La Monsanto condannata da una giuria della California per aver diffuso il cancro con i suoi pesticidi

La Corte Suprema ordina alla Monsanto di pagare 289 milioni di dollari alla California in un processo sugli effetti del Roundup “probabilmente cancerogeno”

Una prima condanna per la multinazionale dei veleni, la Monsanto, che da anni inquina l’ambiente con i suoi pesticidi per trarre i suoi profitti.
Un giardiniere che ha sviluppato il linfoma non Hodgkin, dopo aver usato per anni gli infestanti di Monsanto, ha otttenuto il diritto ad essere risarcito per $ 39 milioni e $ 250 milioni in danni punitivi, lo ha deciso una giuria della California.
La giuria della Corte Suprema della California a San Francisco ha deliberato per tre giorni prima di condannare la Monsanto per non aveva avvertito il signor DeWayne Johnson, 46 anni, e altri consumatori dei rischi di cancro derivanti dall’uso dell’erbicida.

Johnson ha intentato la causa nel 2016, sostenendo che gli erbicidi Roundup e Ranger Pro della Monsanto sono responsabili del suo cancro. Il processo è stato accelerato perché i suoi medici hanno detto che era improbabile che il Johnson possa sopravvivere al 2020.

Come parte delle sue funzioni di giardiniere in una scuola della California, Johnson ha usato Roundup tra 20 e 40 volte l’anno, in alcune occasioni con “centinaia di litri” alla volta, secondo il suo avvocato. Due anni dopo aver iniziato il suo lavoro, gli fu diagnosticato un cancro aggressivo.

La Monsanto ha negato che il glifosato, l’ingrediente chiave di Roundup e Ranger Pro, causi il cancro. La società ha citato studi scientifici risalenti a decenni che mostravano la sostanza chimica sicura per l’uso da parte dell’uomo.

Dopo aver etichettato il glifosato “possibile cancerogeno per l’uomo” nel 1985, l’Environmental Protection Agency (EPA) degli Stati Uniti ha invertito la sua posizione sulla sostanza chimica nel 1991. L’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha affermato nel 2015 che gli esperti di peer review, con una sola eccezione, considerano il glifosato ” improbabile che costituisca un rischio cancerogeno “.

L’agenzia di ricerca sul cancro dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha classificato il glifosato come “probabilmente cancerogeno per l’uomo” nel 2015, ma ha affermato che ” esistono evidenze limitate di cancerogenicità nell’uomo per linfoma non-Hodgkin” basate su studi statunitensi, canadesi e svedesi pubblicati nel 2001.

Monsanto Roundup

La Monsanto è stata acquisita dal gigante agrochimico tedesco Bayer AG a giugno, in un’operazione di fusione del valore di $ 66 miliardi.

Parlando ai giornalisti dopo il verdetto, il vicepresidente della Monsanto, Scott Partridge, ha affermato che la società si appellerà e continuerà a “difendere vigorosamente” l’erbicida. “Il verdetto oggi non cambia la scienza”, ha detto Partridge.

Nota: Da anni le organizzazioni a difesa dell’ambiente e della salute hanno messo sotto accusa la multinazionale per aver prodotto inquinamento dell’ambiente e per il delitto di Ecocidio, ovvero  come colpevole di aver violato il diritto delle persone a vivere in un ambiente sano, al cibo sano e a uno standard di salute adeguato. Tuttavia grazie ai grandi uffici legali della multinazionale ed alla sua rete di complicità con i politici di molti paesi, la multinazionale  fino ad oggi l’aveva sempre fatta franca. Vogliamo sperare che questa sia una inversione di tendenza e che si possa adesso idagare sugli effetti dei veleni che questa multinazionale ha diffuso per anni nei campi dei tanti paesi dove opera.  Vedi: L’Ecocidio della Monsanto

Fonte: RT News

Traduzione e nota: Luciano Lago

10 Commenti

  • Farouq
    11 agosto 2018

    Il cancro viene già diffuso da tempo attraverso i farmaci però vengono bloccati immediatamente solo quelli cinesi, si vuole impedire alla Cina di entrare nel settore dei farmaci perché potrebbero produrre farmaci non cancerogeni o peggio ancora dei farmaci efficaci, naturalmente sono entrate agenzie di specializzate in sabotaggi alimentari, lo fanno sempre per eliminare fisicamente la concorrenza e mantenere il monopolio, poche settimane per dimostrare che il prodotto della concorrenza sono cancerogeni, per i loro prodotti invece “non ci sono ancora studi certi” frase perpetua

  • Farouq
    11 agosto 2018

    Non c’è nessuna inversione di tendenza nel caso della Monsanto, il caso è semplice, strage impunita per anni ed ora pagano il risarcimento i tedeschi della Bayer

  • atlas
    12 agosto 2018

    da dove viene il grano della barilla ?

    • XD
      12 agosto 2018

      E non solo Barilla…in Italia arrivano navi che contengono grano inquinato. Molti produttori mescolano i grani che costano meno a parità di guadagno. Leggere Gianni Lannes al riguardo. P.s. consumare quantità minori di pasta, ci si avvelena un po’ meno!

  • Mardunolbo
    12 agosto 2018

    La Cina non può assolutamente vantarsi di fare farmaci puri o che altro ! Mettiamolo ben in chiaro , aldilà delle porcherie che ci somministrano le aziende occidentali…
    In Cina vige una incresciosa ignoranza generalizzata sull’igiene comune di casa. A livello di industria sono conclamati i casi del “latte” alla melamina che ha fatto crepare centinaia di neonati, qualche anno fa !
    In Cina vige il concetto del guadagno assoluto a dispetto di ogni etica ! I concetti più comuni per la mentalità cinese sono: guadagno,ricchezza, fortuna. Non altro.
    Figuriamoci questi concetti in una società consumistico capital-comunista dove ogni etica si rifà solo ed esclusivamente al Partito unico, Comunista e si può immaginare come ogni servizio di utilità pubblica sia concepito per il guadagno di soggetti singoli.
    In Cina vi sono milioni, dato il numero di popolazione, di super-ricchi che producono a scapito di milioni di poveri schiavizzati.
    Quindi , come già ora succede, nella vendita di prodotti cinesi (scarsa qualità, scarso prezzo coerente) eventuali farmaci di concorrenza cinese sono da temere come non mai.
    Ogni prodotto cinese che qui viene venduto con il benestare europeo , viene garantito fatto secondo gli standard europei di qualità e lo possiamo notare. Tutto quello che è pura produzione cinese dura finchè dura, per caso !
    Se la Monsanto fosse stata cinese, avremmo avuto milioni di morti, certi, ma nessuno ne avrebbe saputo nulla. Nella vendita di “latte” alla melamina, alla rivolta delle madri inferocite il governo rispose con arresti e prigione, mentre per i dirigenti delle fabbriche si parlò di multe e di qualche fucilazione (forse, dato che sono sempre dirigenti legati ed ascesi al posto per amicizie di Partito!)
    Quindi prego di non inneggiare alla Cina perchè dai tempi di Mao che fece crepare di fame 24-30 milioni di cinesi per scambi con la URSS di prodotti meccanici, ben poco è cambiato ed il regime è sempre quello.
    Non vi è dubbio che la sua potenza contrasti quella Usa e ci porti quindi un beneficio, ma guardiamoci dal lodare questa potenza economica come antitesi agli Usa !

    • Farouq
      12 agosto 2018

      Il latte alla melamina è un classico sabotaggio da parte delle multinazionali in testa la Nestlé ne va della loro stessa sopravvivenza, impedire ai cinesi di produrre latte per bambini e mantenere il monopolio, obiettivo raggiunto? si
      In Italia le multinazionali del farmaco ricorrono ai sabotaggi per far fallire piccole aziende autonome per poi acquistarle a prezzi stracciati, è un mondo di squali, senza pregiudizi diventa tutto più chiaro

      https://www.controinformazione.info/category/scienza-e-tecnologia/

      • Mardunolbo
        12 agosto 2018

        x Farouq : non so se ridere o piangere ! Di una cosa son certo, però: lei o non capisce bene l’italiano o non legge…
        oppure è talmente infarcito di notizie, che non comprende più bene quale è corretta e quale è menzogna ( o sua fantasia)

        • Farouq
          12 agosto 2018

          Dentifricio cinese con antigelo, latte per bambini alla melamina, farmaco per la pressione cancerogeno ecc.., c’è poco da ragionare, le multinazionali non ammettono concorrenza, tutto è lecito per soppravvivre, continuare a credere che i cinesi fertilizzano la terra con i bambini bolliti è pura fantasia, i cinesi si stanno preparando per lo sbarco sulla luna, il programma è a buon punto, e non è questione di fare il tifo ma è di leggere la realtà

Inserisci un Commento

*

code