La Gran Bretagna decrepita… Scuole al collasso e carri armati Challenger fatti saltare in mille pezzi

di Finian Cunningham

L’oscena cattiva allocazione dei fondi pubblici da parte di un primo ministro non eletto dice tutto sulla decrepita Gran Bretagna.

Le scuole britanniche non sono aperte solo per l’estate. Anche per l’autunno, a quanto pare. Centinaia di scuole in tutta l’Inghilterra sono costrette a chiudere perché rischiano di cadere sulla testa dei bambini. Questo problema da solo dice molto sulla decrepita condizione della Gran Bretagna oggi.

A questo imbarazzante colpo al prestigio britannico si aggiunge la distruzione del suo carro armato principale Challenger 2, schierato con grande clamore in Ucraina all’inizio di quest’anno.

Il carro armato apparentemente invincibile fu prima fermato da una mina russa, e poi la torretta fu prontamente fatta saltare da un missile russo Kornet in arrivo. Si pensa che sia la prima volta che il Challenger 2 viene così visibilmente distrutto. Persino i resoconti della BBC non sono riusciti a nascondere lo shock derivante da un simile colpo alla presunta abilità militare britannica.

Nei precedenti schieramenti durante le guerre criminali della Gran Bretagna in Iraq e Afghanistan, i Challenger si sono scontrati con avversari militarmente più deboli. Si guadagnarono una reputazione esagerata come robuste macchine da combattimento. Ora, di fronte alla distruzione della potenza di fuoco russa, l’equipaggiamento britannico è sottoposto a ulteriori test – e non se la cava così bene.

Quindi, è stata una brutta settimana per la Gran Bretagna. Scuole crollate a causa di strutture in cemento a buon mercato e poi il formidabile carro armato Challenger preso a pugni come una scatola di cartone sotto l’attacco russo.

È interessante notare che esiste una connessione fisica con le disgrazie britanniche apparentemente non correlate nella forma di Rishi Sunak, il primo ministro non eletto della Gran Bretagna. Ha rilevato il numero 10 di Downing Street lo scorso ottobre dopo che il suo predecessore, la patetica Liz Truss era stata estromesso a causa della sua totale incompetenza. Truss era rimasta in carica solo poche settimane dopo aver preso il posto di Boris Johnson, costretta a dimettersi a causa di infiniti scandali di corruzione.

Sunak, un ricco erede di origini indiane la cui ricchissima moglie indiana non paga le tasse in Gran Bretagna, è stato ingaggiato come primo ministro come parte di una riorganizzazione del partito Tory. Non è stato eletto dal pubblico per la sua attuale carica. Questa è la democrazia britannica per voi!

In qualità di primo ministro, Sunak ha deciso nel gennaio di quest’anno di inviare carri armati Challenger 2 in Ucraina. La mossa è stata vista come un’audace escalation e ha spinto altri membri dell’alleanza NATO a inviare armi più pesanti al regime di Kiev. È stata seguita dalla Germania che ha fornito i suoi carri armati Leopard 2, dai francesi che hanno donato gli AMX-10, e si parla che gli americani alla fine abbiano inviato i loro M1 Abrams.

Sunak ha salutato la sua decisione di donare 14 dei migliori hardware britannici come un punto di svolta che consentirebbe alle forze ucraine di avanzare contro le linee russe.

Tuttavia, otto mesi dopo, il presunto punto di svolta britannico non ha dato alcun vantaggio all’esercito ucraino, né lo hanno fatto i carri armati tedeschi Leopard 2, né tutte le altre varie “armi miracolose” della NATO.

Sunak con Zelensky

In effetti, secondo quasi tutti i resoconti, la controffensiva ucraina appoggiata dalla NATO si sta rapidamente trasformando da fallimento a disastro, mentre le truppe e le attrezzature vengono decimate dalla superiore potenza di fuoco russa. Anche gli ex ufficiali dell’esercito britannico riconoscono la disastrosa sconfitta sul campo di battaglia.

Sotto il non eletto Sunak, la Gran Bretagna ha promesso un totale di 4,6 miliardi di sterline (5,7 miliardi di dollari) in aiuti militari all’Ucraina. La Gran Bretagna è il secondo più grande sponsor del regime nazista di Kiev dopo gli Stati Uniti, che hanno stanziato circa 44 miliardi di dollari in forniture militari all’Ucraina.

Ora prendi questo. Mentre Sunak ha prontamente dato il via libera alla fornitura di carri armati Challenger 2, nonché di proiettili all’uranio impoverito, di missili da crociera Storm Shadow e di aerei spia e da caccia della RAF nel Mar Nero, la sua personale negligenza nei confronti dei progetti di restauro scolastico in Inghilterra ha messo centinaia di istituzioni in difficoltà. rischio di collasso.

Prima della sua nomina a primo ministro nel Partito Tory, Sunak era il Cancelliere dello Scacchiere britannico, noto anche come ministro del Tesoro. Per tradizione, il cancelliere britannico risiede al numero 11 di Downing Street. È considerato la seconda carica politica più potente dopo il primo ministro perché il cancelliere controlla i bilanci di tutti gli altri dipartimenti governativi.

Scuola crollata in Gran Bretagna

Mentre ricopriva l’incarico di cancelliere nel periodo 2020-22, Sunak ha tagliato i finanziamenti per la riparazione delle scuole di quasi il 50%. Ciò nonostante gli avvertimenti dei comitati di esperti educativi che una crisi si profilava a causa delle strutture in cemento fatiscenti. Questa crisi si sta ora manifestando con la chiusura forzata di oltre 100 scuole in tutta l’Inghilterra all’inizio del nuovo anno accademico questo mese. È diventato uno scandalo nazionale a causa dei timori che la vita degli alunni e degli insegnanti sia a rischio a causa del crollo di muri e tetti.

Il ricco ragazzo Rishi Sunak può assumersi direttamente la colpa di gran parte dello scandalo, anche se cerca di sfuggire all’accettazione della responsabilità.

Questo ragazzo, come molti altri leader politici occidentali, è un ciarlatano e un patetico Yes-Man per la guerra per procura condotta dagli Stati Uniti contro la Russia in Ucraina.

A Sunak piace indossare graziosi braccialetti dell’amicizia al polso ed è incline a dare segni di pace indù quando è in pubblico.

Nel frattempo, in realtà, l’occupante ultra-privilegiato di Downing Street cede all’Ucraina armi per miliardi di dollari, pagate dai contribuenti britannici attraverso tagli incessanti ai servizi pubblici, ai redditi e alle condizioni sociali. Guerra e povertà vanno di pari passo in Gran Bretagna.

Si stima che risanare le scuole fatiscenti della Gran Bretagna costerebbe circa 1 miliardo di dollari, ovvero circa un quinto di quanto Sunak ha promesso in aiuti militari all’Ucraina. Eppure questo ciarlatano guerrafondaio non è nemmeno responsabile nei confronti dei cittadini britannici.

Evidentemente, il primo ministro britannico non eletto considera il finanziamento di un’inutile e sanguinosa guerra d’oltremare – che potrebbe sfociare in una guerra mondiale nucleare – come una priorità più dell’istruzione e della sicurezza dei bambini britannici. Osiamo dire che questo avviene perché non è un leader democraticamente eletto. È un abietto vassallo dell’imperialismo americano. Si potrebbe dire che molti dei suoi predecessori a Downing Street avessero la stessa debolezza imbarazzante. Ma l’attuale e irresponsabile Sunak è assolutamente spudorato.

L’oscena cattiva allocazione dei fondi pubblici da parte di un primo ministro non eletto dice tutto sulla decrepita Gran Bretagna. È una democrazia solo di nome e anche questa è diventato una forzatura.

Fonte: Strategic Culture

Traduzione: Luciano Lago

12 commenti su “La Gran Bretagna decrepita… Scuole al collasso e carri armati Challenger fatti saltare in mille pezzi

  1. Boom! Sarebbero da mandare a reti unificate , ma noi si deve sorbire il Minculpop di Rai news , Tg Rai , mediaset e la7…ok ci sono youtube , telegram e informazione alternativa ma la gente deve sapere come stanno bene le cose…

  2. le lasciano andare apposa le scuole tanto sanno che arriverà la bombettah.
    i telefandoniani prima o poi dovranno soccombere, se lo vogliamo noi. ma dubito.

  3. Per quanto un carro armato sia stato costruito molto bene con le migliori corazze balistiche metalliche e in materiali leggeri compositi NON sarà MAI INDISTRUTTIBILE !
    Il mito della invincibilità e superiorità dei mezzi corazzati USA-NATO-ISRAELIANI è iniziato con la aggressione invasione e occupazione del Libano da parte di Israele nel 1981 !
    Israele ben sapendo che i suoi nemici in Libano disponevano di enormi quantità di armamenti leggeri molto economici ,facili da usare e micidiali prodotti dai paesi Comunisti che però avevano una buona dose di limitazioni sia di raggio di azione sia di precisione e di detonazione !
    Israele per limitare le perdite di truppe corazzate (carri armati ) ha usato in maniera massiccia e ben organizzata le moderne tecnologie e le nuove tecniche di combattimento per poter rendere quasi inutili le armi leggere micidiali a disposizione di Profughi immigrati Palestinesi scacciati dalle terre NATIE da Israele a suon di cannonate e mitragliate !
    Anche l” aviazione Israeliana aerei e elicotteri per rendere inutili i missili antiaerei portatili di fabbricazione Comunista spara e dimentica fece uso di tecniche di bombardamento da alta quota o di sistemi elettronici di disturbo !
    Israele mise nel campo di battaglia anche una ottima agenzia spionistica e di sabotatori fantasma che i installarono dispositivi trasmettitori anche laser sugli obbiettivi terrestri da distruggere o sabotarono le linee di comunicazione nemiche !
    L” attacco a sorpresa Israeliano con un ottimo addestramento delle forze di invasione Israeliane e la loro coordinazione perfetta con una annessa logistica perfetta aiutati da sabotatori e spioni sul campo l” uso preciso del aviazione che da alte quote spazzava via ogni difesa e la messa in servizio delle più moderne armi e dei più moderni sistemi di difesa attiva o passiva e l” appoggio segreto militare e politico dei paesi USA & NATO ad Israele ha provocato la totale disfatta militare dei Profughi Palestinesi e la fuga dei mussulmani Libanesi verso territori Libanesi più facili da difendere e più lontani dalla frontiera Israeliana !
    Israele furbescamente decise di fermare la sua invasione del Libano prima che si tramutasse in una guerra vera con sconfitta militare Israeliana !
    Assassinare i Profughi Palestinesi o scacciarli dal Libano disarmandoli era il scopo principale di Israele e ci è riuscito !
    Sulla falsa riga di ciò che aveva fatto Israele USA & NATO quando hanno invaso e occupato nazioni libere in tutto il mondo hanno adottato la stessa tecnica Israeliana per rendere innocue le armi leggere portatili di fabbricazione Comunista !
    La mancanza di munizioni o di armi di ricambio per chi si difendeva dal” attacco USA & NATO e i feroci bombardamenti missilistici ed aerei a tappeto da criminali fatti dai paesi USA & NATO ha creato il mito della INVINCIBILITA delle armi USA & NATO !
    La pubblicità sotto forma di propaganda ha fatto il resto !

  4. È ora di finirla con le menzogne dei telegiornali italiani: questa sera rai tg.3 plaudeva a ad un’ipotetica vittoria ucraina facendo vedere due soldati che camminano come se fossero in piazza; siccome questi sono coscienti del falso andrebbero perseguiti nelle sedi opportune.

  5. Egregia Redazione ho letto un articolo su topcore.ru e sono molto duri sulla situazione attuale un po quello che attenti commentatori rilevano da mesi , la SVO ormai in stallo , la Nato ha dato l’avvallo per attacare la Crimea , ci si chiede se non sia meglio cambiare lo status di azione di guerra dichiarando il regime di kiev stato terroristico? Cio’ comporta una mobilitazione totale : fino a quando Nikoalaev e Odessa saranno in mano ucraine aspettarsi il peggio, ma per andare fin li devi attaccare da Nord e da mare e non ci sono i mezzi. In parte hanno ragione? ci si chiede.

  6. Io prevedo la sparizione di questa nazione spudorata, malgrado i suoi abitanti non tutti colpevoli. La corda si è spezzata per salvarsi.

  7. La Gran Bretagna sta facendo la fine di tutte le altre economie anglosassoni deindustrializzate e finanziarizzate al fine di raccattare fondi per tenere in vita l’entità sionista, anche in Canada e negli USA l’inflazione è fuori controllo, le persone devono fare spesso due lavori precari e malpagati per sopravvivere, negli USA sono in sciopero i lavoratori del settore auto e perfino attori e sceneggiatori di Hollywood, l’oligarchia ebraica che controlla i paesi anglosassoni fin dall’epoca di Elisabetta I, di cui finanziò il passaggio al protestantesimo, pensa di silenziare le proteste dei lavoratori delocalizzando le fabbriche e importando manodopera a basso costo, ma questa oligarchia dedita all’usura non ha nessuna cultura industriale e dopo aver stampato 6000 miliardi di dollari negli ultimi quattro anni sperando che venissero usati come valuta di riserva a livello globale a causa della falsa pandemia covid, in modo poi magari di poter sequestrare i depositi degli utilizzatori dei dollari con dei pretesti, ora vede ritornare indietro questa enorme massa monetaria la quale provoca la svalutazione del dollaro e quindi un’enorme inflazione.
    La prima destinazione delle delocalizzazioni industriali è stata la Cina ma oggi la Cina, essendo la destinazione dell’80% del petrolio esportato dall’Iran, nonchè la maggiore fornitrice di merci alla Russia sotto sanzioni, quindi alleata del principale nemico dell’entità sionista e di quello del regime ucraino quisling sia dell’entità sionista sia dell’oligarchia ebraica che controlla l’occidente allargato, è diventata forse il nemico numero uno della suddetta oligarchia ebraica.
    Adesso il partner privilegiato delle delocalizzazioni è il Messico, primo paese esportare negli USA con il 15% delle importazioni americane, infatti Lopez Obrador sta facendo aperture a politiche gender e affini tipiche dei democratici americani perlopiù ebrei e ha nominato sua erede alla presidenza l’ebrea Schweinbaum, le destre le opporranno l’indigena otomì Galvez, però il Messico ormai è troppo integrato negli USA, molti stati americani hanno grandi comunità messicane e quasi tutti hanno quote di ispanici superiori al 10%.
    Speriamo che questo permetta ad un paese sull’orlo della bancarotta come gli USA e in preda a sempre maggiori disordini sociali e di ordine pubblico di liberarsi dall’egemonia di una ricchissima minoranza etnica molto diluita che non arriva all’1% della popolazione, 3-4 milioni di persone su 340.

  8. E’ vero basta insopportabiie propaganda nato/ue su reti rai pagata coi nostri soldi disinformatori ex 68ini quindi grado di affidabilità pari allo zero cosmico! Parlano di inesistenti vittorie ucraine partegginado per un regime che chiude le chiese , saccheggia i propri cittadini assurdo!

  9. Secondo me è riduttivo pensare in questi termini da parte dei propagandisti russi. In Inghilterra la moneta viene gestita autonomamente (e quindi prodotta) da Banca d’ Inghilterra la quale ne emette tutta quella che serve. Idem in America la FED. Le armi per l’ Ucraina vengono pagate dalla UE (Italia, Germania, Francia… le quali sono senza Banca Centrale e diventano TASSE) ed i soldi vanno alle imprese americane ed inglesi. A far di conto più dura la guerra più soldi entrano in America (e presumo anche in Inghilterra). Agli europei (goym) rimangono le tasse, agli ucraini i debiti oltre a milioni di vite cristiano-ortodosse buttate nel cesso ma questo per gli eletti conta meno.

  10. Anche in Italia ne sappiamo qualcosa di scuole dove cadono i soffitti nelle aule, ma anche dello stato di viadotti e ponti, delle strade provinciali, della sanità pubblica, dello stato dei trasporti (con il costo di un volo Milano – Olbia o Cagliari una famigliola di 3-4 persone ci campa una settimana in agriturismo). Non parliamo poi degli enormi danni provocati da terremoti, alluvioni e frane. E i prezzi di carburante e cibo ?
    Ma mandiamo miliardi agli ucro-nato e altri miliardi vanno alla cosiddetta accoglienza, vista l’invasione in atto !
    C’è da sperare che l’aggravamento di tutto questo risvegli finalmente le coscienze intorpidite dai media !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM