La NATO è un disastro e i russi stanno vincendo

di Stephen Bryen

La guerra in Ucraina sta volgendo a favore di Mosca poiché le attrezzature e la manodopera occidentali diventano pericolosamente scarse.

Gli inglesi sono vicini a firmare un patto di sicurezza navale con l’Ucraina, raddoppiando il loro sostegno al Paese guidato da Volodymyr Zelenskyj.

Nel frattempo, la Germania sta aumentando i suoi impegni di armamenti nei confronti dell’Ucraina , anche se le sue scorte di armi sono praticamente vuote. Il Regno Unito e la Germania stanno svuotando i loro portafogli e i loro arsenali mentre gli Stati Uniti stanno cercando di fare lo stesso.

Allo stesso tempo, il Washington Times , in un articolo di Bill Gertz , riferisce che il deputato Mike Gallagher (R-Wi), che è il presidente del comitato ristretto della Camera che si occupa del Partito Comunista Cinese , ha proposto nuove idee per aiutare Taiwan utilizzare armi altrimenti obsolete nell’arsenale statunitense, soprattutto perché al momento è quasi impossibile procurarsene di nuove.

Gallagher ha dichiarato: “ Recenti esercitazioni di guerra che simulavano un conflitto con la Cina su Taiwan hanno rivelato che gli Stati Uniti sarebbero rimasti senza bombe e missili a guida di precisione a lungo raggio meno di una settimana dopo l’inizio del conflitto ”.

Bill Gertz riferisce che il Pentagono ha un arretrato di oltre 2 miliardi di dollari in armi acquistate da Taipei, frenato dai ritardi dell’industria della difesa.

Taiwan è attualmente in attesa dei 400 missili Harpoon e dei 100 lanciatori Harpoon che il Pentagono aveva annunciato in una vendita più di tre anni fa e che potrebbero non raggiungere l’isola prima del 2029.

Missili Harpoon lanciati da una nave

Il punto chiave è che ci vorranno altri cinque anni (otto anni in totale) per consegnare i missili Harpoon a Taiwan. La situazione è ancora peggiore per altri stock bellici, come le munizioni da 155 mm e 120 mm.

La debolezza e i problemi della base industriale della difesa statunitense impallidiscono in confronto alla carenza di manodopera che colpisce la maggior parte dei membri della NATO e gli Stati Uniti.

Il piccolo esercito tedesco manca di nuove reclute. Come gli Stati Uniti, la Germania ha una forza di volontari, ma le cose stanno diventando così gravi che il governo tedesco sta prendendo in considerazione una sorta di sistema di coscrizione .

Con l’attuale governo tedesco che sta già perdendo rapidamente sostegno politico, cercare di convincere il Bundestag, il parlamento tedesco, a votare a favore di un sistema di coscrizione sarebbe un suicidio politico. Boris Pistorius, ministro della Difesa tedesco, comprende il problema ma non ha una soluzione che possa ottenere il sostegno popolare.

La politica in Germania si sta spostando a destra, con l’AfD, il partito di destra tedesco, che sta guadagnando un crescente sostegno da parte degli elettori . L’AfD non ha ancora preso posizione sulla coscrizione, ma è un partito nazionalista che vuole la revoca delle sanzioni contro la Russia e non sostiene alcuna iniziativa di difesa a livello europeo.

Alla fine di ottobre il numero totale del personale delle forze armate in Germania era sceso a 181.383, con migliaia di posti vacanti rimasti tali.

Secondo il tabloid tedesco Bild , l’esercito tedesco non ha né la forza né l’equipaggiamento per difendere efficacemente la nazione. Tuttavia, proprio nel momento in cui la Bild segnalava la crisi militare, la Germania annunciava l’invio di una brigata di 5.000 uomini in Lituania.

Sarà posizionata a meno di 20 chilometri dal confine con la Bielorussia. Il trasferimento della brigata inizierà nel secondo trimestre del 2024 e, secondo il Ministero della Difesa tedesco, dovrebbe raggiungere la piena prontezza al combattimento entro il 2027.

Ministro difesa tedesco Pistorius

Ma, ha detto il ministro della Difesa tedesco Pistorius, “ non abbiamo un esercito in grado di difendere il paese da un’offensiva militare, da una brutale guerra di aggressione ”. La contraddizione è evidente.

Il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius ha bisogno di più soldati.

Anche l’esercito britannico è un grosso problema. Defense and Security Monitor riferisce che ” A lungo considerate un esercito di livello mondiale, le forze armate del Regno Unito sono ora bloccate in una routine di reclutamento, con riduzioni di personale pianificate ancora da attuare nell’ambito del Defense Command Paper presentato nel 2021. Ci sono problemi significativi e in corso legati al deterioramento degli alloggi militari, all’esaurimento delle munizioni e alla scarsa esecuzione dei programmi di approvvigionamento ”.

Sky News , come riportato dal Defense Post , ha evidenziato la portata del problema che affliggono le forze armate britanniche. Ha detto che l’esercito finirebbe le munizioni entro pochi giorni in caso di conflitto armato. Il Paese non avrebbe nemmeno la capacità di difendere il proprio spazio aereo data la crescente potenza e capacità dei missili e dei droni di oggi.

Inoltre, per anni non è prevista la sostituzione completa dei vecchi carri armati e dei veicoli blindati della Gran Bretagna, il che influirà sulla sua spinta verso la modernizzazione . Le fonti dicono che ci vorranno dai cinque ai dieci anni perché l’esercito britannico sia in grado di schierare una divisione da combattimento con più di 30.000 soldati e supportata da carri armati ad alta potenza, sistemi di artiglieria ed elicotteri.

Oggi l’esercito britannico è più piccolo di quanto lo fosse al tempo della rivoluzione americana nell’aprile 1775. L’intero esercito britannico è composto da 142.560 membri . L’esercito britannico conta attualmente 77.540 soldati tra le sue fila. Ciò significa che la forza combattente stessa è molto più piccola, probabilmente intorno ai 30.000 uomini.

La Gran Bretagna è stata il più grande sostenitore dell’Ucraina in Europa nella sua guerra contro la Russia, svuotando il suo arsenale high-tech per sostenere l’esercito ucraino. La Gran Bretagna fornisce anche supporto di terra all’Ucraina e servizi segreti sul campo di battaglia, mentre pianifica speciali operazioni segrete come la distruzione del ponte sullo Stretto di Kerch, da 3 miliardi di dollari, che collega la Russia alla Crimea.

Non si scrive molto sull’esercito francese. Sappiamo che l’equipaggiamento francese non si è comportato bene contro i russi nella guerra in Ucraina. Il suo CAESAR (camion equipaggiato con un sistema di artiglieria) è stato una grande delusione sul campo di battaglia, è soggetto a fallimenti ed è stato preso di mira dai droni russi Lancet.

CAESAR (camion equipaggiato con un sistema di artiglieria)

La Francia ne ha inviati 18 in Ucraina, ovvero il 25% dell’intera flotta di questi sistemi mobili di cannoni da 155 mm. Secondo i rapporti, per produrne di nuovi ci vogliono anni .

Allo stesso modo, il veicolo da combattimento di fanteria francese AMX-10C RC si è rivelato una trappola mortale per gli operatori ucraini che considerano la sua “armatura sottile” inadeguata per l’uso in prima linea. Presentato come un “cacciacarri”, spesso è lui ad essere distrutto. Per quanto riguarda i carri armati, dopo la brutta esperienza con gli AMX e i carri armati tedeschi Leopard, la Francia ha deciso di non inviare i suoi carri armati da battaglia Leclerc, in Ucraina.

AMX-10 C francese

In tutta onestà, il veicolo da combattimento della fanteria americano Bradley e il veicolo da combattimento cingolato tedesco Marder, per non parlare del carro armato Leopard, sono stati quasi tutti distrutti in Ucraina. Uno studio americano della Rand Corporation , uno dei principali subappaltatori del Pentagono, afferma che l’esercito francese è un fragile alleato contro la Russia.

Anche l’esercito americano si trova ad affrontare una crisi di reclutamento. Non solo ci sono problemi a riempire i ranghi, ma l’esercito ha difficoltà a produrre sottufficiali competenti. I sottufficiali sono il cuore e l’anima dell’esercito degli Stati Uniti, sono quelli che fanno funzionare l’esercito.

Meno della metà dei posti vacanti sono occupati. Military.com afferma : “ Il corso di reclutamento militare di otto settimane a Fort Knox , Kentucky, può formare un massimo di 2.866 studenti in un totale di 53 classi. Tuttavia, i dati mostrano che nell’anno fiscale 2023, terminato alla fine di settembre, ne sono aumentati solo 1.336 ”.

L’esercito stesso sta affrontando problemi nel reclutamento dei soldati, quest’anno e l’anno scorso. L’esercito si trovava a 10.000 soldati in meno rispetto al suo obiettivo di 65.000 nuovi soldati lo scorso anno fiscale. L’anno scorso ha mancato l’obiettivo di 60.000 soldati contro 15.000.

L’esercito sta cercando di risolvere il problema , ma in gran parte si basa sullo strano approccio WOKE della leadership dell’esercito e su una miriade di questioni complicate, soprattutto dopo lo scoppio dell’epidemia di Covid, quando il Pentagono ha ordinato alle truppe di vaccinarsi o di essere espulse dall’esercito. . Ora ci sono un sacco di cause legali per la politica fallimentare del Pentagono.

Al di là del deficit di manodopera e di approvvigionamento, gli eserciti della NATO mancano di esperienza di combattimento, sebbene molti “consiglieri” siano in Ucraina a sostegno dell’esercito ucraino. I consulenti non replicano mai ciò che sperimentano le truppe in prima linea, quindi la curva di apprendimento può essere utile per sviluppare conoscenze tattiche e operative, ma non per la guerra stessa.

Anche l’Ucraina si trova ad affrontare un’enorme carenza di manodopera e la sua dipendenza da sforzi draconiani di reclutamento è impopolare e potrebbe costringere Zelenskyj a dimettersi. I soldati arruolati e trascinati al fronte non combattono efficacemente e, nella migliore delle ipotesi, sono carne da cannone.

Peggio ancora, molti di coloro che si sono opposti alla coscrizione ucraina (alcuni di loro hanno pagato gli amministratori della coscrizione per importi tipicamente fino a 1.000 dollari) provenivano dalla nomenklatura ucraina , cioè dalle classi superiori o da coloro che hanno competenze di alto livello o coloro che provengono da legami politici. e famiglie privilegiate.
L’amministrazione Biden afferma che la sconfitta della Russia in Ucraina proteggerà l’Europa da un futuro attacco russo.

La controargomentazione è che continuare a sostenere l’Ucraina potrebbe portare ad un’estensione della guerra in Europa. Per molto tempo, gli Stati Uniti e i loro alleati hanno giocato con la sicurezza europea caricando l’Ucraina di armi, consiglieri, supporto militare e di intelligence e molti soldi.

Almeno finora, i russi non hanno risposto attaccando le linee di rifornimento al di fuori dell’Ucraina, né hanno fermato il flusso di gas o altre materie prime (compreso l’uranio) verso l’Europa e gli Stati Uniti in risposta al sostegno occidentale all’Ucraina.

La maggior parte dei rapporti mostrano che la Russia ha preso il sopravvento in Ucraina e ha lanciato quella che sembra essere un’offensiva limitata che sembra mirata, almeno finora, a proteggere il Donbass. Tuttavia, gli eserciti spesso crollano rapidamente quando i leader militari e i soldati credono che stanno per essere rovesciati.

In Vietnam nel 1975, i leader militari americani credevano che l’esercito del Vietnam del Sud sarebbe stato in grado di difendere l’I-Corps, la parte settentrionale del Vietnam del Sud, contro gli attacchi lanciati dall’esercito regolare del Vietnam del Nord (ANV). Era un sogno irrealizzabile. L’I-Corps si piegò in pochi giorni e la NVA si spostò rapidamente a sud, dirigendosi verso Saigon. La disfatta era in corso.

Riparare la NATO è un problema molto difficile perché essa ha affermato di essere un’alleanza offensiva e non un sistema di difesa. Con la sua missione corrotta e il confine ampiamente ampliato con la Russia (quasi tutta l’Europa orientale e la Finlandia), l’ambizione della NATO di aggiungere l’Ucraina è un paese troppo lontano perché questa volta i russi non hanno accettato l’obiettivo espansionista della NATO.

Se l’Ucraina capitola, cosa che la Russia oggi dice di volere , la NATO subirà una grave sconfitta, la prima sconfitta da quando l’alleanza è stata fondata nell’aprile 1949.

Fonte: Asia Times

Traduzione: Gerard Trousson

6 commenti su “La NATO è un disastro e i russi stanno vincendo

  1. L’unica cosa che non capisco è il perché la Russia continua ad inviare, anche se poco, materie prime(gas, uranio, ecc) all’occidente.
    Se tagliasse il gas, l: Europa capitolerebbe subito.

  2. Questo è proprio il risultato che volevano ottenere i russi, la distruzione dei sistemi d’arma occidentali e il progressivo esaurimento delle scorte nato, tenendo conto della bassa capacità produttiva e degli alti costi, in termini di armamenti, di molti vassalli nato degli usa, ma non siamo ancora alla fine, perché la distruzione delle armi occidentali e il consumo di munizioni, in ukraina, va avanti secondo la “tabella di marcia” russa, così come la denazificazione dell’ukraina, mentre la Federazione Russa si rafforza, di mese in mese, sul piano militare.

    Cari saluti

  3. Gli anglosassoni non hanno mai avuto una grande tradizione di truppe di terra, i britannici arruolavano per le guerre coloniali fino alla metà dell’Ottocento gli irlandesi, l’Irlanda fino al 1840 era popolata poco meno dell’Inghilterra e mentre gli inglesi venivano arruolati per la marina irlandesi, gallesi e scozzesi, da celti pugnaci quali erano, preferivano l’esercito, gli irlandesi erano cattolici però facevano la fame e quindi si arruolavano volentieri.
    Anche Wellington era irlandese, anche se protestante.
    Gli americani fino alla Prima Guerra Mondiale erano abituati solo a sterminare i Pellirosse, come poi faranno nei decenni successivi con i civili indocinesi e islamici indifesi.
    La Russia ha una tradizione militare completa plurisecolare, in Ucraina dopo molti mesi di difensiva in cui ha decimato quadri e bassa forza ucraini ora sta cominciando a fare progressi, le truppe russe sono già rientrate nell’oblast di Karkhov e avanzano ad Avdeevka e Artyomovsk, il fronte ucraino potrebbe crollare presto, i russi hanno un’industria militare avanzata e tante materie prime a basso costo per alimentarla, a differenza dei deindustrializzati e ormai arretrati tecnologicamente USA, almeno nel campo missilistico ed aerospaziale.
    Il mese prossimo si vota a Taiwan e se dovesse passare il candidato indipendentista liberale la Cina occuperà l’isola, e gli USA non muoveranno una paglia, perchè non hanno quasi più navi o armi da mandare.

  4. Assistiamo con piacere allo sgretolamento militare di questa entità, da sempre colonialista e suprematista, chiamata “occidente”, provocata anche dalle sue ideologie demenziali nonchè dall’aver intossicato le proprie stesse popolazioni con sieri genici sperimentali che si sono rivelati veri e propri veleni. In questo sfascio avrebbe pure preteso di mettere le sue manacce su grandi paesi come la Russia e la Cina, che sebbene infiltrati anch’essi dalle sue idee malsane, restano comunque rispetto ad essa assai più integre. La sua fine si avvicina e dopo il mondo sarà sicuramente migliore e più giusto, mentre alla Finlandia, che abbandona la sua favorevolissima posizione neutrale per imbarcarsi con questi malati mentali a minacciare la Russia, quest’anno la palma d’oro per l’imbecillità autolesionista non gliela toglie nessuno.

  5. I Russi han vinto da un pezzo , chi ha perso oltre i poveri Ucraini sono i parrucconi falsari e spergiuri di Brussells …che ci stanno in mezzo alle balle come i cavoletti omonimi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM