La NATO si presta a un gioco pericoloso con la declamazione anti-Cina


Il vertice NATO appena concluso a Bruxelles ha inviato un messaggio inquietante sulla Cina, un messaggio che potrebbe innescare una corsa agli armamenti e minare la pace mondiale. Mentre la sua retorica contro la Cina sembra meno dura che contro la Russia, il fatto che la Cina abbia avuto un posto di rilievo per la prima volta nella agenda della NATO e nel suo comunicato è inquietante.

Sebbene il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg abbia affermato che la NATO non vede la Cina come un avversario, ha ripetutamente esagerato le sfide poste dalla Cina all’ordine mondiale esistente a causa del suo crescente ruolo internazionale e della sua crescente influenza globale.

Stoltenberg ha affermato che l’ambizione dichiarata e il comportamento assertivo della Cina rappresentano una sfida sistemica all’ordine internazionale basato sulle regole e ha espresso preoccupazione per l’arsenale nucleare in rapida espansione della Cina, il sofisticato sistema di consegna e la “cooperazione militare” con la Russia, in particolare nell’area euro-atlantica.

Inutile dire che queste accuse sono infondate.

Cosa c’è di sbagliato nel perseguire la modernizzazione militare della Cina come parte della sua modernizzazione nazionale complessiva? Il bilancio della difesa della Cina rappresenta l’1,3% del suo PIL, rispetto alla soglia del 2% per 30 Stati membri della NATO, e il mostruoso bilancio della difesa degli Stati Uniti del 3,7% del PIL nel 2020, che era superiore ai bilanci combinati dei prossimi 10 paesi.

Cosa c’è di sbagliato nella modernizzazione del suo arsenale nucleare da parte della Cina, data la sua ben nota politica di deterrenza minima? Le 300 testate nucleari cinesi sono una frazione delle 6.000 ammassate dagli Stati Uniti. Per non parlare degli Stati Uniti che mantengono anche circa 800 basi militari in tutto il mondo, molte nelle vicinanze della Cina.

Cosa c’è di sbagliato negli eserciti cinese e russo che condividono relazioni amichevoli dato che non hanno mai invaso o bombardato congiuntamente nessuna nazione sovrana? E se gli stati membri della NATO possono inviare le loro navi militari nel Mar Cinese Meridionale, perché le navi della marina cinese non possono navigare nell’Atlantico?

Il 7 maggio ha segnato il 22° anniversario del bombardamento NATO dell’ambasciata cinese a Belgrado. Eppure gli atti più nefasti della NATO nella memoria recente sono la sua guerra ventennale in Afghanistan e il cambio di regime in Libia nel 2011, che ha condannato entrambi i paesi alla rovina. La Cina non ha fatto nulla di tanto distruttivo, anche lontanamente. Se la Cina si fosse unita alla NATO in quelle atroci missioni, Stoltenberg probabilmente non l’avrebbe accusata di non condividere i valori occidentali o di rappresentare una sfida per l’Occidente.

Belgrado 1999 Bombardamenti della NATO

L’accusa che la Cina presenti “sfide sistemiche all’ordine internazionale basato su regole” non potrebbe essere più lontana dalla verità. La Cina è stata un membro responsabile delle Nazioni Unite, nonché dell’Organizzazione mondiale del commercio, della Banca mondiale e del Fondo monetario internazionale. Essendo il più grande contributore di truppe di pace tra i cinque membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, la Cina è impegnata per la pace e la stabilità globali. E non esporta alcuna ideologia o sistema politico. Aderisce invece a una politica non interventista e sostanzialmente di non allineamento.

La semplice verità è che la NATO guidata dagli Stati Uniti sta cercando di creare un miasma anti-cinese, al fine di aumentare ulteriormente le sue spese per la difesa e aumentare la sua abilità militare. Stoltenberg ha fatto esattamente questo quando ha cercato di giustificare l’Agenda 2030 della NATO.

Facendo ciò che hanno fatto i membri della NATO, la Cina potrebbe rafforzare il suo budget per la difesa al 2% o addirittura al 3,7% alla pari con gli Stati Uniti. Oppure, potrebbe raddoppiare il suo arsenale nucleare a 600 testate, che anche allora sarebbero solo il 10% delle scorte statunitensi. In questo senso, l’agenda della NATO potrebbe innescare una corsa agli armamenti.

Navi della Cina

Ma nonostante la sconsiderata campagna guerrafondaia degli Stati Uniti e ora della NATO, la Cina è rimasta fredda. Non c’è stato un drastico aumento del suo budget militare. Al contrario, ha incrementato gli investimenti in infrastrutture come le ferrovie ad alta velocità.

Non è un segreto che molti membri della NATO non condividano l’approccio della Guerra Fredda degli Stati Uniti alla Cina. Quindi non dovrebbero rischiare di essere dirottati dagli Stati Uniti, soprattutto perché l’Europa sa benissimo il dolore, la sofferenza e la distruzione che le guerre possono causare.

L’autore è capo del China Daily EU Bureau con sede a Bruxelles.

Fonte: China Daily

Traduzione: Luciano Lago

44 Commenti
  • ARMIN
    Inserito alle 22:09h, 18 Giugno Rispondi

    Tra la nato e la ue dilettanti, gli incapaci abbondano. Essi sono PERDENTI e JELLATI.
    Le prospettive di successo sono uguali a ZERO.
    Dovete morire.
    Auguri.

    • Niko
      Inserito alle 23:11h, 18 Giugno Rispondi

      PARLA PER TE IMBECILLE….LASCIA STARE GLI ALTRI….ESPRIMITI CIVILMENTE SE NE SEI CAPACE ALTRIMENTI CURATI LE TUE REPRESSIONI CHE FAI PRIMA ………

      • atlas
        Inserito alle 23:57h, 18 Giugno Rispondi

        niko sei un porco. Vammi a denunciare

        • claris
          Inserito alle 22:07h, 20 Giugno Rispondi

          Hai ragionissima Brescia,questi trogloditi fanno solo ridere^^

    • Hannibal7
      Inserito alle 00:58h, 19 Giugno Rispondi

      CARMINE sei una potenza!!!

      Solo una domanda…tutti sti divieti???
      E che cazzo siamo in lockdown???
      Io invece sparlo eccome
      Gli ameri-CANI mi fanno cacare
      Mi ritengo un anti-yankee accanitissimo
      Per non parlare dei sionisti ….e che mi chiamino pure antisemita….IO ME NE FREGO
      Per non parlare della NATO…un’entità mongoloide nata da un rapporto di gruppo tra porci ameri-CANI e maiali europei traditori delle rispettive patrie
      La NATO….un’entità massonica al servizio e leccaculo degli anglosionisti
      In quanto ai due protagonisti,saliti sul trono della notorietà di questo sito,ho poco da dire
      In quanto spendere parole a riguardo è tempo prezioso che va sprecato…specialmente con Brescia che parla manco fosse “un rivelatore ”
      Per quanto riguarda i saluti,i miei sono un atto di educazione nei confronti di tutti voi egregi e non
      ….
      Vorrei lanciare un appello/invito senza offesa per nessuno
      Invece di chiamare in causa La Redazione e parlare addirittura di denunce, chi non è in grado di reggere un confronto, che possa essere più o meno duro,o si limita a leggere un articolo senza commentare, o gentilmente vada a piagnucolare da un’altra parte…d’altronde se uno se le va a cercare….ziofa’!!!
      Saluti né

      • Giorgio
        Inserito alle 11:34h, 20 Giugno Rispondi

        Hannibal7 …… il tuo commento merita un abbraccio (si può dire senza offrire il destro alla feccia dei vari Brescia ?)
        …. è un concentrato di tutto ciò che affermo e penso ……
        Saluti

        • Hannibal7
          Inserito alle 17:06h, 20 Giugno Rispondi

          Ma sai Giorgio…Brescia ci invita ad andare a fragole…noi invece a lui offriamo banane…ne saprà fare buon uso di sicuro
          Saluti né egregio

          • atlas
            Inserito alle 21:11h, 20 Giugno

            mi unisco a hannibal e Giorgio. Il posto di Carmine lo lasciamo vuoto in attesa che ritorni, per rispetto, è suo, e lo conserviamo sempre nei nostri cuori, perchè purtroppo è preso di mira per il suo ardimento, quello vero, no quello falso

  • mario
    Inserito alle 22:33h, 18 Giugno Rispondi

    il popolo italiano e” a fianco della cina e della russia

  • ARMIN
    Inserito alle 23:14h, 18 Giugno Rispondi

    FORTISSIMO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Idea3online
    Inserito alle 00:27h, 19 Giugno Rispondi

    Sono divisi per la gestione delle risorse materiali.

    Ma i Regni del Mondo parlano la stessa lingua digitale anti Cov-ID. Non è un caso che:

    Il Green Pass sarà valido dall’1 luglio in tutta l’Ue……..

    …si prevede di passare all’uso obbligatorio della domanda di ingresso in Russia per i cittadini dei paesi EAEU dal 1 luglio……..
    https://tass.ru/obschestvo/11692217

    Riflettete. Tutti i Regni del Mondo seguono le direttive del Principe del Mondo. A questo Principe Gesù ha rifiutato l’inchino, ed lo stesso Gesù ritornerà come Michele o Arcangelo Michele, prima per intimorire l’Ordine Maligno per confonderlo in Caos Apocalittico. Ed piano piano l’Arcangelo Michele farà un Grande Reset di tutti i Regni del Mondo, e con un riavvio della durata di 1000 anni…..non finirà il mondo ma sarà governato con scettro di ferro dal Principe Michele…..Tenete sempre in mente il Principe Michele, è l’unica soluzione.

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 03:45h, 19 Giugno Rispondi

    I filocinesi d’Italia? Sono tanti e potenti, e stanno tutti venendo fuori. Dopo tre anni in cui i due governi a maggioranza grillina guidati da Giuseppe Conte hanno stretto una rete di legami tra Roma e Pechino, ora il governo di Mario Draghi cerca d’imporre un’inversione di marcia.
    Draghi spinge per riportare il Paese in una collocazione più lontana dal regime di Pechino, schierandolo in quel fronte occidentale che vede l’aggressività della Cina come minaccia per la libertà globale.
    Come insegna la fisica, però, ogni spinta provoca controspinte. Così la pressione di Draghi ha costretto gli amici di Xi Jinping a esporsi, e se ne sono schierati alcuni di peso.
    Il primo è stato Beppe Grillo, che con la sua verve da provocatore è corso a far la riverenza all’ambasciatore cinese Li Junhua proprio mentre il G7 era al culmine, e poi ha usato il suo blog per negare la pulizia etnica che da anni Pechino conduce contro la minoranza islamica di 10 milioni di Uiguri, e per criticare la «propaganda atlantista» che lancia sospetti più che ragionevoli sui laboratori cinesi come origine della pandemia di Covid.
    Nelle stesse ore, Massimo D’Alema s’è fatto intervistare da New China Tv ed è riuscito nell’impresa di appuntare al petto del dittatore Xi Jinping – e dei suoi predecessori fino a Mao Zedong – un’improbabile medaglia umanitaria: «Credo che la cosa più importante che la Cina è riuscita a fare è togliere almeno 800 milioni di persone dalla povertà».
    Questo ha dichiarato l’ex presidente del Consiglio, nonché primo premier postcomunista d’Italia, dimenticando milioni di oppositori morti o reclusi nei campi di concentramento cinesi, e tutti gli altri orrori di uno dei più sanguinari totalitarismi della storia. Poi D’Alema ha aggiunto, ammirato: «Nessuno nella storia dell’umanità era riuscito a realizzare una così immensa trasformazione».

    Si parla di trasformazioni (meglio, di trasformismo) ed ecco viene in mente un altro grande filocinese: e cioè Conte, l’ex presidente del Consiglio che nella primavera 2019 per primo in Europa ha messo la firma sotto i protocolli con cui Xi Jinping spinge per la creazione di un ponte infrastrutturale tra Pechino e il Vecchio Continente
    Il giorno in cui Grillo è andato a fare la riverenza all’ambasciatore cinese, Conte doveva essere con lui, ma aveva percepito il rischio di una polemica e s’era tirato indietro. Resta il fatto che per tutto il 2020, sotto Conte, Palazzo Chigi ha celebrato un’ininterrotta apoteosi della Cina come salvifico fornitore di mascherine e di respiratori.
    Peccato sia scoperto che le mascherine made in China erano per metà farlocche e che i respiratori, di cui guarda caso proprio D’Alema aveva spinto l’acquisto attraverso l’amico supercommissario Domenico Arcuri, non funzionassero.
    Sono questi i grandi filocinesi di oggi. Cui si aggiunge qualche esponente nei media, come Marco Travaglio che giorni fa, per difendere Grillo, ha scritto che «basta leggere i numeri dell’economia per capire che l’Italia può fare a meno più degli Stati Uniti che dalla Cina».

    Di certo non è il solo giornalista ad aver scoperto inclinazioni filopechinesi, se si pensa alla quantità di accordi siglati due anni fa tra Cina e Italia nella tv e nella carta stampata sotto l’attenta regia di Vito Crimi, allora sottosegretario grillino alla presidenza del Consiglio con delega all’editoria: nell’elenco c’erano l’Ansa, l’Agi, il Sole 24 Ore, la Rai.
    Certo, dietro e prima di tutto questo c’è una lunga marcia, più lunga ancora di quella del compagno Mao. Una marcia iniziata poco prima del 2000, quando Romano Prodi stava per concludere la sua missione da presidente dell’Ue.

    È da allora che Prodi dice che Pechino abbia realizzato «un comunismo sui generis in cui conta la meritocrazia», ed evidentemente è un modello che gli piace. Per questo può dirsi l’alfiere della via italiana alla Cina o, per chi la vede nell’altro modo, dell’invasione cinese dell’Italia. Prodi ha lavorato per quell’ obiettivo anche da capo dei governi dell’Ulivo, ed è questa forse la sola cosa (con l’antiberlusconismo) che lo vede d’accordo con D’Alema. Ancora un anno fa, del resto, era Prodi a premere perché il governo Conte accelerasse sugli accordi con la Cina per il 5G, la tecnologia per le telecomunicazioni che oggi si teme sia il «cavallo di Troia» tecnologico con cui colossi come Huawei potrebbero regalare una messe di dati strategici al governo di Pechino.
    Anni fa era stato l’ex ministro prodiano dei Lavori pubblici Paolo Costa, nonché ex presidente dell’Autorità portuale di Venezia, ad aprire i porti italiani all’occupazione cinese.
    La stessa deferenza filocinese ha mostrato fin dall’inizio del suo pontificato papa Francesco. Nel 2020 il suo Vaticano ha rinnovato un accordo che ha dato al Partito comunista cinese il diritto di nominare il capo della Chiesa nella Repubblica popolare. A nulla sono servite le proteste di Joseph Zen, vescovo emerito di Hong Kong, il quale un anno fa prediceva che l’accordo avrebbe «ucciso la Chiesa in Cina».Da allora, gli arresti di religiosi sono continui. In maggio un vescovo, sette sacerdoti e dieci seminaristi sono stati fermati e costretti alla «rieducazione politica». La Chiesa non ha detto una parola. Da questo punto di vista, forse il filocinese più potente d’Italia sta in Vaticano e si chiama Jorge Bergoglio.

    fonte : dagospia

    • atlas
      Inserito alle 06:07h, 19 Giugno Rispondi

      lo leggi qual’è il TUO problema ? E’ che sei UN PEZZO DI MERDA democratico del cazzo. D’Alema, Grillo, Prodi, Draghi … TI IMPELAGHI in papponi più merdosi di te; ma perchè, invece Gasparri, Berlusconi, Salvini, Meloni, cosa sono. Il PD di quì e il PD di Bidet ? Invece il PR di Trump cos’è … ma non hai ancora capito che questa è tutta roba che Putin deve radere al suolo ? A me non frega un cazzo della Cina, degli usa, degli itali ani, dei giudei. Per me c’è solo la Russia, PUTIN !

      • Eugenio Orso
        Inserito alle 09:16h, 19 Giugno Rispondi

        Rasioniamo … quì non si tratta di un mero, cinquecentesco “O Franza o Spagna, purché se magna” (Guicciardini?), perché la questione oggi è se mai possibile ancor più decisiva, riguarda la sopravvivenza stessa della popolazione (che fra poco non “magnerà” più”) e l’esigenza vitale di evitare il saccheggio finale delle risorse della nazione, che sarà poi abbandonata al suo atroce destino come la Grecia o peggio.
        Mi diceva il filosofo Costanzo Preve che il popolo (leggi le classi dominate) devono scegliere fra i contendenti geopolitici quelli che sono i più favorevoli e benevoli.
        Non c’è alcun dubbio che i più favorevoli e benevoli, oltretutto con una certa considerazione per l’Italia, sono i Russi e la Cina è alleata della Santa Russia.
        Per tale motivo io sono filo-russo e non mi vergogno a dire apertamente che sostituirei seduta stante l’occupazione usa-nato con quella, migliore, con molte più speranze per il futuro, della Federazione Russa e … con più stretti rapporti commerciali con la Cina, che oggi fa parte dello stesso schieramento geopolitico della Russia capofila.

        Cari saluti

        • Arditi, a difesa del confine
          Inserito alle 16:02h, 19 Giugno Rispondi

          io non sono contro la russia, sicuramente contro i comunisti (essi siano cinesi, coreani o italiani), ma comunque avendo modo di aver conosciuto i cinesi ed essendoci anche andato, l’ho detto e lo ripeto : bisogna fare attenzione perchè se gli dai un dito non si prendono solo il braccio, ma molto di più.
          quello che io ho criticato è il voler mettere sempre articoli che “santificano” la russia quando essa non fa altro che i propri interessi come ogni stato sovranista.
          invece in quasi tutti gli articoli sembra che i russi siano gli angeli e gli yankee i brutti, sporchi e cattivi.
          come detto i russi fanno i propri interessi, in Siria non sono intervenuto per spirito divino o caritatevole, semplicemente hanno una base a Tartus che è l’unica sul Mediterraneo per cui è di vitale importanza; allo stesso modo il conflitto dopo 10 anni non è stato concluso perchè non si è voluto, fa un po’ comodo a tutti, perchè così Assad è costretto a dipendere costantemente dall’aiuto russo.
          Nel Donbass è lo stesso, i russi se volevano ponevano fine all’Ucraina nel lasso di tempo che il sole si affaccia sull’orizzonte e poi scompare, ma non l’hanno fatto, perchè non gli conviene, se radevano al suolo l’esercito di barbagianni venivano accusati di aggressione, se liberano e si annettono il Donbass poi non ci sono più scuse per non inserire l’Ucraina nella nato, anzi appunto lo si farebbe per proteggerla dall’ “espansionismo” russo
          la russia fa i suoi interessi, vorrebbe ritornare ai confini sovietici ma deve fare attenzione perchè è la stessa cosa che fece la Germania fino al 39, poi sappiamo tutti cosa è successo
          sicuramente la russia è la meno peggio tra tutte, ma pensare che la russia da sola possa tenere testa a yankee e PCC è follia pura o chiacchiere da siti propagandistici (perchè parliamoci chiaro, RT, Sputnik e Aviapro quello fanno, inutile girarci intorno)
          io questo ho detto e continuo a ripeterlo, ma pare che basti criticare una volta la russia per essere additati dal borbone – savoia come filo-americano, alla stregua di un fiano o vauro qualsiasi che dà del fascista a chi non la pensa come lui o come in un forum di tifosi di una squadra che se osi dire che in tale partita non meritava di vincere, perchè non lo meritava, ti accusano di essere un troll / tifoso dell’altra squadra
          io posso pure parteggiare per i russi, ma se una cosa bisogna dirla io la dico, non faccio quello col paraocchi che vede solo quello che vuole vedere e continuerò a farlo finchè ci sarà libertà di espressione.

      • Arditi, a difesa del confine
        Inserito alle 11:37h, 19 Giugno Rispondi

        OMM E MERDDDDD

        Re Bomba quanti palermitani e messinesi ha sulla coscienza???

        • Eugenio Orso
          Inserito alle 12:01h, 19 Giugno Rispondi

          Forse è meglio lasciar perdere i Borboni e Ferdinando II “re bomba”, perché i problemi che abbiamo davanti sono ben altri!
          Atals è uno originale, un islamico contro i salafiti e i giudei che , come me, si rende conto che l’ultima speranza, per l’Europa e il mondo intero, è la Santa Russia di Vladimir Putin, il più grande politico dell’epoca.

          Cari saluti

          • Hannibal7
            Inserito alle 13:32h, 19 Giugno

            Concordo pienamente pure le virgole e i punti
            Saluti né egregio

          • atlas
            Inserito alle 14:32h, 19 Giugno

            BORBONE Eugenio, non si pluralizzano i cognomi. Mussolini e Hitler erano alleati degli Arabi, Musulmani (Sunniti). Per originale quanto sia io, da Nazional Socialista, non mi contraddico. Il Cameratismo Fascista ci ha fasciato meravigliosamente bene per vent’anni, da Trieste a Trapani poi è iniziata la scrematura finale, l’inevitabile epilogo di questa vita terrena, è tutto sotto i nostri occhi. La chiesa cattolica è finita in mano alla massoneria, la democrazia ha fratturato violentemente la gente in tante parti, non rimane che il vincolo razziale, continuamente intaccato. E all’est/ovest si è contrapposto il divario nord/sud del mondo. La Casa Reale dei Borbone C’E’, il Regno delle Due Sicilie C’E’, nessun Atto ufficiale dimostra che sia stato annullato, noi non c’entriamo niente coi Savoia nè con l’italia, abbiamo proposto un reclamo formale all’ONU che io stesso ho depositato, Venerdì 25 Giugno verrà presentato alla stampa nella Capitale Napoli il Movimento di Liberazione Nazionale. Noi ci proviamo, non sarà facile ma ne abbiamo il dovere o creperemo nella merda come l’italia. Forse noi possiamo ancora farcela, a salvare il salvabile. Auguri e saluti sinceri, per noi e per quegli italiani Nazionalisti che ancora riescono a pensare con la ragione del giusto, come te, Giorgio e hannibal ad es. caro Eugenio. Auguri sinceri, lo so che non sarà facile neanche per voi. Dio è Grande, e non resterà insensibile di fronte allo sdegno che gli arriva da genti diverse ma unite contro corruzione e scandalo

          • atlas
            Inserito alle 15:21h, 19 Giugno

            e non mi fido della Cina. Vi sono intelligenze sottili di una finezza tale che le mie previsioni fanno pensare che vogliano mandare contro Russia e usa a distruggersi irrimediabilmente a vicenda impossessandosi dei gangli vitali multinazionali economici. Promettendo ai cinesi di invadere i confini russi e fargli depredare e soggiogare tutto ciò che ne resta di risorse energetiche e oro. Credo che i giudei abbiano cambiato ‘partner’, che vogliano un ‘reset’ di questo tipo. Sono solo ipotesi, nulla di assodato. Religiosamente sono i gog e magog che rompono la grande muraglia e invadono le terre dell’Islam. Con l’ausilio dell’Iran contro gli Arabi. I persiani sono sempre stati i migliori amici di una parte di giudei, anche se, da popolo incorruttibile, per ordine di Dio li punirono nei tempi ormai lontani della storia

          • Giorgio
            Inserito alle 19:29h, 19 Giugno

            Ovviamente concordo totalmente …..

        • Hannibal7
          Inserito alle 18:54h, 19 Giugno Rispondi

          Arditi mi scusi ma riguardo alla Russia in Donbass lei ha scritto “….Nel Donbass è lo stesso, i russi se volevano ponevano fine all’Ucraina nel lasso di tempo che il sole si affaccia sull’orizzonte e poi scompare, ma non l’hanno fatto, perchè non gli conviene, se radevano al suolo l’esercito di barbagianni venivano accusati di aggressione, se liberano e si annettono il Donbass poi non ci sono più scuse per non inserire l’Ucraina nella nato, anzi appunto lo si farebbe per proteggerla dall’ “espansionismo” russo
          la russia fa i suoi interessi…”
          Secondo me questa si chiama “strategia”….vuol dire usare il cervello
          La Russia si sarebbe presa Kiev in 48 ore se solo l’avesse voluto davvero
          Saluti né

          • atlas
            Inserito alle 19:49h, 19 Giugno

            io gli ho già dato troppa importanza, dedicato troppo tempo. La sua strategia è rimescolare la melma che c’ha nel cervello peggio di mardunolbo, che però almeno è educato. Se ne vada sul sito di sforza italia a cagare. Se vuole stare quì che faccia l’uomo. Se gli riesce. Credo di essermi spiegato

      • Hannibal7
        Inserito alle 16:58h, 20 Giugno Rispondi

        Brescia sei un ignorante anal-fabeta

  • eusebio
    Inserito alle 08:38h, 19 Giugno Rispondi

    Cina e Russia stanno cooperando a tutti i livelli, soprattutto spaziale, la tecnologia russa ha molto aiutato la Cina a creare la sua stazione orbitale, a cui dal 2025 se ne aggiungerà una russa, e insieme creeranno una base permanente sulla Luna.
    Unite insieme le risorse e le tecnologie delle due potenze assicureranno loro il dominio dello spazio, minacciando pure gli USA, indebitatissimi e deindustrializzati quindi non in grado di reggere la corsa allo spazio, con le loro testate nucleari orbitali o basate sulla Luna.
    Le oligarchie speculatrici anglosioniste sono terrorizzate, sui media di regime si respira uno stato di panico suscitato dall’inesorabile progresso industriale, tecnologico e militare cinese da fare impressione.

  • Mario
    Inserito alle 09:08h, 19 Giugno Rispondi

    IL POPOLO ITALIANO È AL VOSTRO FIANCO W RUSSIA W CINA

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 11:36h, 19 Giugno Rispondi

    stia tranquillo, eviti di criticare in nessun modo la russia e le varie notizie spesso propagandistiche ed il borbone-savoia non le torcerà un capello 😉

    • atlas
      Inserito alle 13:29h, 19 Giugno Rispondi

      CERTAMENTE. E questo sito è filorusso. Se ancora non l’hai capito; non ha niente di americ ano, di destra o di sinistre del cazzo. Lo vuoi capire o non lo vuoi capire. Non solo. Da vile infame stai cercando di farmi passare per quello che non sono. A me non piace il turpiloquio. E non piace nemmeno la guerra o insultare senza motivo. Se c’è stato chi ha esagerato quì quello non sono io, ma come al solito giustizia non ce n’è, perchè quando s’induce a fare passare la ruspa sui commenti essa viene gestita alla cazzo di ardito, come in ogni cattivo sistema democratico di merda che non si rispetti. Ma quando si è aggrediti poi ci si difende, con ogni mezzo. A me di te non me ne frega un cazzo, potrei sotterrarti sulle tue poche porcate argomentate sui moti siciliani del ’48, che solo quello sai mettere in mezzo, solo per suscitare divisione fra Napolitani e Siciliani, ma non mi ci metto nemmeno con la merda, mi ci sporcherei solo le mani. Sino a pochi giorni fa ti ho sopportato, perchè fra le tante schifezze avevi barlumi di antimarxismo e antisinistrismo generale, poi sei TU che hai pisciato fuori dal tuo stesso confine con indirette americanate, e ora basta. Ora sei tu che devi evitare. EVITA di farti passare per ‘fascista’ quando fascista non sei. Scrivi il cazzo che vuoi, anche contro la Russia, ma sinceramente. Scrivi che sei democratico e filoameric ano ma non prendere per il culo un Uomo come me, perchè io ti posso rovinare per sempre. Mi ricordi un’altro pezzo di merda di nome Claudio, che poco passò che non lo andassi a prendere a Roma a sfregiarlo permanentemente. Un ‘fascista’ dichiarato che però inneggiava ai marines che uccisero due poveri innocenti pescatori indiani, la più schifosa destra italiana/italianizzata di merda. Quello però era preparato, mi postò anche link eccellenti sulle origini Socialiste di Aldo Moro e su Simon Bolivar apprezzato da Mussolini e gliene diedi merito. Tu forse ancora non hai capito che devi rispettare chi per un’idea ci ha combattuto sin da quasi bambino ed è stato rinchiuso e seviziato. Un’idea che non morirà MAI anche se il Fascismo è morto, in maniera traumatica. Ora c’è la Russia, ma quell’idea Fascista è idea di Famiglia, tu attacchi cose Sacre. Cioè non le attacchi direttamente, fai di peggio, simuli. PEZZO DI MERDA, se non sei Socialista come puoi non finire in braccio agli ameri cani democratici, quelli che bombardarono la scuola milanese di Gorla facendo stragi di bambini. Ma quale cazzo di ‘fascista’ sei, quali cazzo di confini c’hai da difendere. Non ti permettere

      • Giorgio
        Inserito alle 19:41h, 19 Giugno Rispondi

        Grande Atlas …..
        “se non sei Socialista come puoi non finire in braccio agli ameri cani democratici”
        questa frase-concetto merita di essere imparata a memoria e riportata a caratteri cubitali ……

  • atlas
    Inserito alle 14:44h, 19 Giugno Rispondi

    se qualcuno aggredisce la religione cristiana cattolica, quella della mia Famiglia e quella del Regno delle Due Sicilie io, da Musulmano, starò sempre con te. Se accetti un consiglio, cerca solo di controllarti un pò, o quì Luciano Lago spazza via tutti, commenti e commentatori. E abbiamo finito

  • atlas
    Inserito alle 15:36h, 19 Giugno Rispondi

    redazione, di uno che sacrilega la religione altrui non ne fate niente ? Non lo mettete nel bidone del ‘non riciclabile’ ? Poi è Carmine il cattivo ?

    • atlas
      Inserito alle 16:10h, 19 Giugno Rispondi

      oh, bene, s’inizia a fare un pò di giustizia. Con Brescia era diventato un sito di alieni

    • atlas
      Inserito alle 16:13h, 19 Giugno Rispondi

      l’hanno cancellato il commento a Brescia. Forse è l’inizio di una nuova era, staremo a leggere

    • Gigi
      Inserito alle 16:36h, 19 Giugno Rispondi

      Vomita pure il sangue…. sei fastidioso e orripilante nei tuoi insulti,
      Oogni insulto e’ lo specchio della propria anima.. Quindi ormai ti sei descritto abbastanza….. ma se vuoi continua, cosi’ ti conosciamo meglio

  • Hannibal7
    Inserito alle 18:59h, 19 Giugno Rispondi

    Atlas riguardo la Cina sono d’accordo con te
    Non mi fido un cazzo dei cinesi
    Sono come locuste depredatrici
    Saluti né caro amico

    • atlas
      Inserito alle 20:00h, 19 Giugno Rispondi

      che tempo stupendo. Oggi poi, un’acqua e un mare meravigliosi, ho fatto un bagno che tonifica, ti rimette a nuovo. Veramente non vedo l’ora di abbracciarti, e di vedere che stai bene. Dai cinesi prendo il cibo, senza il porco, e i massaggi dalle porche ragazze. Del loro sistema politico non m’interessa, non lo esportano a nessuno, è giusto siano padroni a casa loro, sempre meglio di quello usa cmq, ha ancora del Socialista Patriottico. Se gli vorranno fare veramente la guerra si vedrà, così come la loro lealtà verso la Russia. SPERIAMO. Divertitevi senza la febbre, è Sabato sera

      • Hannibal7
        Inserito alle 00:54h, 20 Giugno Rispondi

        Anche qui un tempo bello a parte il caldo afoso però…
        Anche noi saremmo felici di rivederti Atlas…tu che puoi intanto goditi la vita in quella meravigliosa terra…ma che ne sanno i sionisti…non è roba per loro mi dicesti la scorsa estate
        Eh si …certo che siamo usciti
        Dopo una bella cenetta a base di pesce accompagnata da una bella bottiglia di buon vino bianco freschissimo,io e Stefania ce ne siamo andati a spasso per il centro di Chieri col nostro cane
        Fa piacere vedere decine e decine di ragazzini in giro che si divertono
        Gli adulti….la stragrande maggioranza tutti mascherati…io e la mia donna ovviamente NO!!!
        Siamo di un’altra specie noi….
        Domani giro a Torino…
        Un abbraccio forte e sincero a te Atlas
        Saluti né amico mio

        • Hannibal7
          Inserito alle 08:15h, 20 Giugno Rispondi

          Brescia….povera creatura che sei…
          Tu certe cose tipo l’amicizia non le puoi capire….perché è evidente che sei una persona frustrata e soprattutto sola….e nella solitudine vivrai per sempre….
          Saluti né…mia cara testa di cazzo

  • atlas
    Inserito alle 21:18h, 19 Giugno Rispondi
  • Hannibal7
    Inserito alle 09:08h, 20 Giugno Rispondi

    @CARMINE
    Ma sai egregio…non mi frega un cazzo
    Io quella checca isterica l’avevo avvisata
    Ogni qual volta mi attacca io gli risponderò a dovere…
    Che poi mica sono stato offensivo…
    Sono stato sincero
    Saluti né egregio

  • antonio
    Inserito alle 13:18h, 20 Giugno Rispondi

    dalla guerre dell’ oppio alle guerre dei virus, yankee-sion fantastici nella storia

  • atlas
    Inserito alle 14:47h, 20 Giugno Rispondi

    a parte che nessuno di noi tre ha sangue italiano, sempre meglio di una tragica farsa israeliana

  • Hannibal7
    Inserito alle 17:10h, 20 Giugno Rispondi

    Brescia…un proverbio dice anche che “se ti fai i cazzi tuoi campi cent’anni”

Inserisci un Commento