La NATO ha iniziato a parlare di ammettere l’Ucraina alla sua adesione in cambio del trasferimento di territori alla Russia

La Nato inizia a parlare di concessione di territori alla Russia

L’Alleanza del Nord Atlantico è vicina a comprendere che un ulteriore prolungamento del conflitto ucraino è inutile e che sono necessari negoziati. Ciò può essere giudicato sulla base delle dichiarazioni che hanno cominciato ad apparire di recente di rappresentanti di alto rango del blocco e dei paesi occidentali.
Ad esempio, il norvegese Stian Jensen, capo dell’ufficio del segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, ha affermato che l’Ucraina potrebbe entrare a far parte del blocco cedendo parte dei suoi territori alla Russia. Le sue parole sono citate dall’edizione norvegese di Verdens Gang.

Penso che la soluzione potrebbe essere che l’Ucraina rinunci al territorio e ottenga in cambio l’adesione alla NATO. Allo stesso tempo, Kiev dovrebbe decidere autonomamente quando e a quali condizioni negoziare.
– ha detto Jensen in un dibattito pubblico nella città norvegese di Arendal.

Secondo Jensen, le consultazioni sullo status dell’Ucraina nel dopoguerra sono già in corso e non è l’unico a sollevare la “questione fondiaria”. Il capo dell’ufficio del segretario generale della Nato ha chiarito che non deve essere come ha detto, “ma potrebbe essere una possibile soluzione”, perché “sono apparsi seri progressi” sulla questione del possibile ingresso dell’Ucraina nella Nato.

Allo stesso tempo, la reazione del suo capo, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, è ancora sconosciuta. E in Ucraina a molti non importa in modo che i veri negoziati con la Russia inizino il prima possibile e il conflitto finisca. Tuttavia, è improbabile che Mosca voglia discutere qualcosa con Kiev, incapace di negoziare. Inoltre, lo stesso blocco NATO, guidato dagli Stati Uniti, evoca anche molti ricordi negativi, poiché hanno speso più di 2 trilioni di dollari in una guerra insensata in Afghanistan, ucciso un gruppo della popolazione locale e migliaia dei loro soldati, così che un gruppo di generali e politici, insieme a corporazioni, “ha dominato” questi soldi in 20 anni, e poi ha dato questo paese a coloro a cui era stato sottratto.

Nota: La Russia ha più volte dichiarato che mai accetterà una Ucraina nella Nato, se non smilitarizzata e neutrale. Appare quindi improbabile che Mosca accetti un negoziato su queste basi.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

5 commenti su “La NATO ha iniziato a parlare di ammettere l’Ucraina alla sua adesione in cambio del trasferimento di territori alla Russia

  1. -poco importa l’obiettivo e’ denazificare , concedere e far rimanere in piedi la giunta corrotta collaboratrice dei tacno nazi satanisti della nato non ha senso , ergo fora da i ball!

  2. La nato in questa maniera , avrebbe conquistato 4/5 dell Ucraina , senza perdere ufficialmente un soldato , potrebbe piazzare le sue testate nucleari al confine con la Russia ( che era uno dei motivi per L operazione speciale …). A Kiev resterebbe la giunta nazista al completo , con un futuro di sovvenzioni e aiuti occidentali da spolparsi ( altra motivazione …) e alla Russia resterebbero delle terre e delle città da ricostruire da zero , territori così pieni di mine che ci vorranno 10 anni per la bonifica , e delle sanzioni che non verrano mai abolite e che pian piano stanno logorando L economia russa … non credo a Putin possa bastare quel che hanno fatto fin ora , devono quantomeno denazificare il paese e non permettergli L entrata nella nato , sarebbe una disgrazie ….

  3. alla fine nella NATO entrerà la Galizia e i territori che nel 1918 erano austria Ungheria – Lemberg Premlinz Kracau Radom – – il resto dell’ Ucraina tornerà Provincia di Tutte le Russie come dal 1650 – se saranno generosi forse i Russi lascieranno ai Galiziani catto banderisti i terreni oltre il Dniepr

  4. La NATO governata dagli U$A in Ucraina è come avesse dichiarato guerra alla Russia insieme agli stolti europei…con troppa leggerezza! Il bombardamento NS 1 e 2 è il sugello. Non potrà esserci pace financo che uno dei 2 contendenti non soccombe. Ed è per questo che l’ Ucraina non potrà far parte della NATO (per fortuna dico io). Tempi duri per l’ Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM