LA NUOVA ONDATA DI ATTACCHI ISRAELIANI ALL’AEROPORTO DI DAMASCO LASCIA MORTI CINQUE MEMBRI DEL SERVIZIO SIRIANO

All’inizio del 17 settembre, cinque membri in servizio dell’esercito arabo siriano (SAA) sono stati uccisi quando una nuova ondata di attacchi israeliani ha colpito la capitale siriana, Damasco.

In una dichiarazione all’agenzia ufficiale di stampa araba siriana, una fonte dell’ASA ha affermato che i jet israeliani hanno lanciato gli attacchi dalla direzione del lago di Tiberiade nel nord di Israele, prendendo di mira l’aeroporto internazionale di Damasco e diverse altre posizioni a sud della capitale.

Secondo la fonte anonima, le difese aeree siriane hanno intercettato diversi missili israeliani. Tuttavia, cinque membri del servizio sono stati uccisi e sono state subite perdite materiali.
Questo è stato il secondo attacco israeliano a prendere di mira l’aeroporto internazionale di Damasco in meno di un mese. Il 31 agosto, un’ondata di attacchi aveva distrutto i sistemi di navigazione civili dell’aeroporto. Lo stesso giorno, la pista principale dell’aeroporto internazionale di Aleppo, nel nord della Siria, è stata colpita insieme ai sistemi di navigazione dell’aeroporto.

L’ aeroporto di Aleppo è stato nuovamente attaccato da Israele il 6 settembre. Questa volta tre attacchi hanno colpito la pista, mettendo l’aeroporto fuori servizio per tre giorni.

Secondo quanto riferito, i ripetuti attacchi di Israele agli aeroporti siriani avrebbero lo scopo di disturbare le spedizioni di armi iraniane destinate a Hezbollah in Libano. Solo pochi mesi fa, Israele ha accusato il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche iraniane di contrabbando di armi in Siria a bordo di aerei di linea civili.

La Siria ei suoi alleati si sono astenuti dal rispondere ai recenti attacchi israeliani agli aeroporti di Damasco e Aleppo, probabilmente per evitare uno scontro militare in piena regola con Tel Aviv.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

6 Commenti
  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 09:33h, 17 Settembre Rispondi

    Se non danno una risposta FORTE questi continueranno all’infinito. Sono malati mentali e non gliene frega nulla del possibile scoppio di una guerra devastante. ATTACCATELI!!

  • Sarabanda 82
    Inserito alle 10:10h, 17 Settembre Rispondi

    Vome mai agli Israielani e permesso tutto attaccare e distruggere beni e servizi oltre ad uccidere le persone e tutti zitti,anzi sembrano giustigicati a farlo, mi dite a cosa serve ONU

  • Ceprati Blerti
    Inserito alle 11:55h, 17 Settembre Rispondi

    Se non ci alza il popolo mondiale e mangiarli vivi quel popolo israeliano non sara pace al mondo

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 12:41h, 17 Settembre Rispondi

    Le forze armate Siriane sicuramente è certamente NON hanno né le capacità militari (preparazione tecnica umana) di poter attaccare Israele né la volontà militare è politica di farlo e presumo inoltre pure che siano disarmati i militari Siriani o molto mal armati !
    Scommetto che se al posto dei Siriani ci fossero stati dei militari Nord Coreani armati con missili cinesi anti-aerei modello Lunga Marcia Di Mao risalenti agli anni 60 avrebbero abbattuto di sicuro almeno 1 aereo Israeliano !
    Volere è potere !

  • Giorgio
    Inserito alle 12:46h, 17 Settembre Rispondi

    La SOLUZIONE è sempre quella:
    Cancellare dalle carte geografiche l’entità sionista e le centrali di potere dei suoi “supporters” …
    Pentagono, Wall Street, City di Londra, paradisi fiscali come Cayman, Antigua, Bahamas, Liechtenstein, Pricipato di Monaco, Lussemburgo ecc. ecc. oltre alle società “umanitarie” dei vari Soros, Gates, Zuckerberg e soci e alle organizzazioni globaliste come FMI, Banca Mondiale, OMS e compagnia ….

  • antonio
    Inserito alle 13:00h, 17 Settembre Rispondi

    de Nazificare la Palestina – no sionismi no crimini no razzismi – Giustizia e Libertà

Inserisci un Commento