La manovra di distrazione di Trump: perché gli Stati Uniti chiedono di incolpare la Cina per COVID-19?

placeholder

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump insiste sul fatto che la futura risoluzione delle Nazioni Unite dovrebbe indicare “l’origine cinese del coronavirus”, riferisce NBC News citando contemporaneamente diverse fonti diplomatiche.

“I negoziati su una dichiarazione congiunta sul coronavirus nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite hanno iniziato a bloccarsi a causa del fatto che gli Stati Uniti insistono sul fatto che il virus provenga da Wuhan”, ha detto NBC.

Secondo fonti, questo fa infuriare i diplomatici cinesi e stanno cercando di aggiungere alla risoluzione una valutazione degli sforzi della Cina per combattere il virus.

I diplomatici cinesi, a loro volta, hanno accusato gli Stati Uniti di “attività irresponsabile”. Inoltre, la Cina ha un veto nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, ricorda il giornale.

Il professore dell’Università statale di San Pietroburgo Alexander Kubyshkin ha condiviso la sua opinione sul perché Washington stia cercando di sostenere la diffamazione di Pechino attraverso il linguaggio che indica l’origine cinese del virus.

“Trump deve trovare delle scuse per essere in ritardo con misure di protezione (nella lotta contro la diffusione del coronavirus, – ndr). Ovviamente, la malattia è anche esplosiva negli Stati Uniti. Di conseguenza, proverà a distogliere nuovamente dai suoi problemi e focalizzare l’attenzione sulla Cina. Questo fa parte delle politiche anti-cinesi dell’amministrazione Donald Trump, soprattutto perché la Cina sta mostrando un certo successo, sta ricostruendo la sua economia, sta gradualmente sollevando la quarantena e questo fa male a Trump. Non vi è consenso su ciò che gli Stati Uniti dovrebbero fare con COVID-19, Trump infatti a concepito di abolire le misure di quarantena, perché rallenta l’economia. In effetti, infligge un duro colpo e i $ 2 trilioni assegnati sono solo una goccia nel mare. Finora la situazione si sta sviluppando in uno scenario sfavorevole ”, – afferma Alexander Kubyshkin.

Medici cinesi in aiuto dell’Italia

Mercoledì il Senato degli Stati Uniti ha approvato un disegno di legge di 2 trilioni di dollari per stimolare l’economia in risposta alla pandemia di coronavirus.

L’Organizzazione mondiale della sanità l’11 marzo ha annunciato lo scoppio di una nuova infezione da coronavirus COVID-19 con una pandemia. Secondo gli ultimi dati dell’OMS, oltre 414 mila persone sono già state infettate nel mondo, oltre 18 mila sono morte.

Sergei Leonov


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus