La NATO e la UE si schierano con il turco Erdogan patrocinatore dei terroristi

di Luciano Lago

Come si è visto nella riunione della NATO presieduta dal segretario generale Stoltenberg, la NATO ha scelto di schierarsi a difesa del turco Erdogan e dei gruppi terroristi Al Nusra, ISIS, Tharir al-Sham, armati, riforniti e sostenuti dall’esercito di Ankara.
Abbandonati quindi al loro destino i combattenti curdi, che in un primo tempo erano stati sponsorizzati dagli USA, dalla NATO e dagli Stati occidentali, secondo la consuetudine statunitense dell'”usa e getta” quando non ti servono più.
Adesso la NATO pensa di utilizzare i turchi ed i loro gruppi terroristi favoriti per abbattere il regime di Bashar al-Assad in Siria e per contrastare la Russia che sostiene quel paese.
Nel farneticante comunicato della NATO si è fatto persino riferimento al “diritto internazionale”, come che non sia la Turchia ad aggredire la Siria ed a pretendere di annettersi la provincia siriana di Idlib, come che non siano gli USA che occupano illegalmente la zona del territorio siriano dove sono i pozzi petroliferi con la chiara intenzione di saccheggiare le risorse del paese arabo, già stremato da 9 anni di guerra e di sanzioni occidentali.
Nessun accenno all’aggressione terroristica contro la Siria ed il popolo siriano che ha dovuto subire le atrocità dei tagliagiole armati e sostenuti dagli USA, dall’Arabia Saudita e dalla Turchia. Nessun diritto riconosciuto ai siriani dalla NATO di potersi difendere ma ha prevalso il cinico opportunismo di saltare sul carro turco per contrastare gli eterni nemici, il regime di Assad e la Russia di Putin.
Una scelta che l’Europa dovrà presto pagare cara con l’afflusso incontrollato di profughi e di terroristi travestiti da profughi che arriveranno nei paesi europei. Cosa non farebbe il solerte segretario della NATO Stoltenberg per compiacere i suoi padroni USA.
Erdogan si gioca la carta dei profughi per fare pressione sulla UE


La Turchia aprirà il suo confine sud-occidentale con la Siria per 72 ore per consentire ai siriani di fuggire dal libero passaggio delle forze filo-governative in Europa , secondo fonti ufficiali turche.

La decisione è arrivata dopo una riunione di sicurezza presieduta dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan ad Ankara giovedì scorso dopo che 33 soldati turchi sono stati uccisi nella provincia siriana di Idlib.
Un alto funzionario turco ha detto giovedì che i rifugiati siriani diretti verso l'Europa non sarebbero stati fermati né a terra né via mare .

L’Unione europea sta minimizzando il fatto che folle di rifugiati siriani sono già state viste in rotta verso la Grecia attraverso i confini terrestri e il Mar Egeo.
Gli autobus a Istanbul sono stati girati per il trasporto di rifugiati e migranti ai confini bulgaro e greci.
Nel frattempo la Bulgaria e la Grecia hanno inviato rinforzi militari ai confini per fronteggiare la nuova invasione provocata dal turco.

Migranti alle porte di Macedonia e Grecia


Messaggio urgente: Avvisate Matteo Salvini che il suo amico favorito Donald Trump è alleato con il turco Erdogan e ci spedisce ondate di profughi e migranti in Europa. Questo farà “la gioia” dei partiti filoatlantisti della destra italiana, sempre schierati con il padrone USA comunque sia , anche quando questo risulta alleato dei gruppi terroristi jihadisti che gli sono utili.

Fonti: South Front -Al Masdar News

5 Commenti

  • Alvise
    29 Febbraio 2020

    Qualcuno mi citi un partito italiano (o movimento) che non sia filo atlantista.

  • Thor
    29 Febbraio 2020

    …..ma si, avvisiamo salvini…. poi chi altro sarà operativo??
    Conte, o renzi, o di maio, o zingaretti e boldrini? Si, avvisiamoli tutti, che ci aiutino contro questa islamizzazione dell’Italia a lungo voluta dall’entità sionista, per la quale gli usa e trump lavorano.

    A trovarlo, chi fa interessi dell’Italia!!!

    • atlas
      29 Febbraio 2020

      rispondo a te perchè Eugenio intenda: quale islamizzazione. Salafizzazione (e wahhabizzazione) vorrai dire, è ben diverso. Certamente, si spacciano per musulmani, ma non lo sono, sono filogiudei. In tutta Europa non vi è un solo paese dove la fratellanza salafita sia considerata un’organizzazione criminale, in Russia e in Egitto da dove vennero sfornati, SI’

      quì si chiamano ‘ucoii’, cercare in rete chi sono, presenti in ogni grande e media città, diffusi capillarmente, come le sezioni del PD a cui fanno riferimento. Infatti sono democratici. Loro assassinarono Sadat in Egitto, loro fecero 10 anni di guerra in Algeria, loro tentarono di assassinare Ben Ali in Tunisia. Falsamente si descrivono come ‘fratelli musulmani’: cercare in rete chi sono realmente

      sono i più grandi nemici, sia dei Musulmani che dei cristiani, ma anche dei Nazional Socialisti, oggi sono istigati dal Qatar, ma anche dall’Iran, la redazione omette questo particolare, io no, sin da bambino sono andato sempre contro

      • Thor
        29 Febbraio 2020

        “ quale islamizzazione. Salafizzazione (e wahhabizzazione) vorrai dire…”
        Si, esatto.

  • Eugenio Orso
    29 Febbraio 2020

    Rettifico il Messaggio urgente: salvini non ha come “favorito” solo donald trump, ma anche il criminale ebreo netanyahu, al quale è andato a baciare il culo in israele quando era ministro.
    L’unione eurpoide non conta nulla, se non come prigione dei popoli per togliere risorse agli stati, di conseguenza alle classi dominate (in particolare nei paesi mediterrane)i e darle all’élite del danaro, della finanza e del satanico talmud.
    Segue i criminali usnato come un canoglino al guinzaglio e si spaventa ogni volta che il turco maledetto alza la voce …

    Cari saluti

Inserisci un Commento

*

code