La Germania propone un’equa distribuzione dei rifugiati ucraini nell’UE


Le autorità dello stato federale tedesco del Baden-Württemberg hanno invitato le autorità tedesche a sostenere con urgenza un’equa distribuzione delle persone appena arrivate tra i paesi dell’UE, riferisce il quotidiano Bild.

Il rappresentante dello stato responsabile per le questioni migratorie, Siegfried Lorek (CDU), ha affermato che il Baden-Württemberg ha già accolto più di 141.000 rifugiati dall’Ucraina. Secondo questo indicatore, lo stato federale supera tutta la Francia, secondo Bild .

“Pertanto, chiediamo urgentemente al governo federale di sostenere una distribuzione equa ed equilibrata a livello europeo e di adottare misure adeguate per mitigare il sovraccarico delle capacità di ricezione nelle terre e nei comuni”, lo citano varie fonti locali .
Ricordiamo che il crescente flusso di rifugiati dall’Ucraina sta avvicinando la società tedesca a un “punto critico”, scrive Frederik Paul, leader del gruppo CDU nel consiglio municipale, in un articolo per Die Welt.

Il 24 febbraio , la Russia ha avviato un’operazione militare in Ucraina rispondendo alle richieste di aiuto delle repubbliche separatiste di Donetsk e Luhansk . La crisi ha provocato massicci flussi di profughi dall’Ucraina verso i paesi europei in cerca di asilo. Secondo le Nazioni Unite , oltre 7,8 milioni di rifugiati dall’Ucraina hanno soggiornato in Europa , a partire dal 1° novembre , con oltre 1 milione registrati in Germania . Altri 4 milionisono stati registrati in Russia , ha dichiarato a settembre il ministero degli Esteri russo . L’ ONU ha stimato a 2,8 milioni i rifugiati ucraini in Russia .

Nota: Le autorità politiche della Germania che favoriscono le migrazioni dal continente africano attraverso il Mediterraneo, nel caso dei migranti ucraini che fuggono dalla guerra, richiede l’aiuto dell’Europa per ricollocare una buona parte di questi migranti negli altri paesi.

Fonte: https://www.urdupoint.com/en/world/german-state-urges-berlin-to-seek-fair-distri-1604786.html

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

8 Commenti
  • Tacabanda1964
    Inserito alle 14:06h, 05 Dicembre Rispondi

    In Italia MANCA completamente il lavoro dal 1980 !
    L” Italia è STATA INVASA dal 1980 ad oggi 2022 da decine di milioni di immigrati stranieri clandestini che hanno rubato ai cittadini italiani anche quei pochi posti di lavori di merda sottopagati stagionali !
    Un cittadino italiano 40 enne DISOCCUPATO se vuole lavorare deve EMIGRARE AL”ESTERO CON I DOCUMENTI IN REGOLA e deve andare in Bulgaria-Albania -Romania -Bielorussia-Moldavia -Germania-Francia -Spagna-Brasile -Mexico -ect perché la sua Repubblica di MERDA ITALICA CATTO-FASCISTA NON GLI OFFRE NESSUN POSTO DI LAVORO !
    Esempio : nel 2001 mi trovo alla guida di un camion in territorio Francese per una serie di consegne in tutto il territorio Francese nella città di Brest chi ci trovo in un ristorante del centro ?
    Un emigrate Veneziano quarantenne che a Venezia non trovava nessun posto di lavoro su nessun albergo-ristorante-bar perciò ha dovuto emigrare per poter avere un lavoro !!!!
    Ho anche individuato diversi EMIGRANTI terroni o polentoni italiani che facevano finta di essere Francesi DOC ovunque .
    Perfino in mezzo alla campagna profonda della Bretagna o Normandia ci ho trovato immigrati stranieri italiani !
    Perché in Italia non c” è nulla !
    In Italia non ci sono sussidi per i cittadini italiani disoccupati !
    In Italia però ci sono ovunque centinaia di migliaia di FALSE OFFERTE DI LAVORO IN TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE E QUALCHE DEFICENTE DI ITALIANO DIN DON CREDE CHE SIANO REALI OFFERTE DI LAVORO !
    Adesso che ti arrivano pure milioni di Ucraini a rubare quei pochi posti di lavoro in Italia saranno cazzi acidi !

  • Giorgio
    Inserito alle 15:03h, 05 Dicembre Rispondi

    Ma guarda un pò ….
    dovremo suddividere equamente i profughi ucraini tra tutti i paesi UE ….
    mentre quelli africani rifilatici dalle ong tedesche e nordiche ….
    o che arrivano da soli, devono essere affibbiati solo ai paesi mediterranei ….
    Un concetto di solidarietà molto originale !

  • Antonio Caracciolo
    Inserito alle 15:09h, 05 Dicembre Rispondi

    Appunto! Stavo pensando la stessa cosa: ma guarda un po!….. E non credo sia necessario dre quello che tutti pensiamo… Solo che si siano seguite le vicende con la nostra testa e i nostri oocchi, non con ciò che la televisione pensa di farci pensare.

  • Massimiliano
    Inserito alle 16:55h, 05 Dicembre Rispondi

    Ciao a tutti, ma vedrete che l’Italia farà la sua parte e reciterà al meglio il solito ruolo in cui si è lasciata relegare dal dopoguerra, quello di cortigiana e meretrice di bassa lega, che si vende e vende i propri cittadini, in cambio di…….nulla, perché in cambio non riceviamo proprio niente!
    Complimenti Signor Caracciolo, per il coraggio di metterci il nome e la faccia!
    Onore a lei!

  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 20:11h, 05 Dicembre Rispondi

    Quando sono loro ad essere invasi chiedono distribuzione equa. Hai capito? Sti crucchi!! Basterebbe porre fine a questa guerra. A breve, tra qualche mese l’Ucraina cesserà di esistere. Grandissimi gli ucronazisti. Stanno operando per la patria… si per distruggerla.

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 08:17h, 06 Dicembre Rispondi

    Equa distribuzione… traduzione da tedesco… ci teniamo pochissimi che ci interessano e scarichiamo in resto di Europa (principalmente Italia) tutto resto!…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Viaggiatore 5
    Inserito alle 12:58h, 06 Dicembre Rispondi

    Un sincero augurio a tutti i paesi Europei. In particolare.i piu sofisticati. Un grande aumento di profughi tanto da create il caos sociale. E trai profughi anche una buona percentuale di nazisti e terroristi. Questo come premio per aver voluto e sostenuto la guerra.

  • Peter
    Inserito alle 12:59h, 06 Dicembre Rispondi

    Un sincero augurio a tutti i paesi Europei. In particolare.i piu sofisticati. Un grande aumento di profughi tanto da create il caos sociale. E trai profughi anche una buona percentuale di nazisti e terroristi. Questo come premio per aver voluto e sostenuto la guerra.

Inserisci un Commento