La Gran Bretagna chiede pubblicamente alla NATO di entrare in guerra a fianco dell’Ucraina

La “battaglia delle battaglie” è iniziata: gli inglesi hanno avvertito Kiev che li aspetta una sconfitta completa.

L’esercito della Repubblica di Donetsk ha annunciato che circa 50 marines ucraini – guidati dal comandante della 36a brigata speciale dei marines, Vladimir Baranjuk – avevano tentato di fuggire dalla zona di Mariupol.
La sortita è fallita e la maggior parte degli ucraini sono morti.
Tra loro c’è il colonnello Baranjuk. Aveva con sé i suoi effetti personali e le sue armi.
Subito dopo il fiasco della tentata sortita con sfondamento, 42 marines ucraini si sono arresi, deponendo le armi.

A tal proposito, i combattimenti infuriano a sud e sud-est della grande città di Kharkov.

L’esercito della Repubblica di Lugansk sta per sconfiggere la guarnigione ucraina a difesa della ben fortificata Popasnuja.
La sua caduta apre ulteriori opportunità per l’esercito NRL di attaccare Lisichansk e Severodonetsk.

L’aviazione russa e l’artiglieria DNR in gran parte “arano” posizioni fortificate ucraine intorno a Kramatorsk, una città di medie dimensioni che potrebbe ripetere il destino di Mariupol poiché il comando ucraino del “Fronte del Donbass” si trova lì asseragliato.
Il “trattamento” della periferia di Kramatorsk potrebbe essere un segno che l’attacco russo al “fronte del Donbass” ucraino sta davvero iniziando.

In ogni caso, i russi hanno completato il concentramento di truppe ed equipaggiamento militare per questa “battaglia delle battaglie” in cui gli ucraini non avranno l’aviazione a sostenerli.

La difesa aerea russa ha abbattuto due caccia ucraini MiG-29 nella regione di Kharkiv. Non lontano dagli insediamenti di Fyodorovka e Plant.

In precedenza, la difesa aerea russa ha abbattuto un aereo cargo vicino a Odessa, che trasportava armi dalla Romania, con cui l’Occidente sta aiutando il regime di Kiev.
I burattini occidentali a Kiev non stanno messi bene, lo sanno già a Londra, quindi la Gran Bretagna chiede pubblicamente alla NATO di entrare in guerra a fianco dell’Ucraina.

In particolare, chiedono all’Alleanza di “intervenire militarmente”. Con un avvertimento aperto: “Altrimenti l’Ucraina subirà una sconfitta”.

Istruttori britannici in Ucraina

Il London Guardian sottolinea addirittura: “Se rimane così, la NATO osserverà passivamente lo smembramento dell’Ucraina.

Altri media occidentali riferiscono che istruttori ucraini si recheranno nei paesi della NATO nell’Europa orientale per addestrarsi all’uso di nuovi sistemi come obici e radar anti-batteria.

Il Times ha riferito che membri del servizio aereo speciale delle forze armate britanniche sono tornati in Ucraina per addestrare il suo personale militare.

L’Ucraina è attualmente armata da 25 paesi, 21 dei quali sono membri della NATO.

Fonte: Reseau International

Traduzione: Gerard Trousson

16 Commenti
  • natalino
    Inserito alle 18:09h, 20 Aprile Rispondi

    L’idea non é del tutto malvaggia.
    Darebbe a Putin la giustificazione che credo stia aspettando per mettere a ferro e fuoco Londra. Johnson non ha capito bene la differenza tra una V2 tedesca e un Sarmat russo con carica a fissione nucleare.
    Penso che finalmente si concluderá lo sventurato ciclo storico della nefasta presenza albionica nel mondo.

    • Stefano
      Inserito alle 18:18h, 20 Aprile Rispondi

      Due sono i nemici storici storici della Russia la Polonia e soprattutto la Gran Bretagna.

    • rossi
      Inserito alle 19:55h, 20 Aprile Rispondi

      e che le bombe H siano al cobalto!!!!

  • Annibal61
    Inserito alle 18:16h, 20 Aprile Rispondi

    Ringrazio la Gran Bretagna per l’ invito ma personalmente chiedo loro che facciano da apristrada. Di sicuro ci verrò anch’io…dopo!

  • andrea
    Inserito alle 18:46h, 20 Aprile Rispondi

    ANNIBAL61 vai pure un idiota in meno

  • eusebio
    Inserito alle 19:11h, 20 Aprile Rispondi

    Ormai le pretese della Gran Bretagna di essere ancora una grande potenza equivalgono a voler mettere la sua novantacinquenne regina in minigonna, come all’epoca di Mary Quandt.
    Poche ore fa la Russia ha testato una nuova versione del suo missile balistico intercontinentale multitestata Sarmat, mentre la Cina ha diffuso le immagini del suo missile ipersonico antinave DF-21D, il quale può portare una testata nucleare tattica, trasportato dall’aereo vettore missilistico cinese H-6N, quindi si tratta di armi già in linea in grado di colpire gruppi di attacco portaerei USA nel caso volessero intervenire nell’ormai probabile attacco cinese a Taiwan, il cui riconoscimento dell’indipendenza da parte dell’occidente appare imminente.
    In queste ore in Corea del sud si tengono manovre congiunte USA-Corea del sud dopo che la Corea del nord con una serie di test ha aggiornato la sua triade di consegna nucleare anche ipersonica, il rischio di guerra atomica è sempre più elevato e i britannici in procinto di scomparire come potenza soffiano sul fuoco.

  • Emanuele
    Inserito alle 19:19h, 20 Aprile Rispondi

    Scusate,fonte?Non trovo niente in merito
    Spero sia come Repubblica che spara Ca’…te
    Ogni momento

  • Emanuele
    Inserito alle 21:36h, 20 Aprile Rispondi

    Non credo i Britannici vogliano suicidarsi, perché di suicidio si tratta non c’è dubbio
    Vogliono mostrare i muscoli sapendo che la NATO non rischia milioni di morti americani
    Rischiando pure di prenderle o andare in pari al massimo, cioè nessun sopravvissuto,questo chiunque ha buon senso lo capisce…tranne Biden naturalmente,quello lì è pericoloso ma ci pensa il congresso americano a fermarlo

  • Hannibal7
    Inserito alle 21:44h, 20 Aprile Rispondi

    Lo spettinato inglese e i suoi amici occidentaloidi sono dei folli
    Invece di buttare benzina sul fuoco,inutile tra l’altro, bisognerebbe chiedere una tregua…sedersi ad un tavolo con i russi,parlarne e accettare le richieste di garanzia di sicurezza che aveva chiesto Putin poco più di un mese fa…e i russi lo avevano fatto in modo pacifico
    E finirla con tutte ste caZZate…prima che finiamo inceneriti tutti quanti

  • Vecio Penasa
    Inserito alle 02:10h, 21 Aprile Rispondi

    Can che abbaia FORTE NON MORSEGA MAI !
    Se gli Inglesi volesserò veramente entrare in guerra affianco dei nazisti Ucraini contro la Russia lo avrebberò già fatto !
    Da sempre il la tattica inglese di guerra è quella di attaccare il nemico di turno sempre di sorpresa senza mai fare minacce ufficiali di guerra !
    Quando gli Inglesi hanno tentato di riconquistare la Colonia Ribelle cioè gli USA 1812 (mi sembra ) hanno attaccato senza una dichiarazione di guerra la capitale degli USA mettendola a ferro è fuoco !
    Qualcosa deve essere andato storto in quel Raid Inglese forse la reazione decisa del neonato Esercito USA o della sua Marina Militare USA o forse l” intervento massiccio di forze paramilitari USA o il fatto che gli Inglesi si sono accorti di non avere mezzi militari sufficenti (uomini e mezzi ) per controbilanciare il mezzo fallimento del loro Raid saggiamente gli Inglesi hanno deciso ritirarsi incolumi e rinunciare alla loro Colonia USA .
    Tutti i paesi della UE abbaiando come cani randagi rabbiosi tentano di spaventare sia la Russia sia i suoi alleati o possibili alleati e cercano di capire se la Russia è Isolata oppure no ! .

  • Pietro
    Inserito alle 07:26h, 21 Aprile Rispondi

    Non avete capito bene, l’emulatore di Benny Hill, vuole che siamo noi come Nato a fare la Guerra, come il suo compare demente, credono di essere al sicuro essendo separati dall’Europa ma si sbagliano

  • Alessandro Gallus
    Inserito alle 11:57h, 21 Aprile Rispondi

    a preoccupare e’ che gli avvenimenti stanno accadendo sono stati ampiamente previsti sia dai Russi che dagli askenaziti. nonostante cio’ si continua sulla strada del conflitto globale. i veri responsabili sono coloro che da un disastro del genere possono averne dei vantagi………. cioe’ gli stati uniti. sono loro che stanno sul ciglio di un default colossale che spazzerebbe via la loro influenza politica economica e militare a livello globale. per questo meglio un disastro globale dal quale ripartire col loro sistema corrotto e immorale.

  • Luig De Vincentis
    Inserito alle 12:52h, 21 Aprile Rispondi

    Mi domando se gli inglesi sono il megafono degli USA nell’esprimersi così azzardatamente, o se agiscono in proprio. Se sono megafono degli USA la cosa si capisce da se. Se agiscono in proprio significa che in Ucraina hanno interessi o cose incoffessabili che non devono sapere neanche gli alleati , tantomeno quelli della UE…la brexit servirà pure a qualcosa.

  • Giorgio
    Inserito alle 13:51h, 21 Aprile Rispondi

    I patetici e deboli inglesi fanno la faccia feroce per impressionare l’avversario (Russia) ….
    le loro minacce sono allo stesso tempo il loro canto del cigno ….

  • Gianni togni
    Inserito alle 18:59h, 21 Aprile Rispondi

    In tempi sospetti scrissi su YouTube rispondendo a un lettore nn preoccupato della potenza della Federazione Russa, affermai che in pochi mesi potrebbero arrivare a Trieste… Vista la potenza della controparte nato.
    Si incavolarono nelle risposte al sottoscritto, addirittura mi chiamarono anti italiano.
    Meglio avere paura che toccarne, diceva mio nonno.
    L’Inghilterra è sempre stata contro tutti x prima contro l’Europa unita, speriamo che finalmente le V2 odierne la. Facciamo affondare

Inserisci un Commento