“La mattina del 14 dicembre”: Basurin ha definito la data esatta dell’offensiva ucraina nei pressi di Mariupol


Il vicecapo del comando delle forze militari della DNR (Repubblica Popolare di Donetsk), Eduard Basurin, ha annunciato la data esatta dell’attacco delle forze armate dell’Ucraina nel Donbass. Ne ha parlato il 10 dicembre nel corso di un comunicato urgente.

“La nostra ricognizione ha acquisito prove inconfutabili della preparazione, da parte delle Forze Armate dell’Ucraina, di un’offensiva in direzione Mariupol. Le informazioni ottenute, da fonti attendibili, rivelano totalmente il piano dei militari ucraini.

Lo scopo dell’offensiva pianificata è quello d’impadronirsi del territorio dei distretti di Novoazovsk e Telmanovsk e stabilire il controllo sul tratto di confine tra la Repubblica Popolare di Donetsk e la Federazione Russa nell’area degli insediamenti di Konkovo e Kholodnoe. Il gruppo offensivo approntato dal nemico, con un numero totale di oltre 12 mila militari, è concentrato lungo la linea di contatto nell’area degli insediamenti Novotroitskoe, Shirokino, Rovnopol. Qui sono concentrati più di 50 carri armati, 40 sistemi di lanciarazzi multipli, 180 cannoni e mortai.

Il primo scaglione è composto dalla 128° Brigata d’assalto di montagna e dalla 79° Brigata d’assalto aereo. Il secondo scaglione dalla 56° Brigata di fanteria motorizzata e dalla 36° Brigata di fanti di marina.
La base del gruppo di artiglieria è rappresentata dalle due divisioni di fuoco della 27° Brigata d’artiglieria e dalla Divisione missilistica del 15° Reggimento d’artiglieria. Oltre a ciò, nell’area dell’insediamento di Volodarskoe con urgenza sono state schierate 12 unità di lanciarazzi multiplo Smerch della 40° Brigata d’artiglieria. In riserva è stato schierato il gruppo tattico “Mariupol” composto dal 73° Centro Speznaz di mare (circa 500 persone) e da due battaglioni di obici semoventi della 1° e della 406° Brigata d’artiglieria.
Funzioni di anti-indietreggiamento sono state assegnate ai banditi del Reggimento “Azov”.

Secondo il piano del comando ucraino, la mattina del 14 dicembre, dopo che l’artiglieria avrà preparato il campo, le unità avanzate delle brigate 128° e 79° dovranno lanciare un’offensiva dalla linea dei centri abitati Granitnoe – Shirokino nella direzione dell’insediamento urbano di Klinkino con il compito, entro il 15 dicembre, di raggiungere il confine di stato del DPR, vicino agli insediamenti di Konkovo e Kholodnoe. Per sviluppare con successo l’offensiva e coprire le unità offensive della 79° Brigata, è previsto il lancio nei combattimenti del secondo scaglione – la 56° Brigata di fanteria motorizzata, dalla linea Primorskoe – Shevchenko, sempre in direzione dell’insediamento di Klinkino”. Ha riferito Basurin.

Va notato che l’offensiva precedente, di cui parlava Basurin, doveva essere attuata il 14 settembre.

Fonte: http://dnr-news.com/dnr/48052-utrom-14-dekabrya-basurin-nazval-tochnuyu-datu-ukrainskogo-nastupleniya-pod-mariupolem.html

Tradotto da Eliseo Bertolasi

Inserisci un Commento

*

code