La moderazione russa sta scongiurando il rischio di una guerra nucleare o la sta invitando?


Tra i realisti che non accettano la narrativa del “Kiew siegt an allen Fronten!” (Kiev vince su tutti i fronti!) è opinione diffusa che la Russia inizierà presto, forse in modo drammatico e decisivo, un’offensiva invernale. Questo avverrebbe proprio mentre Kiev sta colpendo il “vuoto” su tutti gli indicatori chiave di forza lavoro e materiale, esacerbato dalla continua insistenza del regime di Zelenskyj a sperperarli in attacchi strategicamente privi di significato alle posizioni russe indurite.

L’ipotesi di un’audace svolta russa all’offensiva potrebbe non essere valida, tuttavia, poiché è chiaro che tra le intenzioni primarie di Mosca c’è quella di evitare di innescare uno scontro diretto con le forze della NATO, che, ragionevolmente ritengono, potrebbe degenerare in modo incontrollabile fino al livello nucleare strategico . (Ecco perché sembra che Mosca abbia abbandonato la sua dottrina nucleare di lunga data senza primo utilizzo per il lancio su avvertimento Vedi: Paul Craig Roberts: A Hair Trigger on Endgame – LewRockwell )

Quindi, invece di intraprendere un’azione decisiva, Mosca potrebbe preferire intensificare gradualmente la “fatica lenta” che mastica le forze di Kiev, continuando allo stesso tempo a smantellare le infrastrutture dell’Ucraina, il che contribuisce anche ad accelerare lo spopolamento dell’Ucraina mentre città e paesi diventano inabitabili. (Come suggerisce Moon of Alabama: “Non sembra che un imminente attacco a tutto campo contro le linee del fronte ucraine sia nelle carte. L’atteso grande attacco invernale potrebbe non arrivare affatto. Invece le nuove forze ruoteranno attraverso la linea del fronte e attaccano solo a livello locale ogni volta che vedono un’opportunità .

La domanda chiave, tuttavia, è questa: è meno probabile che il lento grind (macinare) (rispetto al drammatico e decisivo knockout) causi un’escalation incontrollabile o lo invita?

Mike Whitney suggerisce che la NATO (cioè gli Stati Uniti) voglia spingere Mosca in un’azione che giustificherebbe l’introduzione diretta delle forze della NATO (o “Coalition of the Willing”).
Di conseguenza, Mosca saggiamente (secondo Whitney) sta evitando tutto ciò che potrebbe essere un inciampo. (È giusto chiedersi, però: se la NATO/CotW è così ansiosa di entrare, perché hanno bisogno di un pretesto da Mosca? Se ne può sempre inventare uno da zero. Chiedete a Iraq, Serbia, Siria…)

Paul Craig Roberts, d’altra parte, suggerisce che la moderazione russa invia il messaggio esattamente opposto: che Mosca tollererà provocazione dopo provocazione, escalation dopo escalation, che a sua volta invita proprio al risultato che Mosca cerca di evitare. (Vedi Roberts: La prospettiva della guerra nucleare si sta avvicinando troppo per il comfort – LewRockwell ):

“Un funzionario russo ha accusato la CIA e la NSA di essere coinvolte nell’attacco di droni all’interno della Russia. Quindi qui vediamo la totale validità dei miei avvertimenti secondo cui il comportamento” Goody Two Shoes” di Putin invita a provocazioni sempre più sconsiderate. È l’incapacità di Putin di capire che la Russia è in guerra con l’Ucraina e gli Stati Uniti/NATO e che la sua “operazione militare limitata” non è altro che la sua stessa illusione che sta portando alla guerra nucleare.

Fore russe in Ucraina

Il governo degli Stati Uniti ha ora attaccato la Russia due volte, senza contare gli attacchi all’ex territorio russo che la Russia ha reincorporato, come questo . L’attacco ai gasdotti Nord Stream e ora gli attacchi dei droni in profondità all’interno della Russia vanno oltre le capacità non assistite dell’Ucraina. Washington si sente a suo agio in questi atti sconsiderati, perché Washington ha respinto le “linee rosse” dichiarate, ma mai difese, di Putin come prive di significato.

“Ci si chiede cosa ci sia di sbagliato in Putin e nel Cremlino in generale che la Russia si lamenti sempre ma non agisca mai. Dovrebbe essere ovvio per il Cremlino che più a lungo il conflitto e la propaganda anti-russa continuano, più difficile sarà per l’Occidente ritirarsi. Prestigio e pronostici sono a rischio. si sviluppa una rete di relazioni. Potenti gruppi di interesse come le società di armamenti acquisiscono interesse nel conflitto. Con l’Ucraina di fronte alla sconfitta, ci sarà agitazione per l’impegno di soldati statunitensi ed europei. All’inizio si affermerà che è necessaria solo una divisione per sostenere l’Ucraina a questo o quel punto. Poi per salvare quella divisione ne servirà un’altra. Abbiamo visto tutto in Vietnam.

“Putin si renderà finalmente conto che la Russia è in guerra quando Mosca andrà in fumo?

Sarebbe un po’ troppo tardi. Putin ora ammette di aver aspettato troppo tardi per intervenire in Ucraina, dando così a Washington il tempo di costruire una forza militare ucraina. Allora perché aspettare di nuovo troppo tardi? Può Putin imparare dai suoi errori? La mia paura è che Putin sia irrealistico e non comprenda le probabili conseguenze del suo comportamento “Goody Two Shoes”. Il comportamento misurato di Putin dà il via libera a maggiori provocazioni da parte di Washington. Queste provocazioni stanno accelerando. La Russia ha bisogno di usare la forza necessaria per porre rapidamente fine alla guerra prima che vada fuori controllo”.

Tali preoccupazioni sono rafforzate dai recenti commenti di Putin sulla recente confessione dell’ex cancelliere tedesco Angela Merkel di aver deliberatamente ingannato i russi su Minsk 2. Putin l’ha capito solo ora? Bisogna chiedersi: se nutriva ancora illusioni riguardo ai suoi “partner” occidentali, si è anche svegliato adesso e ha annusato il kvas? Pensa ancora, anche adesso, di avere a che fare con persone con cui si può ragionare? (Per quanto riguarda l’ammissione di Putin secondo cui un’azione più decisiva nel 2014 avrebbe potuto essere appropriata, militarmente, il vantaggio sarebbe stato decisamente a favore di Mosca. Se la Russia avrebbe potuto resistere in quel momento alle sanzioni che ora sta sopportando in buona forma è un’altra questione.)

In effetti, mi è stato suggerito (in una e-mail privata) che Mosca nutre ancora illusioni, nonostante tutte le prove contrarie:
“Sono completamente d’accordo con la tua argomentazione. Ho detto la stessa cosa un paio di anni fa quando ho scritto che Putin avrebbe dovuto prendere una pagina dal playbook di Krusciov e minacciare ‘Ti seppelliremo’, battere la scarpa su una scrivania, ecc.

Putin con il suo Stato Maggiore

Questo Putin civile e rispettabile è un invito aperto alla NATO/USA a intensificare l’escalation verso e oltre la linea rossa nucleare. Ma qualcuno sta ascoltando al Cremlino?

Al contrario, un altro corrispondente suggerisce che la moderazione russa è deliberata, focalizzata su un lungo gioco verso l’Europa, in particolare la Germania (leggermente modificato):
“Anch’io sono d’accordo sul fatto che la lentezza persisterà. La Russia deve dimostrare all’UE (in particolare alla Germania) che, nonostante abbia un’incredibile forza militare, la Russia è giudiziosa nell’applicare tale forza militare e rispetta il diritto internazionale, tutto questo in contrasto con gli Stati Uniti. La ragione di questo atteggiamento è che la Russia sta aspettando che i problemi economici in corso nell’UE creino un cambio di regime negli stati dell’UE, verso regimi che si riconcilino con la Russia e si allontanino dagli Stati Uniti. L’obiettivo strategico più ampio della Russia è quello di facilitare la liberazione dell’Europa dal controllo statunitense, e ciò può avvenire solo con un cambio di regime interno. Le dimostrazioni della sua tecnologia militare da parte della Russia segnalano anche all’Europa che solo la Russia, non gli Stati Uniti, può fornire loro una difesa strategica. La lenta macinatura, come ha affermato il colonnello Doug Macgregor nella sua intervista di Michael Vlahos,

In conclusione: quello che che Mosca farà dopo non determinerà solo il corso della guerra in Ucraina, ma se il mondo andrà in fumo radioattivo. La moderazione e la mancata risposta alla provocazione rendono lo scenario apocalittico più probabile o meno? Al contrario, una mossa rapida e decisa di Mosca allargherebbe quella finestra o aiuterebbe a chiuderla?
Infine, quale corso prenderà probabilmente Mosca? (La mia ipotesi: la macinatura lenta, niente di drammatico.) Se questa è la mossa giusta, lo scopriremo presto.

http://www.ronpaulinstitute.org/archives/featured-articles/2022/december/14/is-russian-restraint-averting-the-risk-of-nuclear-war-or-inviting-it/

Scritto da James George Jatras

Fonte: http://www.ronpaulinstitute.org/archives/featured-articles/2022/december/14/is-russian-restraint-averting-the-risk-of-nuclear-war-or-inviting-it/

Traduzione: Luciano Lago

P.S. Le opinioni espresse nel’articolo non necessariamente coincidono con quelle della Redazione

12 Commenti
  • Vitruvio
    Inserito alle 19:00h, 16 Dicembre Rispondi

    L’atteggiamento moderato di Putin,ha finora
    Incoraggiato gli americani a spostare l’asticella delle azioni militari sempre più
    Avanti.la Russia non ha certo bisogno di
    Attaccare la nato in campo aperto,ma secondo me,deve demolire e mettere in
    Ginocchio i nazi-ucraini,questa sconfitta sarà
    X la nato e gli americani un colpo molto più duro di quello subito in Afghanistan, molto probabilmente tutto il loro castello crollerà
    Ma prima, bombardamenti a tappeto su
    Qualsiasi infrastruttura e strangolamento
    Economico a tutti i livelli

  • basta Ue
    Inserito alle 19:00h, 16 Dicembre Rispondi

    basta moderazione solo destruzione di ukronazi bots , nato scam , balordi di youtube server di facebook insomma tutta la struttura e sovrastruttura narco mafioso occidentale su cui si regge la truffa dell’Ovest nasone ricchione.

  • nicolass
    Inserito alle 19:07h, 16 Dicembre Rispondi

    Il problema di Putin è che ogni tentennamento e buon senso da parte russa nel voler evitare a. tutti i costi un’escalation del conflitto in corso viene interpretato come un segno di debolezza da parte degli Usa e della Nato per cui quest’ultimi diventano sempre più audaci e disposti a spostare l’asticella delle provocazione sempre un po più in là…. se Putin spera che avere un atteggiamento conciliante neri confronti della guerra possa favorire un cambio di regime in Europa rischia di restare col cerino in mano anche perché la china di vassallaggio intrapresa dall’Europa nei confronti degli Usa andrà avanti anche se la guerra finisse domani mattina

  • nicolass
    Inserito alle 19:20h, 16 Dicembre Rispondi

    Oramai la scura della censura ha contaminato anche questo sito… non mi lasciano passare più nemmeno un commento… meglio migrare verso altri lidi

  • antonio
    Inserito alle 20:28h, 16 Dicembre Rispondi

    i Nasoni Rock Rotsh hanno i bunker Termonucleari – non li spavente un attacco nucleare – forse lo vogliono per spaccare il mondo -come Estrema Ratio – bisogna sconfiggerli con l’ Isolamento e l’ esclusione dal rapporti umani – le sanzioni dobbiamo farle a Loro

    • Emanuele
      Inserito alle 22:32h, 16 Dicembre Rispondi

      I bunker termonucleari, andavano forse bene 50anni fa, come consolazione. Se oggi si dovesse innescare una guerra nucleare totale, coloro che periranno saranno 1000 volte piu` fortunati di coloro che vivranno, i prossimi 100 anni in un box 6×6 .

  • Francesco
    Inserito alle 20:52h, 16 Dicembre Rispondi

    … non li spaventa un attacco nucleare … qualcuno si illude che l’esplosione di poche decine di bombe sulle terre abitate: nucleari, termonucleari e al neutrone permetta ancora la vita sulla Terra? … qualche decina di milioni di fantasmi che sopravvive qualche anno sottoterra

  • Nicholas
    Inserito alle 00:01h, 17 Dicembre Rispondi

    I Russi sono ottimi giocatori di scacchi.
    Fanno delle mosse ben studiate.
    Inoltre, la guerra non è solo militare, ma ibrida. Cioè su campo economico, politico e sociale.

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 00:07h, 17 Dicembre Rispondi

    Se sei fisicamente molto forte anche se vieni minacciato o provocato in pubblico da più persone che una tua sola sberla le puoi far volare per due o 4 metri se sei una persona adulta e intelligente lasci perdere !
    Questa rinuncia a battersi NON è segno di debolezza ma di intelligenza !
    Se tre ragazzine minorenni dal” facile offesa e dalla minaccia facile che chiameremo USA-UK-UE minacciano un omone grande grosso adulto che chiameremo il Russo la cosa più intelligente che il Russo può fare e quello di ignorarle !
    Se tutte le volte che qualche ragazzina linguacciuta che mi ha offeso pesantemente spesso senza motivo vero gli avessi spaccato la faccia credo che sarebbe stato eccessivo !
    Non vi sembra di esagerare con la vostra bomba atomica facile da usare ?
    La Russia non reagisce in apparenza per tre ragioni : 1 ) non né vale visti i danni irrisori che la Russia ha subito da parte di USA-UK-UE sia militari sia economici e finanziari !
    2) La MANCATA reazione Russa in realtà è una sua vittoria !
    La Russia vuole far capire con la sua apparente calma che il suo potenziale bellico è intatto ed è molto superiore a quello che pensano USA-UK-UE-NATO !
    3) Siete sicuri è certi che le NOTIZIE DIFFUSE nei paesi USA-UK-UE -NATO SIANO VERE ?
    Su cento notizie diffuse in Italia il 99 % cento sono tutte NOTIZIE FALSE !
    Perciò ci potrebbe essere stata una risposta Russa alle provocazioni e minacce militari di USA-UK-UE di cui ignorate completamente la NOTIZIA !
    Se una notizia non viene diffusa in Italia nessuno saprà nulla !

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 08:37h, 17 Dicembre Rispondi

    Solo quando tutti torneranno padroni in casa propria… e qualcun altro smetterà di occupare con pretesti vari stati sovrani in mezzo mondo con proprie forze militari… potrà crearsi equilibrio indispensabile a sopravvivenza umana… visto potenziale distruttivo raggiunto da attuali armamenti nucleari e non solo…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Fabio Franceschini
    Inserito alle 17:28h, 17 Dicembre Rispondi

    la Russia sbaglia di grosso se ha davvero le forze per chiudere la partita In tempi relativamente brevi senza subire perdite politicamente inaccettabili..Putin non deve convincere nessuno con la sua guerra la deve semplicemente vincere. A chi vuole dimostrare di essere un moderato? a borrel ? Basta stupidaggini di questo genere. Usi tutta la forza necessaria e si tenga pronto a incenerire con tutte le truppe usa schierate Polonia e Romania se dovesse esserci l’intervento nato.

  • Giuseppe
    Inserito alle 06:31h, 18 Dicembre Rispondi

    Ho superato i 60 anni da un bel po’ e la propaganda atlantista mi ha fatto crescere che da un momento all’ altro i Russi avrebbero invaso l’Europa. Ad oggi vedo che non solo hanno smantellato il Patto di Varsavia eliminando le nazioni cuscinetto (evidentemente per loro il pericolo non viene dall’ Europa), non hanno mosso un dito quando le cosiddette nazioni “democratiche” hanno smntellato la Jugoslavia,
    La Russia più che invadere con l’Europa ci vuole commerciare.
    Noi abbiamo due possibilità; ricambiare il commercio con i Russi oppure andare a prenderci quelle immense risorse naturali.
    Secondo me stiamo lavorando alla seconda possibilità.

Inserisci un Commento