La Germania esprime preoccupazione per la tesa situazione elettorale negli Stati Uniti

Il ministro della Difesa tedesco, Annegret Kramp-Karrenbauer, ha avvertito questo mercoledì di una situazione molto preoccupante ed “esplosiva” e di “una crisi costituzionale” nel Paese nordamericano, dove si è proclamato il candidato repubblicano alla presidenza, Donald Trump “Vincitore” delle elezioni mentre continua il conteggio dei voti.

Il risultato di “queste elezioni non è ancora deciso (…), i voti sono ancora in fase di conteggio. (…) È una cosa che dovrebbe interessarci tutti ”, ha detto il capo del ministero della Difesa tedesco in dichiarazioni al canale locale ZDF.

In un’altra parte delle sue osservazioni, Kramp-Karrenbauer ha indicato che i legami bilaterali tra Berlino e Washington “sono stati duramente messi alla prova negli ultimi quattro anni” sotto la presidenza Trump.

La reazione del funzionario tedesco arriva poco dopo che il magnate repubblicano ha affermato di aver vinto alle elezioni , denunciando la frode senza presentare prove, nonostante il conteggio dei voti continui in diversi stati chiave, in una battaglia elettorale molto serrata con il suo rivale democratico, Joe Biden.

La campagna di Biden si è scagliata contro Trump, definendo “oltraggiose” e “senza precedenti” le sue osservazioni sulla presunta “vittoria” elettorale .

Il social network Twitter ha anche classificato come “contenuto potenzialmente fuorviante” un tweet del leader repubblicano , in cui accusa i democratici di tentare di “rubare le elezioni”.

Secondo i media locali finora, Biden avrebbe ottenuto 238 voti dei 270 delegati necessari per sostenere la sua candidatura contro Trump, con 213.

Il nome del vincitore non è probabilmente noto questo mercoledì a causa dell’elevato numero di voti espressi per posta e il cui riconteggio in alcuni stati, come Pennsylvania, Michigan e Wisconsin, potrebbe richiedere anche pochi giorni, in parte a causa dell’aumento del volume di votando per posta a seguito della nuova pandemia di coronavirus, che causa COVID-19.

Angela Merkel disgustata nell’apprendere del caos negli USA

La nomina elettorale avviene negli Stati Uniti tra i crescenti timori per lo scoppio di violente proteste nel Paese, soprattutto a causa delle dichiarazioni del magnate repubblicano che non avrebbe accettato i risultati, se avesse perso contro Biden.

Nota: La cancelliera Merkel è apparsa molto nervosa oggi nell’apprendere della situazione di incertezza determinatasi negli Stati Uniti a seguito dell’incerto risultato delle elezioni. Non è un mistero che in Germania si conta su una eventuale vittoria di Joe Biden e dei democratici per poter ristabilire una collaborazione con Washington e sciogliere i molti nodi che intrecciano ultimamente le relazioni fra Berlino e Washington.
Le questioni più importanti in sospeso sono quelle realtive al gasdotto North Stream 2 con la Russia, il bilancio della NATO, i rapporti con la Russia e da ultimo l’incresciosa situazione dell’avvelenamento di Navalny su cui la Merkel ha voluto assecondare le richieste USA, pur essendo consapevole che si trattava di una messa in scena neppure credibile. “Non si può andare avanti così”, sembra che abbia detto la Merkel ai suoi collaboratori, bisogna che i nordamericani cambino modo di gestione poichè con l’amministrazione Trump non c’è possibilità di dialogo.

Fonte: Politico

Traduzione, sintesi e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM