La NATO sarà sconfitta dalla Russia

Il colonnello in pensione dell’aeronautica statunitense, Mark Gunzinger, ha spiegato perché la NATO subirà una schiacciante sconfitta nell’ipotesi di guerra con la Russia e la Cina. Ne ha scritto in una rubrica per Defense News .

Secondo l’ufficiale, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha scelto la strada sbagliata nello sviluppo delle forze armate. Il Pentagono, guidato dalla frase “qualità sulla quantità”, sta riducendo le dimensioni dell’esercito e sperando che le nuove tecnologie aumentino la sua capacità di combattimento. Per 30 anni, il dipartimento militare degli Stati Uniti ha “distrutto per costruire”.

Bombardiere B1 Lancer vola in formazione con F-35 Eagle e caccia Mirage. Solo una parte di questi bombardieri sono pronti per essere impiegati

D’ora in poi, gli Stati Uniti non avranno forze sufficienti per respingere un attacco di un rivale pari negli approcci lontani, per dissuadere un attacco nucleare e per proteggere il territorio americano, stima l’esperto.

“ Per avere successo nella guerra con Russia e Cina, il Paese avrà bisogno di un esercito in grado di sferrare attacchi di precisione su larga scala e sviluppare un’offensiva in profondità nel territorio nemico. Tutto questo dovrebbe avvenire entro poche ore, altrimenti i rivali di Washington occuperanno rapidamente gli stati baltici e Taiwan ”, scrive Gunzinger. Solo l’aviazione – bombardieri e caccia di quinta generazione – può rispondere rapidamente a una sfida così globale, ha osservato.
Il colonnello ha detto che dalla Guerra Fredda, il 66% dei bombardieri dell’aviazione americana è stato mandato in discarica.
” La forza della nostra aviazione è ora la metà di quella che ha sconfitto l’esercito iracheno nel 1991 ” , ha aggiunto.
“ Gli attuali 140 aerei B-1, B-2 e B-52 possono effettuare 30 sortite di attacco al giorno. Allo stesso tempo, durante la “Desert Storm” (l’operazione delle forze multinazionali per liberare il Kuwait e sconfiggere l’esercito iracheno), solo i bombardieri B-52 sono stati inviati in media 50 volte al giorno. Queste forze non sono sufficienti per una guerra di successo con i principali eserciti del pianeta, ha sottolineato l’esperto.
Se la Cina e la Russia dovessero attaccare contemporaneamente Taiwan e gli Stati baltici e le truppe americane non saranno in grado di dare una risposta immediata e schiacciante, questo avrà un impatto devastante sugli Stati Uniti, ridurrà il paese al livello di potenza militare secondaria e distruggerà la NATO “. Così Gunzinger ha riassunto la situazione.

Caccia PL-10 di produzione cinese pronti ad attaccare Taiwan

In precedenza, Vladimir Jabarov, vicepresidente della commissione per gli affari esteri del Senato russo, ha affermato che le relazioni della Russia con l’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) sono pessime, ma che non sono ancora sull’orlo della crisi.

Difesa aerea russa S-500 , già in servizio

Secondo il senatore russo, i generali degli Stati membri della Nato stanno volutamente mantenendo in condizioni critiche le loro relazioni con la Russia per consentire loro di dispiegare più truppe e mezzi militari per sviluppare le capacità di difesa dell’Alleanza atlantica.
Riferendosi alle parole del presidente russo Vladimir Putin, Jabarov ha affermato che la Russia non intende attaccare nessun Paese, ma che non permetterà a nessuno di attaccare un solo pezzo del suo territorio (dalla Crimea alla penisola della Kamchaka).

Nota: di questo la NATO deve essere ben convinta quando compie esercitazioni nel Mar Nero e cerca di intrufolarsi con le sue navi nelle acque territoriali russe della Crimea, rivendicando il non riconoscimento di quel territorio come territorio russo.

Fonte: https://parstoday.com/fr/

Traduzione: Gerard Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM