La guerra con la Cina sarà la fine dell’Impero USA

di Michael Krieger

L’escalation della Cina assicura che continuerà la marcia senza limiti dell’America nella direzione della stupidità.
Quello che è iniziato come una stranezza unica di Donald Trump si è trasformato in un consenso bipartisan – e le libertà in casa alla fine pagheranno il prezzo
.
“Tre crisi, tre risposte orribilmente distruttive. Questo intero secolo è stato una marcia senza scrupoli nella direzione della stupidità ”

Da quando alcune cose sono diventate chiare per me l’anno scorso, ho costantemente previsto un significativo peggioramento delle relazioni USA-Cina e sono rimasto fermamente convinto che tutte le chiacchiere felici su accordi commerciali e scoperte siano solo molta aria fritta.

Quella che per prima sembrava essere una stranezza unica di Donald Trump si è trasformata in un consenso bipartisan al Congresso e sono emersi chiari segnali che anche il grande pubblico è diventato allarmato dal crescente peso globale della Cina.

A causa di ciò, così come una litania di altri fattori delineati nei post precedenti, è altamente improbabile che l’attuale traiettoria cambierà rotta e si tradurrà in un ritorno a quanto era stato come al solito ignorato . Invece, probabilmente stiamo andando verso un’escalation seria e storicamente significativa delle tensioni tra gli Stati Uniti e la Cina , con ciò che abbiamo visto finora semplicemente un preludio al dramma principale.

Se ho ragione e la nave ha già navigato, dovremmo concentrare la nostra attenzione su come rispondere a quello che potrebbe rapidamente diventare uno scenario molto rischioso pieno di emozioni accresciute e agende nefaste. C’è un buon modo di rispondere e un cattivo.

Nella nostra vita individuale affrontiamo varie sfide quotidiane, ma ogni tanto qualcosa di veramente grave ci colpisce , una sorta di crisi personale e il modo in cui rispondiamo determina gran parte del nostro futuro. La stessa cosa accade agli stati-nazione , in particolare nel mondo attuale dove praticamente tutto il governo umano è strutturato in modo altamente centralizzato e statistico.

Quando un tale evento colpisce gli stati-nazione, il pubblico tende a essere facilmente manipolato in uno stato di terrore e costretto a concedere più potere centralizzato allo stato, uno sfortunato stato di cose che riassume accuratamente la realtà dell’America del 21 ° secolo. Con ogni crisi, l’impero è diventato più forte, la trama pubblica e due decenni dopo ci troviamo in un’oligarchia neo-feudale in cui metà del pubblico è alla gola dell’altra metà senza una buona ragione. Questo è ciò che accade quando rispondi male.

Tre importanti eventi di crisi hanno scosso gli Stati Uniti in questo secolo e gran parte del pubblico ha abbracciato, o almeno accettato, la peggiore risposta possibile in tutti i casi.

Il primo sono stati gli attacchi dell’11 settembre , che hanno ufficialmente inaugurato il moderno stato di sorveglianza della sicurezza nazionale e hanno quasi cancellato il quarto emendamento.

La seconda è stata la crisi finanziaria , in cui la risposta di Bush / Obama è stata quella di salvare i criminali, distruggere qualsiasi parvenza dello stato di diritto incarcerando zero dirigenti di Wall Street e garantire la Federal Reserve (e le istituzioni mega-bancarie in generale) è diventata più forte e più potente che mai.

Infine, ci fu l’elezione scioccante di Donald Trump. Piuttosto che considerare la sua ascesa come un avvertimento sul potere centralizzato, la falsa “resistenza” è stata ossessionata dal rimuoverlo, celebrando agenzie di intelligence / aggressione militare, lamentando la libertà di parola e riabilitando George W. Bush.

Pompeo contro i cinesi

Tre crisi, tre risposte orribilmente distruttive. Questo intero secolo è stato una marcia senza scrupoli nella direzione della stupidità.

Mi sono convinto che il prossimo grande evento che verrà utilizzato per centralizzare ulteriormente il potere e intensificare l’autoritarismo interno sarà incentrato sulle tensioni USA-Cina. Non abbiamo ancora assistito a questo “evento”, ma ci sono buone probabilità che accada entro il prossimo anno o due. Attualmente, la prima classificata sembra essere una mossa aggressiva della Cina verso Hong Kong, ma potrebbe essere davvero qualsiasi cosa. Taiwan, Mar Cinese Meridionale, guerra valutaria, economica o informatica; i punti di infiammabilità sono numerosi e crescono di giorno in giorno. Qualcosa sta per scattare e, quando accadrà , è meglio essere preparati a non comportarci come imbecilli senza cervello per la quarta volta in questo secolo.

Quando arriverà quel giorno, e probabilmente non è troppo lontano, alcune fazioni cercheranno di venderti con l’idea mostruosa che dobbiamo diventare più simili alla Cina per sconfiggere la Cina. Ci verrà detto che abbiamo bisogno di più centralizzazione, più autoritarismo e meno libertà e libertà civili o la Cina vincerà. Tali discorsi sono senza senso e il modo saggio di rispondere è quello di respingere gli aspetti peggiori del sistema cinese e andare dall’altra parte.

Russia Cina esercitazioni militari

Se sei inorridito dalle violazioni dei diritti umani in Cina, spingi verso la fine delle guerre omicide / colpi di stato statunitensi all’estero basate su bugie. Se il panopticon cinese di sorveglianza ti riguarda, dovremmo muoverci nella direzione opposta esatta con meno sorveglianza aziendale e statale. Se la Cina avvierà un sistema di valuta digitale sanzionato dallo stato progettato per monitorare e, se lo si desidera, limitare le transazioni, dovremmo rifiutarlo e abbracciare sistemi aperti, decentralizzati e senza autorizzazioni come Bitcoin. Dovremmo combattere la mancanza di libertà con più libertà.

Dato il nostro curriculum in questo secolo, sono scettico che gli americani risponderanno in modo positivo e produttivo alle crescenti tensioni con la Cina , anche se spero che potremo finalmente affrontare una sfida senza rannicchiarci nella paura e cedere più libertà per sentirci sicuri e potenti .

Spero di poter riconoscere che l’impero non è una risorsa, ma una responsabilità. Quell’impero rafforza lo stato e indebolisce il pubblico. Spero che possiamo essere abbastanza saggi da non abbracciare un ulteriore autoritarismo per sconfiggere l’autoritarismo. Per una volta, in questo secolo, spero di poter rispondere in modo ponderato e intelligente.

Fonte: Liberty Blitzkrieg

Traduzione: Luciano Lago

2 Commenti

  • Nicola
    7 Dicembre 2019

    Questa predica di questo inutile individuo rispecchia l’orribile cultura di quell’orribile paese al di la dell’Atlantico.
    Per costui la Cina è comunque un male da rimuovere a condizione di non fare come la Cina. Bene imbecille, continua così con questa tesi perchè l’unica utilità che puoi portare e che mi piace, e quella di affrettare la caduta dell’impero americanoide!

  • eusebio
    8 Dicembre 2019

    Gli USA sono alla fase terminale della loro esperienza imperiale, dietro la potenza militare ci deve essere sempre la superiorità tecnologica e industriale e il confronto tra Cina e USA come potenza industriale è 40% della capacità produttiva globale cinese e 18% USA, mentre la superiorità tecnologica USA si sta affievolendo, anzi in alcuni settori è già sparita.
    La potenza finanziaria è un pallido ricordo dell’impero perduto, il punto è che l’impero USA era controllato dal potente blocco sionista, che aveva nei Rothshild il braccio finanziario e in Israele quello militare e di intelligence, quindi era un impero sui generis rispetto ai precedenti.
    Non a caso i Rothshild puntano con rivoluzioni colorate ad Hong Kong e gay pride a Pechino e Shanghai di imporre una falsa democrazia LGBT pure in Cina per prendere il controllo della sua banca centrale e della sua industria, onde svenarla per tenere in vita l’entità sionista.
    I cinesi hanno una civiltà molto più antica di una piccola tribù di usurai mediorientali e riconoscono le minacce quando le vedono, hanno già dovuto subire lo sfruttamento finanziario dei Rothshild quando questi finanziavano il commercio di oppio in Cina nell’ottocento, quindi si stanno attrezzando militarmente per annientare la minaccia, coadiuvati dai loro avvelenati alleati mediorientali.
    Ai sionisti gli conviene sgomberare la Palestina, il Canada grazie al riscaldamento globale sta aprendo tanto spazio ad ovest.

Inserisci un Commento

*

code