La macchina da guerra occidentale è in modalità panico

di The Intel-Drop

L’assoluta incapacità dell’Occidente collettivo di costringere la Russia alla sottomissione in Ucraina, così come il rapido cambiamento dell’opinione mondiale nei confronti dell’Occidente nel contesto del sostegno di quest’ultimo alla brutale guerra di Israele contro gli abitanti di Gaza, hanno messo le cose in difficoltà e questo ha portato il mondo “liberal-democratico” in preda al panico.
La Casa Bianca ha già affermato che finirà i soldi per finanziare l’Ucraina fino al 2024 a meno che il Congresso degli Stati Uniti non approvi ulteriori finanziamenti. Ciò ha portato la macchina da guerra occidentale – guidata principalmente dagli Stati Uniti – ad anticipare una possibile sconfitta. “ Non vi è alcuna garanzia di successo con noi, ma sicuramente falliranno senza di noi ”, ha recentemente detto alla CNN un alto funzionario militare statunitense . Senza il sostegno militare, stimano ora i funzionari statunitensi, l’Ucraina cadrebbe entro l’estate del 2024.

Forze ucraine al collasso

Tuttavia nei calcoli occidentali, la caduta dell’Ucraina non significa solo la vittoria della Russia; implica anche un possibile collasso della NATO e, in definitiva, la caduta dell’ordine politico, economico e di sicurezza globale dominato dall’Occidente.

Un recente articolo del Wall Street Journal afferma:

“ Ancora più importante, il successo della Russia in Ucraina aumenterebbe la minaccia per il fianco orientale della NATO, in particolare per gli Stati baltici e la Polonia. Al di fuori dell’Europa, incoraggerebbe gli alleati di Mosca, Iran e Corea del Nord, e fornirebbe alla Cina un modello per la soluzione militare al conflitto di Taiwan. In tutti questi casi, le truppe statunitensi e della NATO potrebbero trovarsi nel mezzo di un conflitto militare del tipo che l’Ucraina sta conducendo oggi senza il coinvolgimento diretto della NATO ”.

Tali prospettive pongono seri problemi. La Germania, ad esempio, sta valutando la possibilità di accantonare il servizio volontario e di tornare alla coscrizione obbligatoria. ” Credo che una nazione che ha bisogno di diventare più resiliente in tempi come questi avrà un livello di coscienza più elevato se collabora con i soldati “, ha affermato Jan Christian Kaack, capo della marina tedesca. A ciò si aggiunge il fatto che l’esercito tedesco è troppo piccolo per difendersi da qualsiasi minaccia; da qui la rinnovata enfasi sulla coscrizione obbligaroria.

Ma la Germania non è un caso eccezionale. In realtà, ciò riflette gli sviluppi nel resto d’Europa. Il Regno Unito, altrimenti noto per avere una delle migliori forze armate del mondo, si trova ad affrontare problemi fondamentali. Sky News ha riferito all’inizio di quest’anno che un alto generale americano ” ha detto in privato al segretario alla Difesa Ben Wallace che l’esercito britannico non è più considerato una forza combattente di punta “. È stato inoltre riferito che ” le forze armate finirebbero le munizioni in pochi giorni se chiamate in combattimento ” e che ” il Regno Unito non ha la capacità di difendere i propri cieli dal livello di attacchi missilistici e droni di cui soffre l’Ucraina” .

Forze russe

A ciò si aggiunge il fatto che la posizione militare della Russia in Ucraina rimane forte, rendendo ancora più difficile per l’Occidente fornire finanziamenti sufficienti. L’amministrazione Biden deve affrontare le proprie sfide relative all’aumento dei finanziamenti all’Ucraina. Per quanto riguarda l’Europa, un recente rapporto ha mostrato che gli impegni di finanziamento assunti nell’agosto 2023 sono diminuiti di quasi il 90% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Si tratta di una stanchezza bellica combinata con una forte determinazione russa nel raggiungere i propri obiettivi. Per l’Occidente, Vladimir Putin resta “testardo”. Come ha recentemente ribadito Putin : “ Ci sarà la pace quando raggiungeremo i nostri obiettivi… Ora torniamo a questi obiettivi: non sono cambiati. Vorrei ricordarvi come li abbiamo formulati: denazificazione, smilitarizzazione e status neutrale per l’Ucraina ”.

Fonte: The Intel-Drop

Traduzione: Luciano Lago

4 commenti su “La macchina da guerra occidentale è in modalità panico

  1. Gli anglosassoni, che comandano l’occidente – sempre più mal ridotto – sono arroganti,
    malvagi e aggressivi, a causa del loro complesso di superiorità, che ha origine dall’insicurezza interna
    e dall’inferiorità. Gli anglosassoni non hanno elevatezze, sono piuttosto comuni.

  2. Nell’articolo, l’Italia non è stata nemmeno presa in considerazione, ma con un esercito “di volontari” (molti ci vanno per avere un lavoro stabile e retribuito) di meno di centomila unità, delle quali quelle ben addestrate ed efficienti sono – se va bene – una su cinque (qualcuno sostiene che sono meno di diecimila!), si fa la gara a ribasso con i crucchi, inoltre, molti sistemi d’arma dei già pochi disponibili, sono stati inviati gratuitamente agli ukro-nazi-nato, ovviamente a perdere perché diversi i russi li avranno già distrutti, come ad esempio i cannoni a traino meccanico da 155 mm FH-70, con cattiva pubblicità non soltanto per la rheinmetall tedesca, ma anche per la Oto Melara italiana …

    La modalità panico in cui sono entrati i guerrafondai imperialisti usa-gb-nato+ ebrei scatena attentati terroristici e stragi ogni due per quattro, ormai, se pensiamo a Belgorod, a Beirut, all’Iran e all’Iraq a stretto giro di posta.

    Nel prosieguo del 2024 appena iniziato dovremo aspettarci di più e di peggio, soprattutto se continuerà lo sterminio dei palestinesi a Gaza (come pare ancora per mesi, come da recente dichiarazione dei boia di thasal) e gli ukro-nazi della nato crolleranno su gran parte della linea del fronte per scarsità di mezzi, munizioni e armati addestrati, per non parlare dell’invasione del Libano da parte degli ebrei, che sarebbe la terza dal 1982, o di un’azione della flotta pirata usa-gb, cui partecipa anche l’Italia, contro Ansar Allah nello Yemen.

    Come sostengo sempre, la bestia ferita è la più pericolosa.

    Cari saluti

    1. Caro EUGENIO ORSO scrivi che “la bestia ferita è la più pericolosa”, ed è verissimo. Proprio questo costringerà qualcuno a dargli il colpo di grazia !

  3. L’esercito tedesco era una forza militare formidabile per organizzazione,truppe determinate, e armamenti mai visti prima, eppure la Russia li ha sconfitti, non basta che le donne Ucraine stanno piangendo i loro uomini, padri,mariti e figli, devono ancora piangere le donne dell’europa e dell’America per la follia di grandezza degli U.S e Co. Anche da mercenari é una follia, nessuno sano di mente baratterebbe una gamba ,un braccio o la vita per 5000 euro al mese ci andassero loro a combattere, tutti i banchieri e gli industriali, loro si che sono motivati . Ma quelli che hanno il 90% di propabilità di restarci, proprio no, cosa mangeranno le loro famiglie dopo, riflettete bene, é una pazzia, basta guardare il numero dei caduti e mutilati ucraini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM