La Germania ha contestato duramente Washington per la sua intromissione nella politica europea


La Germania si è opposta alle sanzioni contro il “Nord Stream – 2” e ha ricordato a Washington che le questioni politiche europee dovrebbero essere risolte in Europa, e non negli Stati Uniti.
Il ministro degli esteri tedesco Heiko Maas ha invitato il funzionario di Washington a non interferire nelle questioni di politica energetica europea, hanno riferito i media.

Secondo Maas, nonostante la Germania affronti seriamente lo scetticismo dei partner dell’Europa centrale e orientale riguardo al Nord Stream – 2, tuttavia, questo progetto non è puramente russo, o esclusivamente tedesco, perché è importante per tutta l’Europa.

Ministro Heiko Maas

Inoltre, il ministro degli Esteri tedesco ha ricordato al Segretario di Stato americano Mike Pompeo che le sanzioni unilaterali contro Nord Stream 2 non sono mai state giuste, aggiungendo che ogni sorta di restrizioni non sono mai state un fine a se stesse.
Maas ha aggiunto che le sanzioni sono uno strumento politico e hanno senso solo se sono vincolate a requisiti applicabili, come le sanzioni dell’UE.

Fonte: Nation New

Traduzione: Luciano Lago

Inserisci un Commento

*

code