La guerra di Israele a Gaza in diretta: i leader avvertono di una “catastrofe” se Rafah venisse invasa

Secondo Hani Mahmoud di Al Jazeera, almeno 40 palestinesi sono stati uccisi e decine di altri feriti nelle ultime 24 ore nel bombardamento israeliano delle aree residenziali nella città di Rafah a Gaza.
Il capo della politica estera dell’UE, Josep Borrell, si è unito ai leader mondiali che mettono in guardia contro l’offensiva israeliana su Rafah, affermando che questa “porterebbe a un’indicibile catastrofe umanitaria e a gravi tensioni con l’Egitto”.

“Non rimane altra scelta” mentre 1,4 milioni di palestinesi che si rifugiano nella densamente popolata Rafah ricevono ordini di evacuazione, riferisce Tareq Abu Azzoum di Al Jazeera a Rafah.

Nota: Non è chiaro come possano spostarsi da dove sono accampate le decine di migliaia di persone (donne e bambini in prevalenza) affamate e debilitate che non hanno le forze per muoversi e non sopravviverebbero al altre privazioni, bombe e sforzi fisici.

Sembra ovvio che Israele vuole lo sterminio di quanti più palestinesi possibile per ritornare a prendere possesso dell’area di Gaza.
Almeno 28.064 persone sono state uccise e 67.611 ferite negli attacchi israeliani a Gaza dal 7 ottobre. Il bilancio delle vittime in Israele degli attacchi di Hamas del 7 ottobre è pari a 1.139.

Fonte: Al Jazeera

Traduzione e nota: Luciano Lago

3 commenti su “La guerra di Israele a Gaza in diretta: i leader avvertono di una “catastrofe” se Rafah venisse invasa

  1. Una macchia indelebile sulla coscienza occidentale.
    Se le mani possono apparire differenti rispetto al passato, tuttavia la mente che le guida è una sola: ieri come oggi.
    La vediamo in opera a Gaza, in Cisgiordania, come nelle insane follie della dirigenza ucraina, composta da jewish indemoniati, come anche nella stanza del comando USA.
    Cerchiamo come possiamo di prendere le distanze da questa umanità impazzita.

  2. Durante la sua recente visita a Gerusalemme il presidente argentino Miley ha visitato il muro del pianto (delle vittime dei sionisti) ed in un discorso delirante davanti al muro ha citato la profezia del rabbino Aqiba, quello che durante la Terza Guerra Giudaica, finita come la prima con decine di migliaia di ebrei crocifissi da parte dei Romani, aveva riconosciuto Bar Kokhba come il messia, secondo cui il Tempio distrutto dai Romani qualche decennio prima sarebbe stato in futuro ricostruito.
    Miley era stato qualche mese fa a New York e aveva visitato la tomba dell’ultimo rebbe degli Chabad, Schneerson, il quale molti anni prima avrebbe chiesto a Netanyahu, allora ambasciatore dell’entità sionista all’ONU, di “fare qualcosa per accelerare la venuta del messia”.
    Appare evidente che Miley è uno strumento dell’attuale folle premier sionista e che questi sta cercando di mantenere l’impegno preso con il leader degli Chabad, i quali sono forse la più potente corrente religiosa ebraica attuale.
    Le decine di migliaia di palestinesi uccisi sono il costo di questo sogno folle e fuori dal tempo, portato avanti da un gruppo di fanatici degenerati, i quali purtroppo sembrano avere l’appoggio della maggior parte degli ebrei a livello globale.
    Il mondo islamico di fronte al rischio di vedere distrutta la Moschea di al Aqsa si sta ricompattando, sembra che sauditi ed emiratini stiano fornendo supporto economico e logistico all’esercito siriano, comunque i sionisti cercheranno di buttare fuori da Gaza tutti gli arabi per poi volgersi verso il Libano, che intendono sgomberare fino al Litani se non fino a Beirut, ormai il piano Ricostruzione del Terzo Tempio, che dovrebbe poi favorire la venuta del loro messia, è partito.
    Possono contare su tanti shabbot goys come l’ex cattolico Miley, asservito da una comunità ebraica minuscola come quella argentina, neanche 200000 persone su circa 50 milioni di argentini, ma molto ricca e molto potente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus