La Marina americana sequestra navi che trasportano rifornimenti dalla Cina all’Iran

BEIRUT, LIBANO (2:20 PM) – La Marina degli Stati Uniti ha presumibilmente sequestrato una nave che era in rotta verso l’Iran e trasportava zeolite, materiale necessario per fabbricare concentratori di ossigeno per i pazienti con infezione da coronavirus.

Secondo la Fars News Agency , le navi da guerra statunitensi hanno sequestrato la nave vicino al porto cinese di Qingdao mercoledì mattina.

“Solo una parte importata viene utilizzata per la produzione di concentratori di ossigeno, che è zeolite, e siamo costretti ad acquistarlo dalla Francia e importarlo nel paese attraverso diversi intermedi”, Peyman Bakhshandeh-Nejad, CEO della società Zist Tajhiz Danesh Pouya in Iran, ha detto alla Fars News Agency.
Ha affermato che il carico della nave potrebbe portare alla produzione da 4.000 a 5.000 sistemi di concentratori di ossigeno che saranno utilizzati dai pazienti.
Bakhshandeh-Nejad ha respinto le affermazioni secondo cui le sanzioni statunitensi non lasciano impatti sui settori medico e sanitario dell’Iran.
Un concentratore di ossigeno è un dispositivo che concentra l’ossigeno da una fornitura di gas (tipicamente aria ambiente) rimuovendo selettivamente l’azoto per fornire un flusso di gas prodotto arricchito di ossigeno.
Una società pionieristica basata sulla conoscenza in Iran aveva anche prodotto ad aprile uno speciale sistema di concentrazione di ossigeno che può essere utilizzato dai pazienti con coronavirus a casa.
“Il concentratore di ossigeno è il prodotto basato sulla conoscenza dell’azienda. Quando i polmoni non sono abbastanza potenti da pompare l’ossigeno necessario nel sangue, il sistema può aumentare la purezza dell’ossigeno dei polmoni “, ha affermato Ali Ebrahimi, CEO dell’azienda.
Ha aggiunto che il sistema è stato prodotto in tre versioni domestica, centrale e portatile.

Ebrahimi ha affermato che una delle applicazioni più importanti dei sistemi di concentrazione dell’ossigeno è per i pazienti con coronavirus che possono usarlo a casa senza la necessità di visitare l’ospedale.

Nave miltare cinese


Nota: Non si comprende quale sia la base legale in funzione della quale la marina USA si assume il diritto di sequestrare alla nave di un paese terzo (la Cina in questo caso) carichi di materiale sanitario destinati all’Iran. La motivazione delle sanzioni contro l’Iran non regge se applicata ad altri paesi al di fuori di una giurisdizione internazionale che può essere giustificata soltanto dall’ONU.
Gli Stati Uniti pretendono di applicare la propria giurisdizione a tutto il mondo, attuando un blocco navale per impedire i normali rapporti commerciali che intercorrono fra i vari paesi. Ancora peggio quando questo riguarda forniture di carattere sanitario per un paese che si trova al centro di una crisi sanitaria dovuta la Covid-19. La Cina avrà pieno diritto di reagire a questa violazione della libera navigazione e del commercio in flagrante lesione di tutte le norme sul commercio internzionale. Strano che siano proprio gli USA che si sentono i garanti della “libera navigazione” e non rispettano poi lo stesso principio con i paesi ritenuti non conformi alla propria egemonia.
Nessuno ha attribuito a Washington il ruolo di “gendarme del mondo”.

Fonte: Fars New Agency

Traduzione e nota: Luciano Lago

1 commento

  • antonio
    6 Agosto 2020

    d’ oara in povi navi cinesi mercantili saranno scortate da fregate lanciamilli della RPC

Inserisci un Commento

*

code