APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

La Merkel sull’orlo di una “crisi di nervi” mentre perde consensi e viene sbeffeggiata anche dal ministro Salvini

di  Luciano Lago

Le cose non si mettono bene per la cancelliera Angela Merkel. L’ultimo colpo era arrivato quando già la cancelliera era  alle prese con problemi interni, come le varie liti interne della sua coalizione di governo. Inaspettatamente la Merkel aveva subito un rovescio a fine settembre quando Volker Kauder, colui che aveva diretto per molti anni il gruppo parlamentare della Christian Democratic Union (CDU) e degli alleati bavaresi Christian Social Union (CSU), ha perso in una rielezione con lo sfidante Ralph Brinkhaus, un personaggio semi sconosciuto.

Il duro colpo ha fatto vacillare la sua posizione politica. La cancelliera aveva fatto affidamento su Kauder per molti anni e lei stessa si era impegnata attivamente per la sua rielezione. La bocciatura del suo candidato è stata generalmente vista come uno schiaffo in faccia e un segno che la Merkel sta perdendo la presa sul proprio partito. Molti credono che Angela Merkel sia ormai diventata un’anatra zoppa.

La Christian Social Union in Bavaria (CSU), alleata del CDU, rischia di perdere la sua maggioranza assoluta per la prima volta dalla seconda guerra mondiale il 14 ottobre, quando si terranno le elezioni locali. La causa diretta è l’ascesa dell’AfD Alternativa anti-immigrazione per la Germania, un partito” populista”  che sta minacciando l’eccezionalità bavarese associata alla CSU per molti decenni.

Come se nn bastasse, il tentativo della Merkel di fare una mossa preelettorale, rispedendo un primo gruppo di migranti in Italia sulla base del vecchio trattato di Dublino (contestato dall’Italia) ha trovato un ostacolo imprevisto nella dura presa di posizione del Ministro degli interni italiano, Matteo Salvini.

L’Italia minaccia di chiudere gli AEROPORTI in stallo con la Germania circa i voli migranti

Di fronte alla notizia del probabile arrivo di voli charter dalla Germania con a bordo i migranti respinti dalle autorità tedesche e rispediti al paese di primo approdo, l’Italia ha minacciato di chiudere i suoi aeroporti agli aerei tedeschi. ”

Salvini, che è anche vice primo ministro italiano, ha dichiarato: “Se qualcuno, a Berlino o Bruxelles, pensa di scaricare dozzine di immigrati in Italia attraverso voli charter non autorizzati, dovrebbe sapere che non c’è e non ci sarà nessun aeroporto disponibile .
“Abbiamo già dato – chiuderemo gli aeroporti così come abbiamo chiuso i porti”, ha detto Salvini nel post, che mostrava la foto del cancelliere tedesco Angela Merkel e del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. Conteneva l’hashtag #aeroportichiusi o #closedairports.

La dichiarazione di Salvini è arrivata dopo che il quotidiano “La Repubblica” ha riferito che l’agenzia tedesca per i rifugiati ha inviato “dozzine di lettere” ai migranti, informandoli di un trasferimento programmato in Italia, forse su voli charter già la settimana prossima.

Germania preselezione migranti

La cancelliera sembra che si sia mostrata puttosto adirata e furente per questo diniego da parte del Governo italiano, visto che il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer stava lavorando per un accordo con l’Italia circa i rimpatri dei migranti non aventi diritto ed aveva annunciato il mese scorso un accordo sui richiedenti asilo concordato con l’Italia e che presto sarebbe stato reso ufficiale. Si trattava di respingere in Italia circa 40.000 migranti che non hanno ottenuto il diritto di asilo in Germania.

L’accordo non è stato tuttavia firmato per la dura opposizione del ministro italiano e Seehofer ha invitato la cancelliera tedesca Angela Merkel e il primo ministro italiano Giuseppe Conte a intervenire per porre fine allo stallo.
Il ministro italiano aveva detto di aver ricevuto rassicurazioni dalla Germania che per ogni migrante tornava in Italia le autorità tedesche avrebbero accettato un vero e proprio richiedente asilo dall’Italia. Questo però non è avvenuto e Salvini si è impuntato.

D’altra parte il Governo italiano vuole concessioni su altre due questioni: una revisione sia del Trattato di Dublino dell’UE su come l’Europa gestisce le richieste di asilo, come anche della missione navale di Sophia dell’Unione Europea che sta pattugliando il Mediterraneo.

La Merkel perde così l’opportunità di prendere una misura di respingimento dei migranti, scaricandoli sull’Italia, che gli avrebbe fatto recuperare dei consensi fra quelli persi quando aveva spalancato le porte all’ondata di migranti senza precondizioni.

Tuttavia la Merkel non aveva calcolato che, con il cambio della guardia verificatosi al governo di Roma, il governo italiano non è più disponibile a fare “da scendiletto” alle esigenze della Germania, come ha dichiarato un funzionario del Ministero degli Interni molto vicino a Salvini.

Una volta usciti fuori gioco i Gentiloni, gli Alfano ed i Renzi, la musica è cambiata a Roma e questa ulteriore sconfitta sta procurando un vero e proprio crollo nervoso della inossidabile cancelliera.
La situazione è talmente seria che alcuni parlamentari del suo stesso partito (la CDU), hanno iniziato a dichiarare che sarebbe opportuno che la cancelliera presentasse le sue dimissioni prima della scadenza del suo mandato.

*

code

  1. Manente 2 settimane fa

    La “culona”, dopo aver aperto il Vaso di Pandora”, ora pensa di salvarsi le chiappe rifilando i clandestini all’Italia, pensando di avere ancora a che fare con cialtroni come Alfano, Renzie e Gentiloni !!! Questa volta credo proprio che i tedeschi daranno ad AfD i voti necessari per porre fine alla carriera politica di Rebeka Kasner, una sionista ex spia doppiogiochista della Stasi, che per dare la scala al potere, ha pensato bene di mascherare le sue origini adottando il nome di “Angela Merkel” !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rifle 2 settimane fa

    In realtà sembra che sia poco probabile una vittoria di AfD in Baviera, piuttosto sarà probabile una forte avanzata dei Verdi.

    L’alleanza CDU-CSU rischia comunque di perdere il controllo della Baviera, lo stato più conservatore della Germania e questo
    qualche scompenso agli equilibri di governo (centrale) lo darebbe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Monks 2 settimane fa

    Chi vincerà questo braccio di ferro? Gli infiltrati come Fico, nel governo, dovrebbero essere estirpati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mardunolbo 2 settimane fa

    Gran bella notizia sulla kulona kazara e cazzara ! Spero sia la buona volta della sua eliminazione politica ed umana, cioè dimenticata ed abbandonata !
    Se poi i tedeschi vorranno gonfiarla di legnate per quanto ha fatto, facciano loro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Eugenio Orso 2 settimane fa

    La Merkel sarà “riciclata” in sede unionista europoide, magari prendendo il posto di Junker?
    Chissà …
    Intanto, oggi lo spread è salito a 310 punti e l’attacco continuerà fino alle estreme conseguenze.
    Di Maio afferma che media e “europa” vogliono far cadere il governo suo e di Salvini.
    Verissimo, fin dal primo giorno.
    Destino dell’oscena culona Merkel a parte – che potrà essere in sede europoide, per “altri importanrti incarichi” – ci si dovrebbe preoccupare dell’assedio che subisce l’Italia, con annesso bombardamento spread, per isolarla e farla capitolare …

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mardunolbo 2 settimane fa

      Verissimo Eugenio Orso ! Infatti quel che è preoccupante, sono le parole di forza di Salvini e Di Maio senza che all’orizzonte vi sia una strategia visibile di aggirare l’assedio con “spread” ed altre porcherie analoghe !
      Sembra il solito copione italiano di affrontare le crisi senza un piano strategico, ovvero il solito “poi vedremo il da farsi”.
      La stessa mentalità che accompagna l’italiano medio da almeno 100 anni, guerre mondiali comprese, con gli effetti che conosciamo.
      Da decenni mi batto perchè l’italiano adotti la programmazione mentale tedesca unita con la dose di pragmaticità francese.Saremmo i primi nel mondo su tutto, data la fantasia e la capacità di inventiva che non ha pari.
      Purtroppo questa inventiva, senza programmazione e senza pragmaticità è soltanto sterile fantasia.
      Chi mi legge applichi costantemente, nella sua vita, questa unione di forze mentali e si troverà contento e vedrà la realizzazione di sogni e di soddisfazioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Anonimo 2 settimane fa

        Ben detto Mardunolbo però vi è una condizione ” sine qua non” cioè una buona dose di “cultura”, vera cultura, non quella melliflua e falsa sinistroide, quella che si dovrebbe imparare in una scuola (non squola) che prepari dei veri italiani e che quindi insegni un vero spirito critico che insegni a vedere la storia del mondo come realmente è ed è stata.
        A conoscere i vari spiriti delle varie popolazioni essenzialmente per non farci prendere per i classici ” fondelli” ed a parare eventuali colpi bassi.
        In sostanza imparare a combattere non per guerreggiare ma per ” DIFENDERSI” ! cioè il vecchio…” Occhi aperti”.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Mardunolbo 2 settimane fa

        e qui si legge bene cosa è lo “spread” :

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mardunolbo 2 settimane fa

          opinione di Paolo Savona del…..2014 ! La coerenza è uno dei suoi pregi !

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Brancaleone 2 settimane fa

    Piu’ che un’anatra zoppa è un’oca: spedirci immigrati indesiderati senza accordi qualifica l’assoluto disprezzo nonché la totale mancanza di senso di appartenenza che l’ ue imporrebbe. E’ vero che non hanno mai saputo cos’è il rispetto ma sti crucchi hanno rotto i coglioniSalvini esemplare, riprendersi un po’ di dignità non fa mai male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mikahel369 1 settimana fa

      Diciamo pure che è una menefreghista del resto del genere umano, da brava sionista disprezza tutti gli altri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fuoco vivo 1 settimana fa

    Magari!

    Rispondi Mi piace Non mi piace