La guerra e la tabula rasa


di Maurizio Murelli

«Il modo migliore di evitare che un prigioniero scappi è assicurarsi che non sappia mai di essere in prigione».
Fëdor Michajlovič Dostoevskij
«Gli uccelli nati in gabbia pensano che volare sia una malattia».
Alejandro Jodorowsky
Due citazioni che si integrano e che da sole fotografano il tipo umano che oggi imperversa in Occidente. Un essere che pur davanti all’evidenza non ha contezza di essere imprigionato in una gabbia concettuale terrificante e che quelli che ne sono fuori non sono malati: i malati sono loro.
A rendere plastica questa triste condizione del tipo umano occidentale sono le esternazioni delle “Madonne pellegrine” che i Sistema fa far tappa in ogni sede mediatica. Se in questi giorni alcune di queste madonne sonno assenti perché in vacanza in lidi esotici, altre le vediamo rimbalzare di studio in studio a ripetere le medesime aberranti convinzioni. È il caso di bretelle rosse capelli al vento Federico Rampini che va ripetendo:
«La nostra recessione (…) sarà forse la prima vera sanzione economica che farà male sul serio a Putin, perché l’unico modo di danneggiare Putin è ridurre i suoi introiti dalle vendite di energia».

In pratica, per punire Putin, suicidiamoci, mandiamo sul lastrico famiglie e imprese, devastiamo le nazioni della UE… senonché questa mattina apri i quotidiani, senti i TG è ti accorgi che in tutta Europa è un farsela nelle mutande perché si teme che dalla Russia non arrivi più il gas, che Putin chiuda i rubinetti e che in buona sostanza, tutti i desiderata degli occidentali per fare strame della Russia si stanno infrangendo contro una dura realtà: la Russia non si piega e sta mandando in malora tutto l’Occidente, mentre là dove non è Occidente, per riflesso condizionato, i Paesi cominciano ad andare in fiamme: Libia e Siri Lanka per cominciare cui presto vedremo aggiungersi altri. Del resto il modello di “sviluppo” liberista è in tutta evidenza un Re Mida al contrario: tutto quel che nel mondo ha toccato l’ha trasformato in merda e nella merda ha trasmutato gli uomini liberi in inconsapevoli prigionieri simili ad uccelli malati che odiano il volo.
Notoria è l’allocuzione di Karl von Clausewitz: «La guerra è la continuazione della politica con altri mezzi» e questa idea è sempre stata al centro della concezione europea fin quando l’Europa non si è subordinata all’ideologia statunitense/anglossone di matrice liberale. In quanto la guerra prosecuzione della politica, per gli europei la guerra aveva sempre una soluzione politica, la politica ad un certo punto ritornava centrale. Con l’avvento della concezione americana la guerra è un mezzo di sterminio e annientamento svincolato dalla politica. Non c’è soluzione politica alla guerra classica, ibrida, commerciale, valoriale. Si deve arrivare alla tabula rasa del nemico senza alcuna ciance per la politica.
Da qui le esternazioni alla Rampini, gente che sa benissimo che il costo di una guerra totale che mira all’annientamento del nemico, sarà tutto sulle spalle della classi inferiori, della povera gente e non certo di chi pontifica dall’attico newyorkese. Uomini in gabbia, uomini che non sanno volare e che inchiodati alla loro malsana ideologia non hanno ancora ben capito che razza di guerra è quella in corso, in quale reale situazione oggi ci troviamo e quali saranno le conseguenze della loro pervicacia. E nel frattempo delirano, scambiando i desiderata con la cruda realtà, tipo quella di “uccidere” Putin auto-infliggendoci la recessione (che per inciso non è neppure una delle bestialità più eclatanti sentite ultimamente, ma solo l’ultima).

Fonte: Maurizio Murelli

9 Commenti
  • Gabriella
    Inserito alle 07:11h, 13 Luglio Rispondi

    Che c’è di più ” tu vuo’ fa l’americano” che portare le tiracche?

  • Giovanni
    Inserito alle 08:37h, 13 Luglio Rispondi

    I media sono il più potente sistema di indottrinamento mai visto nella storia umana. Chi lo comanda, comanda il mondo. Non si lesinano risorse per prezzolare modesti comprimari, nani e ballerine con l’unico scopo di perpetuare il potere e schiavizzare le masse. In occidente il gioco riesce piuttosto facilmente, altrove c’è da lavorare.

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 09:45h, 13 Luglio Rispondi

    Illustrazione sovra esposta rende a perfezione idea di stato in cui inconsapevolmente versiamo… basta uscire rigorosamente privi smartphone ed osservare… strade urbane mezzi pubblici colmi diafane figure sguardo costante fisso su ipnotico diabolico piccolo schermo… incantati… autentica arma nucleare scagliata su masse cerebrali già irrimediabilmente fiaccate da decenni di cinematografo e televisione… masse perlopiù di incapaci di intendere e volere…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Aplu
    Inserito alle 10:22h, 13 Luglio Rispondi

    Dato che è inutile insegnare all’asino l’alfabeto perché gli bastano due vocali in tutto, la realtà pragmatica è che la massa europea è eterodiretta e il moltiplicatore meccanico e sociale di oggi che lavora a condurla sono i personaggi alla rampini e altri che obbediscono al motore che sta sopra di loro e che è il potere americano del gruppo oligarchico che sta rovinando l’Europa. Educatori nostrani che sono da eliminare, una classe intellettuale e direttiva da cancellare, ma la massa pare non ne sia capace e allora occorrono altri che possano dirigerla ad altro per il suo stesso bene. Ciò è amaro perché si credeva che la libera democrazia garantisse le prese di coscienza almeno della maggioranza, invece questa povera democrazia è sempre e solo un campo di battaglia ove i più prepotenti cercano di imporsi. E così è stato per l’Italia, e allora la rivoluzione sarà sempre uguale, capace di montare solo di fronte all’infelicità della stragrande maggioranza, mai dettata dalla preveggenza, ma dal bisogno più impellente e con altro gruppo capace di usarne questa volta contro L’oligarchia da abbattere.

  • antonio
    Inserito alle 10:25h, 13 Luglio Rispondi

    siamo diventati noi le nazioni canaglia

    • Andrea1964
      Inserito alle 18:37h, 13 Luglio Rispondi

      DA sempre tutti i paesi Occidentali sono STATI CANAGLIA !
      Fino al 1978 gli Stati Canaglia Occidentali salvavano le apparenze cioè facevano finta di essere imparziali e si inventavano scuse varie per giustificare i crimini contro l” umanità oppure gli atti Terroristici o le loro guerre di invasione !
      Con la fine della guerra Fredda tra paesi Comunisti e Capitalisti e la vittoria ai punti sociale e Capitalista sul sistema sociale Comunista tutti i paesi Capitalisti hanno cessato di far FINTA DI ESSERE PAESI CIVILI !
      La finta liberta” di stampa e di parola nei paesi Occidentali e cessata nel 1978 anche se però in maniera graduale e lenta .
      Enzo Tortora presentatore TV RAI per aver detto pubblicamente nel 1980 che una società Capitalista “DEMOCRATICA” DOVREBBE DARE a tutti i DISOCCUPATI ITALIANI UN SUSSIDIO DI DISOCCUPAZIONE ADEGUATO OPPURE DEVE DARE UN LAVORO SERIO A TUTTI I DISOCCUPATI TRE ANNI DOPO TORTORA FU INCARCERATO CON LA FALSA ACCUSA DI ESSERE UN TRAFFICANTE DI DROGA !
      Tre o Due anni prima che lo sbattessero in galera già era stato fatto un Film dove guarda caso c” era un presentare Rai ” sovversivo ” molto simile a Tortora che osava rimproverare il regime italiano perciò veniva incastrato e incarcerato dal regime italiano con una falsa accusa di essere un trafficante di droga !
      P.S.
      L” Unico italiano Teledipendente in tutta Italia ad aver fatto 1+1= 2 e aver visto questo Strano Film dove il sosia di Enzo Tortora perdeva il lavoro e finiva in carcere con false accuse perché aveva osato criticare i GERARCHI ITALIANI SONO SOLO IO !

      • Aplu
        Inserito alle 14:26h, 14 Luglio Rispondi

        Sono curioso di sapere il titolo di questo film, per cercarlo magari su YouTube. Potresti darcelo?

  • giuseppe peluso
    Inserito alle 10:52h, 13 Luglio Rispondi

    Quelli come ”bretelle rosse”, i tantissimi come lui, hanno cominciato a dire che delle evidenti e ben previste difficoltà dell’euro e delle economie europee la responsabilità sono in primis degli industriali tedeschi, che hanno beneficiato del gas russo ; osservo che lo hanno pagato. La sinergia tra industria tedesca e energia russa mi sembra che funzionasse con reciproco vantaggio ; ed è questo che ha mandato in bestia gli americani e li ha spinti a preparare la guerra in Ucraina. Altra causa scatenante è il tentativo di rapinare la Russia come ai tempi di Eltsin, tentativo destinato al fallimento.
    Gli americani di fatto sono diventati nemici degli europei.

  • Giorgio
    Inserito alle 12:31h, 13 Luglio Rispondi

    Grande Murelli :
    “………. il modello di “sviluppo” liberista è in tutta evidenza un Re Mida al contrario: tutto quel che nel mondo ha toccato l’ha trasformato in merda ……. ”
    Imparare a memoria il concetto e sottoscriverlo più e più volte !!!!!!!

Inserisci un Commento