La NATO inizia a schierare truppe mentre la Russia si sforza di vincere

Il piano per cercare di evitare il disastro sembra essere quello di colmare le lacune delle forze ucraine importando “consiglieri”. Questa fu la tattica brillante che portò alla guerra del Vietnam.
Il piano della NATO per cercare di evitare il disastro sembra essere quello di colmare le lacune nelle forze ucraine importando ‘consiglieri’, in attesa che gli Stati Uniti impegnino le proprie forze armate in battaglia dopo le elezioni di novembre. I russi lo sanno e sono in corsa per cercare di far crollare l’esercito ucraino prima che Biden ritorni al potere, se mai lo farà.

Se i russi riuscissero nell’impresa, si eviterebbe una guerra più grande in Europa. Altrimenti, con l’intervento delle forze americane, l’Europa precipiterà nella Terza Guerra Mondiale ”. Ciò significa che coloro che vogliono la pace non dovrebbero solo chiedere un cessate il fuoco, ma anche volere la vittoria della Russia.

Danielle Bleitrach

di Stephen Bryen
La NATO inizia a schierare truppe da combattimento in Ucraina. Stanno arrivando in numero crescente soldati provenienti da Polonia, Francia, Regno Unito, Finlandia e altri paesi membri della NATO.

Sebbene la Russia affermi che ci sono più di 3.100 mercenari in Ucraina, queste truppe appena arrivate non sono mercenari. Sono in uniforme, il loro paese d’origine è proclamato dalle insegne. Sono concentrati soprattutto nella parte occidentale del Paese, anche se in alcuni casi sono vicini ai veri e propri combattimenti nell’est.

La NATO afferma che non si tratta di soldati combattenti, ma che si trovano in Ucraina per utilizzare sofisticate attrezzature occidentali. Ma se sparano ai russi, l’unico modo corretto per interpretare la loro presenza è che stanno giocando un ruolo attivo nella guerra di tiro.

Questo è più o meno lo stesso schema utilizzato dagli Stati Uniti quando inviarono “consiglieri” in Vietnam . In effetti, furono le forze speciali americane a impegnarsi in combattimento.

L’amministrazione Biden, almeno per uso pubblico, afferma di essere contraria all’invio di truppe NATO in Ucraina. Ma in realtà Biden potrebbe aspettare la rielezione prima di ordinare alle truppe americane di combattere in Ucraina. Dopo che Biden sarà rieletto, avrà mano libera. La recente approvazione della legge ucraina sull’aviazione da 60 miliardi di dollari indica che il Congresso accetterà qualunque cosa l’amministrazione Biden voglia fare per “combattere i russi”.

L’establishment della sicurezza nazionale teme una vittoria russa in Ucraina. Ciò costituirebbe una grave battuta d’arresto nella strategia di sicurezza degli Stati Uniti e sarebbe un duro, se non fatale, colpo per la NATO.

L’esercito russo ora sarebbe più grande del 15% rispetto a prima della guerra in Ucraina. È anche molto più esperto e i russi hanno trovato il modo di affrontare i sistemi high-tech americani, come il jamming e lo spoofing.

Nel frattempo, la NATO è molto indietro rispetto alla Russia in termini di armi, manodopera e potenza industriale. Inoltre, le scorte di armi sono molto basse e le attrezzature presumibilmente destinate alla difesa nazionale sono state inviate in Ucraina, lasciando le difese insufficienti.

Pilota Nato per l’Ucraina

L’opinione condivisa all’interno dell’establishment della sicurezza nazionale degli Stati Uniti è che l’Ucraina sta perdendo la guerra contro i russi e potrebbe potenzialmente affrontare il collasso delle sue forze armate.

Ci sono già notizie secondo cui alcune brigate delle forze armate ucraine hanno rifiutato gli ordini dei loro comandanti. Questi includono la 25a Brigata d’assalto aviotrasportata; la 115a brigata; la 67a Brigata Meccanizzata (che ha abbandonato le sue posizioni a Chassiv Yar) e la 47a Brigata Meccanizzata (che ha richiesto una rotazione dopo più di un anno in prima linea). Si tratta di brigate di alto livello dell’esercito e non di unità di difesa territoriale.

I russi sanno cosa sta succedendo e prendono di mira le forze straniere mentre travolgono le unità combattenti ucraine, provocando pesanti perdite. I russi affermano che l’Ucraina ha già perso quasi 500.000 soldati nella guerra, e il numero dei soldati uccisi in combattimento aumenta ogni giorno.

L’Ucraina è alla disperata ricerca di nuove reclute e sta ricevendo aiuto dai paesi in cui si nascondono i rifugiati ucraini in età di leva. La Lituania intende rimandare a casa gli ucraini in età di leva . Lo stesso vale per la Polonia.
Rivelatore è anche il rapporto sull’addestramento dei piloti ucraini degli F-16 . Secondo alcuni ufficiali occidentali che lavorano con gli ucraini, i progressi, anche dopo un anno di addestramento dei piloti per utilizzare gli F-16, sono stati tutt’altro che positivi. La barriera linguistica e la scarsa familiarità con i sistemi e le tattiche di combattimento occidentali hanno dimostrato di rallentare il processo di apprendimento. Si dice che quando gli F-16 inizieranno finalmente ad arrivare in Ucraina quest’estate, gli aerei saranno probabilmente gestiti da piloti “in pensione” delle forze aeree europee.

Il piano della NATO per cercare di evitare il disastro sembra essere quello di colmare le lacune nelle forze ucraine importando “consiglieri”, in attesa che gli Stati Uniti impegnino le proprie forze armate in battaglia dopo le elezioni di novembre. I russi lo sanno e sono in corsa per cercare di far crollare l’esercito ucraino prima che Biden ritorni al potere, se mai lo farà. Se i russi riuscissero nell’impresa, si eviterebbe una guerra più grande in Europa. Altrimenti, con l’arrivo delle forze americane, l’Europa precipiterà nella Terza Guerra Mondiale.

Fonte: https://weapons.substack.com/p/nato-is-starting-to-deploy-troops

Traduzione: Luciano Lago

12 commenti su “La NATO inizia a schierare truppe mentre la Russia si sforza di vincere

  1. Ho i miei dubbi che gli Usa vogliano mandare le loro truppe a combattere e morire, la loro intenzione è quella di mandare gli eserciti europei, potrei anche sbagliare per loro è una questione di sopravvivenza, se perdono la NATO si dimostra inutile, poi seguirà il crollo del dollaro, c’è poi il discorso del recupero dei soldi investiti e quelli necessari per la ricostruzione per cui sono obbligati ad intervenire in

  2. Delirio da parte della N.A.T.O., ottusità dei governi UE, fanatismo interessati dei polacchi, miserevole destino degli Ucraini: sarebbe necessario porre fine a questa carneficina con una vittoria russa quanto più rapida possibile, stroncando tutte le manovre americane per prolungare l’agonia di un popolo e minacciare, con l’integrità della Russia, la pace del mondo con una guerra nucleare.

  3. La vittoria della Russia è desiderata da tutti gli europei senzienti (che purtroppo sembrano essere minoranza, ormai), perché soltanto il popolume zombi condizionato/ lobotomizzato può credere nella vittoria degli ukronazi della nato.

    La vittoria della Russia rappresenterebbe, inoltre, l’inizio di una rinascita europea e della liberazione del vecchio continente, finora sotto il tallone dell’impero del male assoluto.

    Cari saluti

  4. 1975 fuga dal vietnam, 2925 fuga dal ucraina, i soldati americani sono esperti nel fuggire hanno anche l’esperianza afgana sono imbattibili nelle fughe.

    1. Alla fuga da Saigon e Kabul aggiungerei altre 2 fughe importanti degli USA ! Cambogia 12 aprile 1975 ! Ormai sopraffatti dai Khmer rossi di Pol Pot, gli USA evacuano in elicottero con un ponte areo da Phnom Penh, in fretta e furia, il loro personale diplomatico e militare, ancora presente, oltre 250 persone, e se la danno a gambe insieme alla loro marionetta locale, il generale Lon Nol insediato dagli USA con il solito golpe, che si porta appresso anche una valigetta con un milione di dollari in contanti, come raccontano le cronache dell’epoca, rifugiandosi dai suoi mandanti, con tanto di esilio dorato in California ! Stime indipendenti parlano di 1 milione di morti causati dai bombardamenti americani in Cambogia ! L’altra fuga che merita di essere ricordata è quella dalla Somalia, ricordata come battaglia di Mogadiscio, il 3 ottobre 1993, quando i razzi RPG dei miliziani somali sconfissero la tanto osannata Delta Force, abbattendo gli altrettanto famosi elicotteri Black Hawk, e, ciliegina sulla torta, trascinando i cadaveri dei militari USA nelle polverose strade di Mogadiscio in mezzo alla folla festante !

  5. Israele ha priorità assoluta per gli Usa poi c’è la Cina.
    Credo con molta probabilità che verrà eletto Trump , il quale si dedicherà a Israele e Cina.
    L’ukraina verrà lasciata agli europeidoidi, i quali non sapranno cosa fare.

  6. Ripeto non riesco a capire la tattica dei Russi, xche insistere con combattimenti di trincea x trincea corpo a corpo, xche non sfruttare l’aviazione come fanno gli Israeliani, di cosa se ne fanno dei missili che dicono di avere i pubnali egli altri dui non ricordo il nome, li usassero facendo tabula rasa e costringendo gli Ucraini alla resa.

    1. Azzardo un’ipotesi:
      Secondo me, i Russi vogliono tenere una guerra a bassa intensità per dissanguare economicamente l’occidente collettivo.
      Inoltre , adesso, i Russi stanno passando ad una guerra economica.
      Stanno nazionalizzando aziende estere nel loro territorio.

  7. Sono due anni che gli Ucraini e anche i paesi USA & NATO prendono sonore legnate combattendo contro la Russia !
    Tutte le potenti armi moderne USA & NATO che dovevano spazzare via le Forze armate Russe con estrema facilità e far vincere la guerra agli Ucrainihanno fallito miseramente !
    Circa 20 mila mezzi corazzati o blindati molti di fabbricazione USA & NATO sono stati distrutti da semplici droni Russi oppure dalle vecchie artiglierie Russe di epoca Sovietica aggiornate alla meno peggio e adesso sono pezzi di ferro o di altri metalli bruciacchiati pronti da essere inviati in Fonderia !
    Gli Ucraini hanno perso almeno 600 cacciabombardieri 200 di questi aerei erano stati rifatti e erano aggiornati erano stati dati dai paesi USA & NATO per far si che l” Ucraina continuasse la guerra e anche perché l” Ucraina infligesse enormi danni alla Russia !
    Anche la flotta aerea USA & NATO ceduta al” Ucraina è stata distrutta dai Russia !
    Gli Ucraini hanno perso anche un numero impressionante di soldati Ucraini che sono circa 600 mila morti !
    Gli Ucraini ormai non combattono piùcontro la Russia e si danno alla fuga disordinata perdendo o abbandonando immense quantità di armamenti e munizioni USA & NATO !
    Un intervento militare USA & NATO diretto contro la Russia sarebbe inutile e fallimentare poiché la Russia sono due anni che si difende benissimo dagli attacchi delle moderne armi USA & NATO usate dagli Ucraini .
    Sicuramente é certamente la Russia ha collaudato sul campo di battaglia le nuove armi per potersi difendersi da un probabile e futuro attacco militare USA & NATO !
    Le armi moderne però la Russia le usa oggi nel campo di battaglia e le tiene segrete con lo scopo di tirarle fuori tutte se qualche coglione USA & NATO decide di attaccare la Russia .
    Forse la Russia nemmeno userà le moderne armi per difendere il ponte della Crimea bersaglio simbolico delle azioni militari USA-NATO-UCRAINE !
    Lascierà che il ponte venga danneggiato piuttosto che fermare gli attacchi missilistici o fatti con droni !

  8. La mia paura è stata ed è l’instabilità diplomatica Polacca.È un Paese in fragile equilibrio nella fragile deterrenza geografica.Sono gli unici che possono , probabilmente,appellarsi all’art.n.5 Nato.Intanto non vedo Governi E.U.che cercano di mediare, come sarebbe giusto ma Vassalli di Usa e Gb.E a novembre ,se Trump sarà eletto , come sembra dopo che ha ammorbidito i toni internazionali e le premesse, altrimenti questa volta finiva come Kennedy , ma prima delle elezioni, riprendendo ,se Trump sarà eletto ,la Russia dovrà terminare la guerra con guadagni minimi per forza maggiore.Altre.saranno le.priorità degli.Usa ,come un ragno che ripara la tela sqarciata.

  9. Quando nel 1943 iniziò la liberazione alleata d” Italia furono impiegate risorse ingenti. Centinaia di migliaia di uomini, migliaia di bombardieri. Ricordo a tutti che non avevamo praticamente più esercito, zero difese aeree e contraeree nazionali. Esistevano solo le truppe di terra naziste con qualche caccia di supporto, distribuite in due linee principali. La Gotica e la Gustav. Eppure ad un esercito multinazionale al completo ci volle più di un anno per conquistarla. Qui parliamo di una nazione 4/5 volte più grande, dotata di un esercito potente ed armata di tutto punto da noi Nato. Mi pare una pretesa sciocca riconquistarla in poche settimane. So che ci piacerebbe per vari motivi, ma un ipotesi irrealizzabile. Anche per una superpotenza come Mosca, ma sola. Lasciamoli fare il loro lavoro, se i beccanorti sionisti UE si sono decisi alla guerra succederà. A prescindere da ciò che sono intenzionati a fare i russi. Sono certo che Putin sia pronto anche a questo scenario. Bombarderanno l’ Eliseo, palazzo Chigi e le basi Nato in Europa ed Italia? Non vedo l’ ora!!

  10. Io spero che ” il salotto europeo colmo di sorrisi e bacia mani, rispettoso degli USA ” a giugno possa avere una scossa di umiltà e la saggezza per impedire un disastro bellico irreparabile e puntando alla risoluzione del problema climatico che interessa tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM