va spiato e segnalato in caso di psicoreato, fosse anche un membro della propria famiglia.
Distruggendo i corpi intermedi (la famiglia è un simulacro, un guscio vuoto) e rendendo i cittadini dei soggetti disorientati, deboli, fragili e soli, si evita che si possano creare coalizioni e sacche di resistenza. Tutti diffidano di tutti e la resistenza non è possibile. Non solo, perché da bravi cittadini, sono finiti per amare il “Grande Fratello” (quello con la faccia accattivante di Conte).

Controllo sociale

Forti del bombardamento mediatico delle TV, arrivano quindi ad imporre la mascherina anche a casa, in famiglia, con il distanziamento fra genitori e figli, fratelli e sorelle, nipoti e nonni, affinche gli uni non debbano “contagiare” gli altri influenzando le nuove generazioni con i vecchi e tradizionali concetti della fedeltà, dello spirito critico, dell’attaccamento alle proprie tradizioni, alla propria cultura e storia.

Il regime del pensiero unico ci vuole tutti omologati alla stessa visione individualista, globalista, relativista, iper consumista, cosmopolita ed immigrazionista. Non esistono più le religioni ma una unica religione universale, lo ha detto anche il Papa Bergoglio.

Normale quindi che bisogna ancora scardinare gli Stati Nazionali, le comunità identitarie, le tradizioni e le culture differenziate per consentire l’omologazione di tutte le culture. Rimane la famiglia come ultima istituzione da scardinare in quanto nociva per l’ordine sociale, lo sostenva anche Orwell.

Una psico pandemia questa indotta e creata con la propaganda ossessiva seminando paura e psicosi , appositamente predisposta per facilitare la transizione verso un governo unico mondiale basato su organismi transnazionali e sulla imposizione di un credo unico scientista e dogmatico, indiscutibile ed assoluto.

La pandemia è stata una necessità e la colpa è della Cina, dicono gli apologeti del Nuovo Ordine Mondiale, gli stessi che l’avevano ampiamente prevista e preparata, i Rockefeller, i Bill Gates, il dr. Klaus Schwab, i magnati della finanza che si erano riuniti nei loro club esclusivi per pianificare questa nuova fase della Storia e preparare il “Gran Reset”, il nuovo assetto mondiale dopo il Covid. Vedi: La risistemazione globale

C’è sempre un colpevole da additare all’opinione pubblica mondiale e questo può avere la faccia di Xi Jimping o di Vladimir Putin e magari anche quella dell’iraniano Rohani o del leader nord coreano Kim Jong-Un, perchè limitarsi ad uno solo. I mega media dell’Impero sono partiti lancia in resta con le accuse alla Cina ed alla Russia, poi verranno gli altri. Sono i cinesi che ci spiano, non Google, Facebook, Twitter e gi altri social media di marca USA, sono i cinesi, i nord coreani e gli iraniani che ci vogliono conquistare e sconfiggere per abbattere le nostre “democrazie libere”. Il coro delle TV avverte il pubblico ed incita all’odio mentre impone le leggi “contro l’odio”, contro coloro che criticano le migrazioni, i trans, i gay, contro i “no vax”, o contro i negazionisti, della Soha o dei vaccini, della Resistenza e contro chi non si professa abbastanza antifascista, rifiutandosi di far cantare “bella Ciao” nelle aule scolastiche ad ogni inizio di lezioni.

Proteste in piazza dei “negazionisti” bollati come “antisociali”

Si preannuncia la fine di ogni comunità nzionale di ogni identità, di ogni unicità umana per far avanzare l’uomo nuovo, quello del mito del progresso e della tecnica, incarnazione della scienza, una via di mezzo fra uomo e robot, pronto ad obbedire, produrre e consumare senza inutili soste e sconvenienti critiche.
Con il Covid che impazza, i signori dei poteri forti hanno raggiunto il loro scopo, hanno imposto l’emergenza, le leggi speciali, la censura sui social, il terrorismo in TV, con la carta stampata di regime inchinata al pensiero unico .

Si aspetta il vaccino, il vaccino come rimedio salvifico e guai a chi non volesse sottoporsi a questo rimedio appositamente creato dai “benefattori ” dell’Umanità (grandi case farmaceutiche e Bill Gates che ne detiene le quote azionarie).
Anche la stupidità ha lasciato il posto al grottesco e al ridicolo ma in pochi se ne accorgono, la mascherina impedisce di ridere, il tracciamento (quasi)obbligatorio impedisce di socializzare, la stretta sul contante impedisce di pagare da mano a mano.

Il mondo nuovo si affaccia all’orizzonte e si procede spediti, senza intoppi……almeno così sembra. Hanno previsto tutto anche le piccole rivolte che saranno represse e i rivoltosi prima castigati e poi emarginati ed additati quali elementi asociali. Riapriranno i manicomi e le case di rieducazione ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus