La guerra a Gaza: Al Jazeera racconta una versione del 7 ottobre che i media britannici nascondono

di Peter Oborne

Basato sui fatti. Sobrio. Chiaroveggente. Scrupoloso. L’unità investigativa di Al Jazeera ha prodotto un filmato che racconta ciò che è realmente accaduto il 7 ottobre.

Questo autorevole documentario non esita a descrivere nel dettaglio le atrocità e i crimini di guerra perpetrati da Hamas. Ma dimostra senza ombra di dubbio che molti dei raccapriccianti resoconti provenienti da fonti israeliane erano falsi .

Le storie incendiarie, dalle accuse di stupri di massa alla decapitazione e all’incenerimento di bambini, non erano supportate da prove o da vere e proprie bugie. Eppure hanno aperto la strada alla ferocia omicida dell’assalto israeliano a Gaza, che è stato descritto dalla Corte internazionale di giustizia come un plausibile genocidio.

Al Jazeera analizza attentamente come queste storie siano diventate di pubblico dominio. Ciò comporta una revisione approfondita di Zaka, l’unità israeliana di risposta alle emergenze composta da paramedici addestrati che si occupano di atti terroristici e omicidi.

Al Jazeera mostra come Zaka abbia fornito dettagli di atrocità mai avvenute, inclusi bambini bruciati e decapitati , che hanno fatto notizia in tutto il mondo e sono state utilizzate da Israele per massimizzare l’effetto della propaganda al fine di ottenere la simpatia del pubblico.

Yossi Landau, dipendente della Zaka, ha detto ai giornalisti che Hamas ha bruciato vivi ” due mucchi di 10 bambini ciascuno ” in una casa nel Kibbutz Be’eri.

I media si sono impadroniti di questa storia e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ne ha ripetuto una versione durante una conversazione con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden: “ Hanno preso dozzine di bambini, li hanno legati, bruciati e giustiziati ”.

Un resoconto essenziale
Ma come mostra Al Jazeera , queste storie sono false. Un esame della lista dei morti ha mostrato che due gemelli di 12 anni sono stati tragicamente uccisi quando la polizia e i soldati hanno fatto irruzione nella casa di Be’eri, ma non c’erano altri bambini in quel luogo, osserva il documentario.

Più in generale, l’elenco rivela che il 7 ottobre sono morti due bambini. Uno è stato ucciso da un proiettile sparato attraverso una porta, mentre l’altro è morto a seguito di un taglio cesareo d’urgenza dopo che la madre era stata colpita. Nessuno è stato bruciato o decapitato.

Al Jazeera mostra anche che non ci sono prove serie a sostegno delle accuse di stupro diffuso e sistematico, esponendo i fatti noti prima di citare l’avvocato britannico Madeleine Rees, della Lega internazionale delle donne per la pace e la libertà, che afferma: ” Niente di quello che ho visto conferma il racconto secondo cui i progressi fatti finora suggeriscono che [gli stupri erano] diffusi e sistematici ”.

Questo è un reporting serio, misurato ed essenziale. Solleva un punto interessante e importante: perché è stata Al Jazeera a sentirsi obbligata a fare questo lavoro?

Perché la BBC non avrebbe potuto farlo? ITN ? Notizie dal cielo ? La famosa unità investigativa del Sunday Times ? Tabloid elettorali come il Daily Mail o il Daily Express ? Giornali di grande diffusione come il Times di Londra ?

La risposta potrebbe essere semplice: gli stessi media mainstream britannici hanno svolto un ruolo significativo nel promuovere e sostenere le inventate narrazioni israeliane del 7 ottobre. L’ Express , il Daily Mail , il Times , l’Independent e il Metro hanno tutti pubblicato articoli in prima pagina che amplificavano le affermazioni israeliane sui 40 bambini morti. La prima pagina del Daily Mail diceva: ” È stato un olocausto nella sua forma più pura “.

Anche mettere in discussione questi resoconti terrificanti ha suscitato accuse di malafede. Secondo un titolo del Telegraph , ” Israele non dovrebbe essere tenuto a dimostrare che Hamas ha massacrato bambini “.

Disumanizzazione dei palestinesi
Le prime notizie di bambini bruciati e decapitati dipingevano Hamas come barbari subumani, paragonabili allo Stato islamico.

Queste informazioni avrebbero potuto essere usate per giustificare la ferocia di Israele nei confronti della popolazione palestinese di Gaza. “ Sento le richieste di un cessate il fuoco ”, disse alle Nazioni Unite l’allora ministro degli Esteri israeliano Eli Cohen. “ Dimmi, qual è la risposta proporzionale all’uccisione di bambini? Per lo stupro delle donne e la loro cremazione? Per la decapitazione di un bambino? La risposta proporzionale al massacro del 7 ottobre è la distruzione totale, la distruzione totale, fino all’ultimo membro di Hamas ”.

Il senatore repubblicano americano Marco Rubio ha dichiarato : ” Non penso che possiamo aspettarci che Israele coesista o trovi una via d’uscita diplomatica con questi selvaggi “.

Secondo il ricercatore Marc Owen Jones, citato nel film di Al Jazeera , ” La violenza sessuale e altre forme sono usate per disumanizzare un nemico, e la disumanizzazione è importante nei conflitti. Per quello ? Perché la disumanizzazione abbassa la soglia dalla quale accettiamo volontariamente di attaccare o danneggiare un altro gruppo di persone. E come lo fai? Considerandoli subumani ”.

Questo film di Al Jazeera non si limita a correggere i fatti riguardanti gli eventi del 7 ottobre. Ciò solleva anche serie preoccupazioni per l’incapacità dei media britannici di sfidare la narrativa israeliana.

Il merito è interamente dei media alternativi per aver mostrato controllo e scetticismo e per essersi comportati come giornalisti professionisti. Diamo loro un nome: ottimo lavoro è stato fatto da Grayzone, Intercept, Electronic Intifada, Yes! Magazine, Mondoweiss e, in una certa misura, il quotidiano israeliano Haaretz .

Nel frattempo, i principali media britannici si sono resi colpevoli di complicità nella disumanizzazione dei palestinesi, aprendo la strada a quello che ogni giorno assomiglia sempre più a un genocidio a Gaza.

Fonte: Middle East Eye tramite Le Saker Francophone

Traduzione: Gerard Trousson

10 commenti su “La guerra a Gaza: Al Jazeera racconta una versione del 7 ottobre che i media britannici nascondono

  1. È San Paolo il primo a ricordare che:
    « anche Satana si traveste da angelo di luce. Non è dunque cosa eccezionale se anche i suoi servitori si travestono da servitori di giustizia; la
    loro fine sarà secondo le loro opere. »
    2Corinzi 11,14-15
    papè Satàn adèlpho

  2. Le democrazie falsone si cono sempre comportate malissimo e poi gettano fango sui nemici (i nazisti i comunisti i fascisti i patrioti).
    I crimini contro le Popolazioni, contro l’Umanità sono solo degli anglosassoni e c. ! Anche se si ammantano da benefattori, buoni, umani, restano
    falsi, crudeli e criminali. Sono delle “élite” ignobili, bestie schifose, pantegane. Auguri di una brutta fine.

  3. Che credibilità può mai avere al Jazeera ricordando il recente passato….del povero Iraq???. É solo uno dei molteplici media nasonici….sparsi in tutto il mondo, con lo scopo di controllare e dirigere il pensiero collettivo……chi controlla il denaro controlla il sistema mondo.

  4. Cosa risaputa, fra i morti nazi adunchi ci sono almeno trecentocinquanta armati, poi moltissimi “civili” nazi adunchi sono stati uccisi proprio dai bombardamenti ebrei … I morti, se ricordo bene sono stati un po’oltre un migliaio, quindi i “civili” eliminati dai combattenti palestinesi sono effettivamente pochi, poi è vero che non ci sono prove di uccisioni di bambini ebrei o di stupri, mentre quelle dell’uccisione di bambini palestinesi, ormai oltre diecimila, purtroppo si sprecano e, inoltre, gli ostaggi finora liberati – pretesto per il genocidio dei palestinesi di Gaza – erano in buona salute, come hanno dimostrato i filmati.

    Di cosa stiamo parlando, dunque? I criminali sono chiaramente gli ebrei.

    Cari saluti

  5. Tutti gli italiani disinformati -ritardati mentali -ignoranti-creduloni credono alla favoletta stupida diffusa dalla Propaganda di guerra PRO-ISRAELE che i poveri Israeliani alias Ebrei siano rimasti vittime di una ingiustificata violenza brutale Palestinese che va lavata con con il sangue compiendo un vero Olocausto Palestinese e lo sterminio di 2,5 milioni di civili Palestinesi !
    Tutti gli italiani intelligenti ed informati sulle persecuzioni -torture ed assassini di civili Palestinesi inermi per mano Israeliana sanno che la reazione violenta di HAMAS del 7 Ottobre era una giusta e saggia rappresaglia Palestinese per le migliaia di civili Palestinesi assassinati -torturati -mutilati e feriti negli ultimi 10 anni !
    Giustificando e difendendo SEMPRE ISRAELE i paesi USA & NATO aiutano Israele nel suo lento sterminio degli Indigeni Palestinesi e sequstro dei loro territori !
    Nel 1824 gli USA sterminavano gli Indiani (nativi Americani ) assassinandoli e torturandoli senza motivo!
    Quando scattava la logica rappresaglia indiana con uccisione di coloni ladri USA che rapinavano le terre indiane e dei soldati USA invasori scoppiava una guerra facile facile dove gli USA vincevano sempre poiché gli indiani persino della stessa confederazione indiana di Tribù o Clan non erano uniti nemmeno tra di loro .
    Più o meno oggi nel 2024 la storia si ripete uguale !
    Gli Israeliani negli ultimi 45 anni uccidono -torturano-perseguitano e rapinano le terre dei Palestinesi sempre con l” aiuto degli esperti assassini USA e anche dei paesi NATO !

    1. Gli italiani che tu (giustamente) definisci “disinformati -ritardati mentali -ignoranti-creduloni”, probabilmente la maggioranza assoluta, hanno come unica fonte di “informazione” le televisioni, ma se tu accendi la scatola noti che negli squallidissimi talk show e in diversi programmi ci sono ebrei come il prezzemolo, inoltre, noi siamo governati di fatto proprio dagli ebrei, in quanto colonia usa governata da ebrei, che in Italia hanno una consistenza numerica pari a una cacatina di mosca, ma, evidentemente, un potere smisurato.

      Cari saluti

  6. L’agenzia americana Bloomberg afferma che la sempre più costosa operazione per il libero traffico del Mar Rosso …… HA FALLITO. Inoltre i servizi segreti americani hanno un vuoto sull’arsenale in possesso dello Yemen.
    Gli esperti inglesi fanno sapere che le loro navi sono in grande pericolo perché lo Yemen usa missili antinave supersonici, sempre più potenti e sofisticati che superano i 3.600 km/h ovvero Mach 3.

  7. Confesso di aver nutrito, nel passato,una discreta ” simpatia” per gli ebrei . Sono stato sviato da un lato dalla martellante propaganda ” pietistica ”
    ; e dall’altro dalla mia ” mal compresa” solidarieta’ per il ruolo storico,svolto nel passato,da questo popolo ( spesso ribelle e punito ) selezionato da Dio per portare il Cristo e il Nuovo Testamento di Redenzione per l ‘ Umanita’ intera. Adesso basta !
    Una conoscenza piu’ accurata ,sia in ambito storico che in relazione alla Verita’ proveniente da Dio e dalla Buona Notizia in Cristo ; mettono in chiaro il castello di menzogne ( e mezze verita’) utilizzata da una certa Elite ebraica per condizionare le coscienze, e progredire nei propri scopi di Potere e accumulo di ricchezze sottratte agli altri popoli : “…Gesu’ disse loro…..voi siete figli del diavolo, che e’ vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro.Egli e’ stato omicida fin dal principio, e non si e’ attenuto alla verita’, perche’ non c’e’ verita’ in lui. Quando dice il falso, parla di quel che e’ suo perche’ e’ bugiardo e padre della menzogna. A me, perche’ dico la verita’, voi non credete ” Vangello di Giovanni capitolo 8, verso 44-45.

  8. Non solo. Lo stato demoniaco non si e’ limitato solo questo. A parte le propaganda di guerra ed il voler distruggere Hamas, i nazisti sionisti si sono disinteressati totalmente di voler cercare un alternativa per liberare gl’ ostaggi. Alcuni pensano che Nettanyau spera che crepino sotto le loro stesse bombe in quanto testimoni della verità del 7 ottobre. E cioè che Hamas non ha attaccato civili, ma li ha solo rapiti. Si concordo che i paramedici ebrei hanno pompato, assieme ai media occidentali, la truculenza dei morti civili nei Kibbutz. Ma secondo il famoso rapporto 11, di cui ho letto un articolo su farodiroma, di un tenente carrista israeliano i civili sono stati fatti a pezzi dai sistema d’ arma a puntamento elettronico, dei markeva israeliani. Sono stati le armi automatiche EBREE a trucidare i loro stessi civili, poi bruciati dal Mossad per non fare fare vere autopsie comprovanti. Motivo per il quale i media Israeliani hanno ricevuto l’ ordine tassativo di non intervistare più gl’ ostaggi liberati. Sempre secondo la stessa penna, gl’ ostaggi sopracitati sarebbero intimati al silenzio assoluto, dal Mossad stesso, per sicurezza nazionale. Fecce bugiarde.

  9. Qui Oborne racconta solo una piccola parte della verità. L’altra (a proposito delle atrocità e e crimini di guerra imputate ad Hamas) non dice come e da chi sono state provocate decine di uccisioni di civili il 7 ottobre. Non parla per esempio della “direttiva Hannibal” per la quale e con la quale l’esercito israeliano in caso di rapimenti e prese d’ostaggio è “autorizzato” a sparare sul mucchio. E, a quanto pare, vedi anche l’inchiesta di “The Grayzone”, nel caso del Festival Nova sono entrati in azione gli elicotteri Apache che hanno sparato razzi alla “chi cojo cojo”. Mentre in alcuni Kibutz sono entrati in azione i carri armati Merkava che hanno fatto più o meno la stessa cosa. Gli impatti sui muri che si vedono nella fotografia da voi pubblicata sono impatti di cannone non di mitra….
    Furlan Libar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM