APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

La NATO: destinata all’auto distruzione a causa della sua stessa crescita

di Martin Sieff

Negli anni ’60, lo scrittore di fumetti della Marvel Stan Lee e l’artista / co-plotter Jack Kirby, negli Stati Uniti avevano creato un supereroe con un tocco di novità. Si chiamava Giant-Man, e più diventava grande, più diventava debole. Oggi quel personaggio è una parabola profetica sul futuro della “super-NATO” post Guerra Fredda che si è espansa per includere 29 nazioni che hanno compromesso più di 880 milioni di persone.

Lee e Kirby basarono la loro premessa sulla fisica del suono e sulla biologia. Data la massa e l’attrazione gravitazionale della terra e la struttura delle ossa e dei muscoli del corpo umano, ogni essere umano che è cresciuto troppo in grande non sarebbe stato in grado di muoversi facilmente o alla fine sostenere persino il proprio peso. Questo destino è ora certo che finirà col distruggere l’alleanza NATO in espansione che ancora sta espandendo.

L’eroe dei fumetti Giant Man era il più forte a soli 12 piedi di altezza, proprio come la NATO che aveva la massima efficacia quando serviva solo come un’alleanza deterrente difensiva durante la Guerra Fredda contro il Patto di Varsavia

Negli ultimi 30 anni, la NATO ha avuto una costante espansione in forma inesorabile. In primo luogo ha assorbito tutti gli stati membri dell’ex Patto di Varsavia nell’Europa centrale. Poi ha assorbito i tre piccoli stati baltici anti-russi della Lituania, in Lettonia. Ora la NATO sta cercando di abbracciare anche gli statti dell’ex Unione Sovietica, la Georgia e l’Ucraina.

Come se tutto ciò non bastasse, un genio del quartier generale supremo della NATO a Bruxelles ha avuto l’idea di chiamare le esercitazioni militari del giugno 2016 nell’Asia orientale ANACONDA. Anaconda è un gigantesco serpente carnivoro nella foresta pluviale amazzonica che dapprima circonda le sue vittime, le schiaccia a morte e poi le divora. Quale messaggio intendeva la Russia prendere da una tale nomenclatura insipida?

Tuttavia, questo non succederà. Lungi dal seppellire la Russia, l’alleanza NATO guidata dagli Stati Uniti si è invece affossata da sola attraverso la sua crescita spericolata, una crescita senza fine e senza scrupoli. La maledizione di Giant Man cade adesso su questo mostro.

Quando l’eroe dei fumetti Giant Man raggiunse un’altezza di 50 o 60 piedi, dovette crollare sotto il suo stesso peso. Un simile destino sta già accadendo alla NATO.

Il problema fondamentale dell’alleanza NATO è che è allo stesso tempo troppo grande e troppo vario. Più grande diventa, più debole diventa.

Questo perché, con ogni stato che si unisce all’Alleanza, l’unico potere militarmente significativo al suo interno, gli Stati Uniti, assume un impegno aggiuntivo per difenderlo.

Che cosa ottengono gli Stati Uniti in cambio del suo imprudente conferimento di tali impegni di scuotimento della terra? Non ottengono nulla.

Quando una piccola nazione come la Lituania o l’Estonia si vanta di soddisfare il 2% del PIL, i requisiti di spesa per la difesa della NATO sono ridicoli. Le forze armate e il PIL di tali paesi sono così piccoli da non esistere. Le nazioni molto più grandi dell’Alleanza nell’Europa occidentale non fanno finta di avvicinarsi remotamente al loro impegno di spesa per la difesa del due per cento.

Ciò significa, nella formulazione del grande storico britannico Lord Correlli Barnett, che dalla fine della Guerra Fredda, gli Stati Uniti hanno destinato il loro destino all’alleanza e alla protezione di 28 nazioni, che sono tutti enormi importatori di sicurezza – dagli Stati Uniti . Ma nessuno di loro è in grado di generare o esportare la sicurezza né verso gli Stati Uniti né verso nessun altro dei loro stati membri della NATO.

E nello stesso tempo ciò accade, come ha sottolineato il presidente Donald Trump, in modo senza scrupoli ma accuratamente al summit della NATO di luglio, gli Stati Uniti hanno un disavanzo commerciale annuale di oltre $ 160 miliardi con lo stesso blocco di nazioni europee che pagano così tanto per proteggere.

NATO Council

Pertanto, più cresce la NATO, più diventerà vulnerabile e più debole.

Per gli sforzi frenetici di governi come la Georgia e l’Ucraina, o anche la minuscola Macedonia di aderire all’Alleanza si basano su un enorme errore: lungi dall’ottenere la pace e la sicurezza eterne unendosi alla NATO, stanno invece garantendo la propria distruzione finale.

Perché è inevitabile che venga chiamato il bluff di un’alleanza così ingombrante, ingombrante e poco pratica. Non necessariamente dalla Russia, dall’Iran o dalla Cina – ma da qualsiasi attore statale o movimento di massa transnazionale.

Gli sforzi molto propagandati della NATO in Afghanistan sono stati un grosso fallimento drenante e costoso. Non ha portato a termine nulla. Nella campagna contro lo Stato islamico (ISIS), oltre ad alcune capacità di supporto aereo fornite principalmente da Gran Bretagna e Francia, tutti gli altri attacchi aerei e le operazioni militari contro l’ISIS sono stati effettuati dalle forze statunitensi (che facevano però il doppio gioco). L’unico alleato efficace in America in quelle operazioni – mai ringraziato o riconosciuto – era la Russia.

La lezione da trarre da questa esperienza è chiara: l’alleanza e / o la partnership di una singola superpotenza (Russia) vale infinitamente di più per gli Stati Uniti di tutta la retorica vuota e senza fine di ogni altra nazione nella NATO.

La NATO più grande ottiene di diventare debole. La grande strategia dell’alleanza dai tempi del presidente Bill Clinton è stata quella di consolidare tutti i minuscoli stati dell’Europa orientale, ma questo si è ritorto contro. Ha prodotto l’effetto opposto da quello previsto. Invece di trasformare la NATO in un gigantesco gigante globale indiscusso, ha reso l’Alleanza un debole meccanismo.

Non tutte le promesse fallite di spendere quel misero 2% all’anno del PIL cambieranno mai questo, anche se ognuno dei 29 stati della NATO le adempierà – e nel 2017, solo quattro di loro – un derisorio del 13% – lo hanno fatto.

Giant Man ha dimostrato di essere un fallimento come un supereroe, proprio come la NATO sta fallendo come alleanza. Le leggi e le lezioni della storia, come quelle della fisica e della biologia, possono essere negate, ma non possono mai essere sfidate.

Fonte: Strategic Culture

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Brancaleone 3 mesi fa

    Si tiene in vita il moribondo per non licenziare il dottore e vendere medicine. Strutture mastodontiche come nato, cia etc… sono ormai entità autonome, talmente scollate dalle istituzioni e dai motivi primigeni per cui presero vita che inventano motivi per giustificare la loro ragione di essere. Essendo stato nello stato assolutamente autoreferenziali loro unico scopo è diventare sempre più potenti. È molto calzante il giant man descritto nell’articolo e il suo inesorabile destino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. nicholas 3 mesi fa

    Speriamo che il crollo avvenga al più presto possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace